Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Sky e Netflix stringono l’alleanza che ci terrà incollati al divano

Sky e Netflix: alleanza che ci terrà incollati al divano

Dite addio agli aperitivi con gli amici e comprate un nuovo pigiama dalla fantasia ridicola, perché la vostra volontà di seminare e coltivare vita sociale verrà messa a dura prova: Sky e Netflix, che da anni giocano al rialzo per tenerci incollati agli schermi di tablet e televisori, hanno siglato un’alleanza che in pochi giorni ha già accumulato tante reazioni positive. Dal 2019 (non è ancora stata svelata una data certa), gli abbonati Sky potranno scegliere un pacchetto con cui accedere ai contenuti Netflix attraverso la piattaforma Sky Q, già lanciata in Italia da novembre 2017.

L’offerta riguarda i Paesi Europei e i primi a poter mettere a disposizione dei consumatori il nuovo abbonamento saranno Gran Bretagna e Irlanda, seguiti da Italia, Germania e Austria: infatti, nei Paesi anglosassoni, Sky Q viene utilizzato già da due anni, mentre in Italia soltanto da pochi mesi e in Germania, addirittura, non è ancora arrivato. Ma, nello specifico, qual è l’oggetto di questo sodalizio di ultima generazione?

Cosa sappiamo sull’alleanza tra Sky e Netflix

Si legge, in una nota dell’accordo, che “Sky renderà disponibile la vastità dell’offerta Netflix ai clienti nuovi ed esistenti creando un pacchetto TV di intrattenimento ad hoc, che per la prima volta raggrupperà sotto lo stesso tetto i contenuti Sky e Netflix”.

I dettagli dell’accordo resi noti sono pochi, oltre a non conoscere con precisione una data di uscita non conosciamo, ad esempio, neanche il costo del nuovo abbonamento, anche se non mancherà di certo né la vastità di offerta né la scelta. Ad ogni modo, l’intesa prevede che gli abbonati Sky possano avere accesso dal menu Sky Q a tutti i contenuti Netflix e che, viceversa, gli abbonati Netflix possano accedere al loro account (quindi senza necessità di crearne uno nuovo) all’interno del nuovo pacchetto Sky, così come non viene preclusa la possibilità ai nuovi abbonati di entrare per la prima volta nelle piattaforme con questo pacchetto. Ma perché proprio la piattaforma Sky Q? Quest’ultima rappresenta un sistema comodo e semplice per poter utilizzare da ogni dispositivo il proprio account Sky e beneficiare di tutti i servizi acquistati a 360 gradi, salvando programmi per guardarli offline, mettendoli in pausa, organizzando l’intrattenimento su propria misura. Ferma restando la distinzione tra le produzioni delle due aziende, con questo servizio integrato si avrà la possibilità di avere sotto controllo e a propria completa disposizione tutte le proposte Sky e Netflix. Inoltre, l’accordo si estende anche ai servizi di streaming di Sky senza abbonamento, dunque si potrà guardare Netflix anche attraverso il portale NowTv, nato proprio per portare l’offerta Sky nelle case di chi non ha un impianto satellitare.

“Siamo di fronte a una tappa rivoluzionaria nel nostro percorso di innovazione tecnologica e culturale” ha dichiarato l’amministratore delegato di Sky Italia, Andrea Zappia, e non sarà di sicuro l’affezionato pubblico della pay-tv a dargli torto: dopo l’acquisizione della 21st Century Fox da parte della Disney, quest’altro passo compiuto dai colossi Sky e Netflix ha contribuito non poco alla metamorfosi del volto dell’intrattenimento.