Robert Silverberg: Scrivere fantascienza

Robert Silverberg

Scrivere fantascienza. Riflessioni e rifrazioni è il recente testo edito per la linea editoriale 451 della casa editrice Edizioni BD  tratto dal volume Reflections and Refractions: Thoughts on Science Fiction, Science and Other Matters di Robert Silverberg (limitatamente all’edizione rivista ed ampliata nel 2016); come la stessa nota informativa a Scrivere fantascienza. Riflessioni e rifrazioni ci segnala, la «presente edizione italiana dell’opera è il risultato di una selezione dei saggi presenti nell’edizione originale, della quale sono pubblicati i capitoli 3 e 4».

Scrivere fantascienza. Riflessioni e rifrazioni: il testo

Scrivere fantascienza. Riflessioni e rifrazioni è, come si diceva poc’anzi, il recupero di due dei capitoli del testo sul genere fantascientifico di Robert Silverberg; i capitoli su cui l’editore (che in quarta di copertina, fra l’altro, ci informa di una prossima pubblicazione nella collana 451 di altri due titoli di Silverberg: Morire dentro e L’uomo nel labirinto) e il traduttore Marco Farinelli si sono soffermati per questa pubblicazione sono il terzo e il quarto della versione di riferimento traendo da essi la Parte 1 (Professione scrittore) e la Parte 2 (Colleghi).

Il testo, che in definitiva è una miscellanea di pensieri, opinioni, esperienze e consapevolezza, ci ricorda protagonisti e tecniche del genere fantascientifico, passando per aneddoti, riflessioni e curiosità personali, che mettono per iscritto l’uomo prima e l’autore scrittore di fantascienza, poi: “riflessioni” e “rifrazioni”, appunto, su un genere e in un genere che ci tiene da secoli sospesi fra la ragione e la fantasia, come su un filo teso nel mezzo del nulla. Scienza, fantasia, immaginazione, realtà: su queste linee si muove la narrazione – efficacemente resa in tutte le sue sfumature dalla traduzione proposta in questa edizione – che sposta continuamente le proprie forze di equilibrio fra le tecniche del genere e i protagonisti – gli autori rappresentativi – dello stesso.

Riporto quanto efficacemente ed in forma eloquente scritto in quarta di copertina a questo volume:

«Robert Silverberg è uno degli scrittori più importanti della fantascienza contemporanea. Ha scritto decine di romanzi e centinaia di opinioni e commenti sulle riviste di sci-fi più note, da “Galileo Magazine” ad “Amazing Stories” alla “Asimov’s Science Fiction Magazine”. Scrivere fantascienza raccoglie, a partire da quell’insieme, le pagine che affrontano la scrittura, in particolare di un genere: un insieme di consigli e suggerimenti di uno dei più grandi autori di fantascienza su come approcciarne e risolverne le questioni, gli entusiasmi, i pericoli e, soprattutto, le tecniche. Il viaggio di Silveberg termina con una ricca sezione di commenti e aneddoti personali che coinvolgono nomi come Isaac Asimov, Harlan Ellison e Philip K. Dick, restituendoci così l’atmosfera di un periodo irripetibile della storia del genere».

Robert Silverberg: scrittore, saggista, sceneggiatore

Robert Silverberg, autore del testo da cui Scrivere fantascienza. Riflessioni e rifrazioni è tratto, è uno scrittore di fantascienza, uno sceneggiatore e un curatore editoriale; vincitore di diversi premi letterari (fra i quali il Premio Hugo, il Premio Nebula e il Premio Locus), è autore di numerosi romanzi (sia autoconclusivi che facenti parti di serie; alcuni confluiti in antologie personali e varie), racconti, saggi e, nel campo cinematografico, il suo nome è facilmente riconducibile a famose sceneggiature da lui scritte.

Fonte immagine in evidenza: Wikipedia

About Roberta Attanasio

Redattrice. Docente di lettere e latino. Educatrice professionale socio-pedagogica. Scrittrice. contatti: [email protected]

View all posts by Roberta Attanasio →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *