Artecinema illumina Napoli anche quest’anno

Artecinema

Sono tanti anni, precisamente ventisette che un evento immancabile allieta l’autunno a Napoli. Quattro giornate di arte, eleganza, amore che si dipanano tra le poltroncine rosse del Teatro San Carlo prima, dell’Augusteo poi. 

E così, anche quest’anno, il 13 ottobre si è aperto il sipario su Artecinema, il Festival internazionale di film sull’arte contemporanea tanto atteso in città dagli addetti al settore. Bello vedere in platea e tra i palchetti tantissime persone, che non è bastata una giornata ininterrottamente bagnata dalla pioggia a scoraggiare. E così, anche quest’anno, Artecinema, luogo di incontro e di scambio reciproco curato da Laura Trisorio, non ha deluso i suoi affezionati seguaci, offrendo, come sempre, contenuti di altissima qualità e sensibilità. 

La serata inaugurale, tenutasi come di consueto al Teatro San Carlo, ha acceso le luci sul rapporto tra Maya Picasso e suo padre nel delicatissimo film Maya, dans l’oeil de Pablo del regista francese François Levy-Kuentz (prima italiana). La scelta del secondo film è caduta su Krzysztof Wodiczko – The Art of Un-War  di Maria Niro (prima europea), che porta sulla scena l’arte di Wodiczko, noto per le sue proiezioni su facciate di edifici e monumenti. I suoi potenti interventi di arte pubblica aiutano a riflettere criticamente su temi urgenti quali la guerra, la xenofobia, le migrazioni. Presenti in sala anche i registi.

Dal 14 al 16 ottobre il meraviglioso viaggio del Festival si è spostato al Teatro Augusteo, offrendo una accurata selezione  di film su architettura, design, arte e fotografia con un unico grande intento: regalare un’esperienza collettiva il cui comune denominatore è l’amore per l’arte nelle sue infinite sfaccettature. 

Un appuntamento davvero imperdibile quello con Artecinema, che ha alle spalle passione e tanto lavoro, che ogni anno regala un valore aggiunto alla città, agli esperti d’arte, agli amanti dell’arte e non solo. Da qualche anno a questa parte è possibile fruire di questa meravigliosa overdose di arte anche online (dal 14 al 20 ottobre) registrandosi sull’apposita piattaforma. 

Ancora una volta, chapeau!

Immagine in evidenza: www.artecinema.com 

 

A proposito di Rossella Capuano

Amante della lettura, scrittura e di tutto ciò che ha a che fare con le parole, è laureata in Filologia, letterature e civiltà del mondo antico. Insegna materie letterarie. Nel tempo libero si diletta assecondando le sue passioni: fotografia, musica, cinema, teatro, viaggio. Con la valigia sempre pronta, si definisce “un occhio attento” con cui osserva criticamente la realtà che la circonda.

Vedi tutti gli articoli di Rossella Capuano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *