Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Mamma o papà? - cronaca di una crisi matrimoniale dal sapore dolce-amaro

Mamma o papà? Cronaca di una crisi matrimoniale dal sapore dolce-amaro

Mamma o papà? è al cinema dal 14 febbraio per la regia di Riccardo Milani. Il film è il rifacimento della commedia francese del 2015 Papa ou Maman, realizzata dal regista Martin Bourboulon che, a suo tempo, ha riscosso un notevole successo di pubblico e di critica.

La scena iniziale vede tre fratelli, Matteo (Luca Marino), Viola (Marianna Cogo) e Giulietto (Alvise Marascalchi), seduti nella sala d’attesa degli arrivi internazionali di un aeroporto. Subito dopo, la storia fa un salto indietro di 8 mesi ed è da quel momento che si entra nel vivo del film.

Nicola (Antonio Albanese), ginecologo, e sua moglie Valeria (Paola Cortellesi), ingegnere, dopo un matrimonio che dura da 15 anni, decidono di divorziare perché si sono resi conto che il loro amore è ormai finito e si considerano soltanto come due buoni amici. Grazie alla serenità con la quale hanno accettato un’evidenza che non possono cambiare, optano per una separazione civile e decorosa privata dai problemi e dalle ripicche che sorgono di solito quando una coppia pone fine alla propria unione. Tuttavia, nonostante abbiano deciso il da farsi, non hanno ancora comunicato la notizia ai loro tre figli, i ragazzi visti a inizio film. Dopo aver rimandato per più di un anno il fatidico momento così da potersi preparare a indorare al meglio l’amara pillola alla prole, ogni reticenza e, soprattutto, qualsiasi gentilezza vengono messe da parte quando Valeria scopre che Nicola ha già iniziato una storia con un’altra. La scoperta, inoltre, coincide con un momento cruciale per le loro carriere lavorative; a entrambi, infatti, sono stati offerti due incarichi all’estero ai quali nessuno dei due è disposto a rinunciare. C’è, però, un “piccolo problema” che sono costretti a risolvere: uno di loro dovrà dire addio alla propria opportunità per occuparsi dei figli. È così che ha inizio una vera e propria guerra senza esclusione di colpi che avrà come bersagli proprio gli innocenti ragazzi ai quali non verrà risparmiato nulla pur di riuscire a convincerli a scegliere l’altro genitore.

Antonio Albanese e Paola Cortellesi, la coppia scorretta di Mamma o papà?

Mamma o papà? è una commedia leggera che fa ridere di gusto gli spettatori dando loro anche qualcosa su cui riflettere. I 90 minuti della pellicola scorrono veloci; quasi non ci si accorge che il tempo sia volato così in fretta tanto si è presi dalla trama nella quale, oltre alle battute e alle situazioni paradossali e per questa ragione esilaranti, sono inseriti dei momenti di serietà che inducono a constatare e ammettere che quanto si sta vedendo non si discosta poi tanto dalla realtà.

D’altronde, escluse ovviamente le esagerazioni che servono a rendere il film più divertente, non è forse una realtà quella dei figli che, quando i genitori decidono di porre fine alla loro relazione, si trovano al centro di un fuoco incrociato dal quale non riescono a ripararsi e mettersi in salvo perché, semplicemente, non possono?

Albanese e la Cortellesi interpretano con grande naturalezza e affiatamento le parti affidate loro e sembra quasi di trovarsi di fronte a una coppia vera e non filmica. Milani, oltre a far ridere il suo pubblico, ha voluto essere il più possibile provocatorio senza scadere però nel cattivo gusto ed è ampiamente riuscito nel suo intento. Il lodevole risultato finale è stato ottenuto grazie alla presenza di una trama costruita ad arte su scambi di battute e situazioni comiche; di un cast nel quale spiccano i protagonisti ma gli altri attori non restano certo nell’ombra – è il caso di Carlo BuccirossoClaudio GioèStefania Rocca – e di un ritmo sostenuto e tranquillo prima e più frenetico e scanzonato poi.

La fine è una conclusione tutta all’italiana volta a far sorridere di cuore più che a ridere a tutti i costi, che trova la sua piena espressione nella speranza. La speranza nella possibilità di un’altra chance a essere felici grazie a una nuova vita da costruire insieme.

Print Friendly, PDF & Email