Seguici e condividi:

Eroica Fenice

scegli me: il libro d'esordio di Marianna Coccorese

Scegli me: il libro d’esordio di Marianna Coccorese

Scegli me è il libro d’esordio della giovanissima scrittrice Marianna Coccorese, di cui si è tenuta  presentazione presso la Libreria Iocisto martedì 10 gennaio. La storia è quella di Paolaun’adolescente testarda, impulsiva e incurante delle regole che vive nella provincia di Milano insieme alla mamma e ai suoi due fratelli, Marco e Remo. Il padre è sparito prima che lei nascesse e, malgrado le numerose domande di Paola sull’argomento, nessuno vuole dirle che fine abbia fatto. Apparentemente la sua vita scorre normalmente, fatta di amicizie, di passione per la musica e di amori delusi. Tuttavia la noiosa routine di tutti i giorni sarà sconvolta dall’incontro con Gabriele, un ragazzo dolce e sensibile, che nasconde un grandissimo segreto: Gabriele, infatti, è il suo angelo custode, mandato sulla terra per aiutare Paola a non cacciarsi nei guai.

Il rapporto che Paola instaura con Gabriele è speciale e le permetterà di imparare ad essere meno impulsiva, di lavorare su se stessa e sulle sue insicurezze, rendendola così una persona diversa, sicuramente migliore. Così, il messaggio principale sembra essere quello di sempre: l’amore ha un potere così forte da permettere di uscire illesi da tutte le circostanze negative e di salvarci umanamente.

Il mondo dell’adolescenza con Scegli me

Nel romanzo ci sono diversi spunti di riflessione: il principale è sicuramente il modo di vedere il mondo attraverso gli occhi dell’adolescente. Infatti, molte delle problematiche che i ragazzini in periodo di pubertà affrontano ogni giorno sono presenti nell’intreccio e vengono trattate con estrema delicatezza: le insicurezze, le paure, i desideri e le sofferenze si mescolano in Paola, la quale potrebbe rappresentare tranquillamente l’adolescente che tutti noi siamo stati un tempo.

Tuttavia Scegli me non è solo questo, è anche un libro che si pone interrogativi molto profondi, mettendo l’accento sulla spiritualità, argomento che viene relegato molto spesso ai margini. Quali sono le conseguenze delle nostre azioni? Ciò che compiamo si riflette solo su noi stessi o coinvolge indirettamente anche gli altri? Quanta importanza ha la nostra presenza nel mondo? E, infine, c’è sempre un premio per i buoni e una punizione per i cattivi?

Queste ed altre domande si susseguono durante la lettura, che scorre via fluidamente, grazie soprattutto allo stile assai leggero (ancora un po’ acerbo) e soprattutto ai colpi di scena che si avvicendano numerosi,  che si alternano, però, a situazioni piuttosto prevedibili. Quasi trecento pagine da gustare lentamente o da bere tutte d’un sorso, costruite su una trama dinamica e attiva messa a punto da una Scrittrice promettente a cui va il merito di aver messo in piedi una storia che riesce a regalare messaggi positivi da distribuire soprattutto ad un target adolescenziale.

Scegli me avrà un seguito?

Accanto ai dubbi che vengono stimolati ce n’è uno che, seppure non altrettanto stringente come gli altri, ha bisogno di essere soddisfatto: la Scrittrice ha in progetto di continuare la storia? Numerosi sono, infatti, i fili narrativi che vengono lasciati penzolare in sospeso, forse segnale di un ritorno alla scrittura che attendiamo con molta curiosità.