Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Comunicazioni con i clienti, le aziende scelgono l’sms marketing: tutti i dati

L’sms marketing è una tecnica comunicativa estremamente performante che consiste nell’invio di brevi messaggi di testo su smartphone per scopi pubblicitari. Le aziende di oggi possono trarre grandi vantaggi dalla creazione di speciali campagne promozionali fondate sulla diffusione capillare di sms ai clienti. In ogni caso, si tratta di persone che hanno preliminarmente acconsentito alla ricezione di questo tipo di messaggi da parte dell’azienda stessa. Che cosa contengono in genere gli sms? Possono veicolare sconti e promozioni ma anche coupon, alert e aggiornamenti o news generiche.

L’Osservatorio Statistico Sms 2021 e l’analisi delle tendenze

Analizzando gli invii di messaggi effettuati attraverso la piattaforma di email marketing MailUp nel corso dei 12 mesi dello scorso anno è stato realizzato l’Osservatorio Statistico SMS 2021. Si fa riferimento a un volume di oltre 164 milioni di messaggi, contro i 133 del 2019). Per comprendere a fondo l’evoluzione della metodologia e per metterne in luce cambiamenti e trend attivi si è svolta un’indagine facendo un diretto raffronto rispetto ai numeri del 2019. Mentre per ricavare la composizione e la distribuzione dei clienti, settore per settore, si sono presi in esame i 28 ambiti merceologici relativi al bacino di utenti di MailUp. Dal punto di vista tecnico, l’analisi è stata condotta prendendo in esame tre principali indicatori:

  • tasso di clic, che indica quanti utenti abbiano effettivamente cliccato sul link contenuto all’interno dell’sms (questa metrica consente di stabilire sia il livello di interazione che di interesse da parte dei destinatari del messaggio);
  • tempo di recapito, quello che intercorre tra l’invio al gateway e la ricezione sul dispositivo elettronico del destinatario;
  • tempo di reazione, cioè quello che passa tra la ricezione del messaggio e il clic (un ulteriore indicatore relativo alla reattività).

Sms canale moderno, attuale e performante: ecco perché

L’Osservatorio SMS 2021 si pone come obiettivo la realizzazione di un documento che possa essere d’aiuto alle aziende. Grazie ad esso, infatti, esse potranno verificare e confrontare i dati relativi alle performance delle proprie campagne di sms marketing, facendo un raffronto con la media del settore. Non bisogna fare l’errore di sottovalutare un canale performante come quello degli sms, credendolo obsoleto o sorpassato. Basta pensare a quante persone nel mondo oggi possiedano uno smartphone (è stata superata lo scorso anno la soglia di 3 miliardi e mezzo, secondo Statista) e a quanto il traffico di sms con intento commerciale abbia conosciuto un’impennata (+10%) rispetto al 2019, toccando quota 2,7 miliardi (Juniper Research). Il tasso medio di apertura dei messaggi ha raggiunto il 98% (The Daily Egg), mentre il 91% dei consumatori mostra di provare interesse verso la possibilità di ricevere info dalle aziende con questa modalità (Attentive). Ma quali vantaggi offre allora, in sintesi, la metodologia dell’sms marketing? Per prima cosa questi messaggi sono veloci e versatili, oltre che altamente personalizzabili. In più sono sempre tracciabili, flessibili e fanno ricorso alla tecnologia di prossimità.

Netto aumento dei messaggi inviati con link all’interno

Dal confronto tra i numeri relativi al 2019 e quelli raccolti con riferimento allo scorso anno emerge chiaramente come vi sia un sostanziale miglioramento degli indicatori presi in esame, a parte il tasso di clic che invece ha fatto registrare un calo (-6.3%). I volumi di invio stupiscono in positivo: l’incremento dei messaggi inviati – e dei link contenuti al loro interno – è stato del 23,69%, complice anche il cambio repentino di abitudini dovuto all’emergenza sanitaria e alla pandemia. L’alto numero di messaggi ricevuti può dunque contestualizzare il calo del tasso di clic: semplicemente vista la più ampia offerta, diminuiscono le probabilità di una conversione. Il Ctr è calato dal 6,67% del 2019 al 6,25% del 2020, mentre gli sms con link interno sono aumentati di circa 13 milioni.

Picco di invii nel mese di luglio e in quello di novembre

Da un’analisi relativa alla distribuzione dei volumi, il 2020 si caratterizza per un andamento discontinuo fatto di alti e bassi. Ci sono due picchi, relativamente all’invio di sms: il primo è stato fatto segnare a luglio (inviati 21 milioni di messaggi), il secondo invece a novembre (inviati 17,2 milioni di messaggi). Specularmente si è assistito a un duplice calo, uno durante il mese di lockdown duro ovvero aprile (8 milioni di invii) e l’altro ad agosto, che tradizionalmente è il mese delle chiusure e delle ferie.

Ci sono alcuni settori che più di altri hanno saputo far tesoro della tecnica di sms marketing, si tratta di agenzie pubblicità e marketing, grande distribuzione, utilities e servizi. Bene anche assicurazioni, giochi, finanza e banche. Come era prevedibile, c’è stato poi un calo nei risultati di settori come moda, calzaturee automotive. La pubblica amministrazione in modo particolare ha sposato il canale di comunicazione dell’sms marketing con l’obiettivo dichiarato di offrire in maniera tempestiva aggiornamenti e info utili a utenti e cittadini.

Giorni e fasce di invio, keywords e tasso di lettura

Ci sono alcuni giorni che vengono scelti con maggiore frequenza per l’invio degli sms a scopo commerciale, si tratta di quelli a ridosso del weekend e dunque il giovedì e il venerdì. Il martedì è il giorno invece con il numero di invii più basso, assieme ovviamente alla domenica. Il tasso di lettura degli sms è del 97% (Smart Insights) entro 15 minuti dalla ricezione (per la mail invece sono 90). Gli invii si concentrano inoltre in determinate fasce temporali: quella che va dalle 11 alle 13 e quella delle 21, adatta a intercettare gli appassionati di shopping serale. Per quanto riguarda la lunghezza dei messaggi, dall’analisi condotta è emerso come le aziende abbiano sempre più imparato a sfruttare i 160 caratteri messi a disposizione (la lunghezza media è di 155 circa).

Nel 2020 le campagne di sms marketing sono state più veloci: i tempi di recapito sono passati dai 34 secondi del 2019 a 19, mentre quelli di reazione sono scesi da 102 a 75. Infine uno sguardo alle tematiche maggiormente affrontate nelle campagne: sono due le tendenze principali. Ci sono invii relativi a promozioni e sconti, soprattutto a carattere temporaneo (fino e sconto, le parole più ricorrenti) ma anche invii sul tema sanitario (info e farmacia tra le keywords più usate). Parole come ‘gentile’, ‘utente’ e ‘cliente’ sono state invece le più scelte nei contesti di fitness, salute, banca e finanza per stabilire un dialogo diretto con le persone. Invece ‘Covid’, ‘pandemia’ e ‘Coronavirus’ sono stati più che altro alla ribalta nel contesto dell’email marketing.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta