Seguici e condividi:

Eroica Fenice

il domatore di leoni

Il domatore di leoni: l’ultimo romanzo di Camilla Läckberg

Il 29 settembre è uscito in Italia “Il domatore di leoni” della scrittrice svedese Camilla Läckberg, edito  da Marsilio (collana Farfalle, Giallo Svezia) come tutti i suoi romanzi, da La principessa di ghiaccio (2010) a Tempesta di neve e profumo di mandorle (2015).

Tornano i personaggi che caratterizzano i libri della Läckberg:

Erica Falck scrittrice giornalista, madre di due gemelli e una bimba, è sposata da qualche anno con Patrik Hedström, vicecommissario di Tanumshede, cittadina svedese. La squadra investigativa che affianca Patrick è composta da Martin, che ha perso da poco la moglie e vive con la figlioletta; Gosta, sempre più attivo e perspicace;  Annika, la segretaria di “ferro”, severa sul lavoro, ma molto materna in caso di bisogno; dal commissario Mellberg che, in questo romanzo, appare meno lavativo e incredibilmente partecipativo; e infine da Paula, donna intuitiva e sagace, che parteciperà alle indagini anche se in congedo di maternità.

Personaggi collaterali sono: Anna, la sorella minore di Erica, che è in crisi con il suo compagno Dan; Rita, la compagna di Mellberg, nonché madre di Paula, che ha il merito di aver portato gioia e stabilità nella vita del commissario; Kristina, la madre di Patrick, molto critica sul modo di gestire la casa e i figli da parte di Erica, che si addolcirà solo grazie ad un piacevole incontro.

Erica sta facendo ricerche su un caso di omicidio di diversi anni addietro: una donna, Laila, madre di due bambini, aveva accoltellato brutalmente suo marito Vladek, domatore di leoni in un circo. Erica vorrebbe scrivere del caso ma Laila, che vive da anni detenuta, non vuole collaborare perché nasconde un segreto: riceve cartoline anonime da qualcuno che vuole ucciderla.

Nel frattempo, Patrick si trova ad indagare sul sequestro di alcune ragazze di Fjällbacka e, in particolare di Victoria, che era riuscita a scappare ma non era sopravvissuta alle torture subite. Ne emergerà una storia di perversioni e crudeltà.

Il domatore di leoni e gli altri romanzi

Il domatore di leoni è ben scritto -come tutti gli altri romanzi della scrittrice- ma risente, rispetto ai precedenti, di poca originalità: l’uso dello stesso schema narrativo, ad esempio, in cui eventi del passato si ricollegano a casi presenti, rendono poco credibile la trama, se si considera che i crimini avvengono tutti nel piccolo paese di Fjällbacka. E ancora, se da un lato i battibecchi tra Erica e Patrick, o i pasticci di Mellberg in polizia, danno un senso di familiarità ai romanzi, soprattutto ai lettori fedeli, possono risultare a lungo andare un po’ ridondanti.

Ciononostante, il romanzo della Läckberg rappresenta una lettura piacevole e poco impegnativa, soprattutto se presa a piccole dosi.

——————-
Il domatore di leoni è disponibile su Amazon. Clicca qui per acquistarlo!

Print Friendly, PDF & Email