Una vita da influencer, Dèsirèe Manfredi si racconta

Dèsirèe Manfredi

Una vita da influencer, il libro di Dèsirèe Manfredi affronta la piaga del bullismo e dei leoni da tastiera dietro il suo successo

Dèsirèe Manfredi, nome d’arte di Dèsirèe De Cristofaro, è una giovanissima influencer e modella attiva su Instagram. La ragazza (la quale vanta ben 600mila seguaci sul noto social network fotografico) è l’autrice del libro  Una vita da influencer, edito dalla casa editrice napoletana Infuga Edizioni.

Nonostante sembri che l’intenzione della 17enne sia quella di celebrare il proprio successo; in realtà, l’obiettivo della ragazza è quello di raccontare i diversi episodi di bullismo e gli insulti dei leoni da tastiera ricevuti nei commenti.

Dèsirèe ha raccontato le sue esperienze con i bulli e i leoni da tastiera riassumendo le pagine del suo libro con le seguenti parole ( le quali sono presenti nel comunicato stampa redatto da Grazia Guarino e Maria Consiglia Izzo):

“Abituati come siamo a trascorrere gran parte della nostra giornata sui social è normale che quando ci si espone dietro l’angolo c’è sempre il leone da tastiera o il compagno/a di classe pronto a farti apprezzamenti indelicati, quindi a sminuirti. Io ho deciso di raccontare i commenti offensivi che mi arrivavano attraverso un libro. Desidero che tutti sappiano che dietro il mio profilo, e quello di tante altre persone che come me godono di una certa notorietà sui social, non ci sono solo set fotografici, armadi strabordanti e partecipazioni ad eventi. Dietro di essi c’è un lavoro costante, c’è tanta formazione.. Siamo in costante aggiornamento! Io addirittura sono seguita dalla mia mamma, che è il mio manager. Prima di giudicare ci deve essere la conoscenza della persona, è facile additare la vita degli altri quando non si è soddisfatti della propria“.

 

Allora Dèsirèe; per iniziare, cosa racconti nel tuo profilo Instagram?

Porto contenuti della mia vita quotidiana molto trasversali, riferendomi al mondo del lusso e supportando le persone che soffrono di bullismo .

Tra le pagine del suo libro c’è posto anche per il tema del bullismo, una piaga che colpisce tanti ragazzi e tante ragazze sia con episodi a scuola ma anche online. Dèsirèe Manfredi, tu sei stata vittima di episodi del genere?

Si, purtroppo ho sofferto sia di bullismo che di cyberbullismo.

Parlando della tua attività di influencer su Instagram, sei mai stata vittima di attacchi da parte di “leoni da tastiera”? Secondo il tuo parere, cosa spinge degli utenti a nascondersi dietro l’anonimato e a “vomitare odio nei commenti”?

Sono stata vittima di attacchi da parte dei leoni da tastiera molte volte, ma credo lo facciano solo per invidia e perché non sanno come riempire le loro giornate e cercano sempre di screditare le persone che magari sono semplicemente più felici di loro.

Secondo te, quanto è necessario che la scuola, la famiglia o altre istituzioni educhino le nuove generazioni al rispetto e ai giusti comportamenti sui social? Quali misure andrebbero prese ?

Secondo me dovrebbero iniziare a parlarne sia a scuola che a casa perché prima o poi ci sarà sempre una persona che ti intralcerà o ti andrà contro. Io penso che tutti quelli che sono vittime di questi bulli dovrebbero dirlo ai loro genitori o a qualcuno e farsi aiutare.

Dèsirèe Manfredi, quali consigli daresti a ragazzi e ragazze vittime di bullismo e cyberbullismo?

Parlatene sempre, non abbiate mai paura. Fatevi sempre aiutare.

Fonte immagine copertina per l’articolo su Dèsirèe Manfredi: XY Creative Agency

A proposito di Salvatore Iaconis

Laureato in Lettere Moderne presso l'Universitá Federico II di Napoli il 23 febbraio 2022 e giornalista iscritto all'ordine regionale dal 26 gennaio 2021. Grande amante della lettura dai classici della tradizione fino ai best-sellers più recenti, appassionato di cinema in tutte le sue forme nonché di teatro, storia, arte e filosofia.

Vedi tutti gli articoli di Salvatore Iaconis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *