Eroica Fenice

parchi giochi della campania

Parchi giochi della Campania: scopriamoli insieme

Tutti i parchi giochi della Campania da visitare

I parchi giochi sono i luoghi più amati dai bambini ma piacciono molto anche agli adulti.  Luoghi ideali per trascorrere un’intera giornata all’insegna dell’allegria e dello spasso e scordare per un momento i problemi quotidiani. La Regione Campania vanta la presenza sul territorio di moltissimi parchi divertimento. Scopriamoli insieme, da quelli più famosi ai meno conosciuti.

Parchi giochi Napoli e provincia

Parchi giochi della Campania si comincia con…

Edenlandia

Sapevate che la Regione Campania, insieme all’Emilia Romagna, ha uno dei parchi divertimenti più antichi d’Italia? Stiamo parlando dell’Edenlandia, il famoso parco situato nel quartiere Fuorigrotta, in viale Kennedy.

Seppur facente parte di un progetto che risale al periodo fascista (nella Mostra d’Oltremare era previsto un parco giochi da affiancare alle celebrazioni delle conquiste italiane. Gli archi che accolgono i visitatori all’entrata del parco erano nel progetto ispirati alla firma di Mussolini), il parco divertimenti fu inaugurato il 19 giugno del 1965 grazie all’impegno dell’imprenditore Oreste Rossotto. Nello specifico, Edenlandia è nata dall’idea di Cesare Rosa che ha creato le giostre Autopista del sole, Cascate del Niagara (i tronchi) ed altre attrattive. Successivamente nel gruppo di Edenlandia è entrato a far parte Luigi Fachero con mansioni di direttore.

Il nome Edenlandia fu scelto in quanto si pensò ad un luogo adatto sia ad adulti che bambini.

Negli anni settanta il parco era un’attrattiva turistica a livello nazionale ed internazionale, fin quando poi nel 1975 aprì Gardaland, che a metà degli anni ottanta divenne il parco divertimenti italiano più famoso. Così, a partire dagli anni Ottanta in poi Edenlandia iniziò a registrare un calo di pubblico, fino ad arrivare ad un periodo di forte crisi.

Nel 2003 la società Park&Leisure, gestita da Cesare Falchero, prende in gestione il parco, lo zoo e l’ex cinodromo di Napoli. Nel 2010 la stessa società introduce nuove giostre al parco. Tuttavia, a causa di un debito di 13 milioni di euro, il 13 ottobre del 2011 arriva la richiesta di fallimento da parte della Mostra d’Oltremare, proprietaria del terreno, alla società “Park and Leisure”. Nel novembre dello stesso anno il tribunale decreta la prosecuzione delle attività sino al 31 maggio 2012. Nel frattempo però, la struttura, comprendente Edenlandia, lo zoo di Napoli e l’ex cinodromo, viene messa a disposizione da Mostra d’Oltremare con un bando internazionale del 24 maggio 2012. Il bando viene vinto nel 25 gennaio 2013 dalla società Brain’s Park/Clair Leisure. Il parco viene chiuso per consentire l’inizio dei lavori il 31 gennaio 2013. Tuttavia nel marzo dello stesso anno l’investitore rinuncia definitivamente al progetto a causa di strutture abusive nel parco. Per i dipendenti della struttura inizia un periodo di cassa integrazione.

Arriviamo al 13 ottobre 2015 quando il parco insieme all’ex Cinodromo Domitiano viene acquistato da un gruppo di imprenditori locali raggruppati sotto il marchio di New Edenlandia S.p.A. A dicembre partono i lavori di ristrutturazione del parco, curati dal project designer Giuseppe Klain e viene fissata la data di riapertura del parco per aprile del 2016, che tuttavia non viene rispettata. Per via di problemi burocratici, infatti, la riapertura del parco viene rimandata a maggio del 2017, ma neanche stavolta i cancelli dell’Edenlandia riaprono.

E’ il 24 agosto 2017,  la GCR Outsider Holding, società capofila del Gruppo Vorzillo, acquisisce il controllo di New Edenlandia Spa con un investimento di 8 milioni di euro. Finalmente, dopo una attesa infinita, il 25 luglio del 2018, il parco, restaurato, riapre i cancelli per la cerimonia inaugurale e dal 26 luglio 2018 è di nuovo attivo e regolarmente aperto al pubblico.

Orari di apertura: Lun: 15:00/23:00 ; Mar-Ven: 10:30/23:00; Sab-Dom: 9:30/00:30

Sito web: www.edenlandia.it/il-parco/

Vesuviuslandia

Sempre a Napoli, stavolta nei pressi del Parco Nazionale del Vesuvio, troviamo Vesuviuslandia, un’area immersa nel verde dove regna la tranquillità. Luogo ideale per le famiglie, per trascorrere una giornata all’aperto all’insegna del relax e del divertimento. Situato nella cittadina di San Sebastiano al Vesuvio, il parco si estende su di un’area di 10.000 mq. Tante le attrazioni, dal classico autoscontro alla torre, passando per la giostra evolution, l’ottovolante e la pesca dei cigni. Non si paga per entrare, le giostre hanno un funzionamento a gettoni.

 Il parco è inoltre dotato di una zona ristoro-relax all’aperto, di un Fast-Food/Pizzeria e di una sala “Covo dei Pirati” presso le quali vengono organizzati eventi e feste di compleanno.

Sito web: www.vesuviuslandia.com

Oasi del Bimbo

Altro parco giochi del capoluogo campano è Oasi del Bimbo, situato in Corso Secondigliano, nei pressi dell’aeroporto di Capodichino. Il parco si estende su una superficie di circa 5000 mq e offre tante attrazioni per i più piccoli, tra cui il trenino panoramico “Vecchia America”, l’autoscontro, i tappeti elastici, gli scivoli e le vasche con palline. La struttura è inoltre dotata di un campo di calcetto, mini basket, pallavolo, una pista di pattinaggio, un campo da bocce, carambola, bigliardini e un teatrino per i più piccoli, oltre a punti di ristoro tra cui bar, pizzeria e stuzzicheria.

L’Oasi del Bimbo apre tutti i giorni dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 16.00 alle 22.00.

Liberty City Fun

Ci spostiamo adesso nella provincia di Napoli, a Volla, dove è situato il Liberty City Fun. Si tratta di un’ampia struttura che dispone di piscine, bowling, campo estivo, sala feste, caffè, trattoria e supermercato e oltre 20 attrazioni per grandi e soprattutto piccini: la casa dei mostri, l’autoscontro, la pista quad, i tappeti elastici, la nave dei pirati e le giostre gonfiabili, ”l’ottovolante squalo” che corre a 10 metri di altezza seguendo un percorso pieno di curve e il “liberty slide”, un mega-scivolo alto 15 metri con discesa mozzafiato. L’ingresso è gratuito, le giostre funzionano a gettoni.

Orari di apertura: dal martedì al venerdì dalle 15.00 alle 22.30, sabato e domenica dalle 9.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 24.00.

Sito web: www.libertycityfun.com

Parchi giochi della Campania: Salerno e provincia

Da Napoli e provincia ci traferiamo ora nel salernitano.

Partiamo dal Luna Park Baby, situato nella parte orientale della città di Salerno. E’ uno dei parchi giochi più moderni in circolazione, con attrazioni sempre nuove per accontentare i più piccoli. Accanto alle giostre tradizionali sono presenti anche giostre di recente invenzione come la navicella spaziale “Galaxy Explorer”. La struttura è inoltre dotata di una pista bowling, un campo da bocce, 4 piste minigolf, una pista ciclabile e una sala per l’organizzazione di feste private. All’interno del parco opera l’associazione di volontariato “Una giostra per la vita” che si occupa dei bambini disabili e promuove attività per questi ultimi.

Luna park baby è aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 22.00.

Sito web: www.comune.salerno.it

Altro parco giochi da visitare a Salerno è il DiPark,  che sorge in viale Gennaro Musella, zona stadio Arechi .

La struttura ludica, denominata Playground, è tra le più grandi d’Italia con quasi 500 mq di superficie ludica, disposta su 3 livelli, per un’altezza di 6 metri. Ci sono due aree distinte e separate di gioco: 1-4 e 5-11 anni. Diverse le attrazioni poste all’interno: scivoli, reti, tunnel, rampe, piscine di palline, cannoni spara palline di spugna, piccolo campetto di calcio, mini basket, mini free climbing, mega tunnel chiuso, piste di macchinine. La struttura è inoltre fornita di cinque sale attrezzate per le feste di compleanno, di cui una – Sala Crazy Night- allestita con impianto audio e luci. C’è poi una zona riservata agli adulti allestita con poltrone massaggianti e varie attrazioni di svago. Ancora, il Dipark Shop, assortita caramelleria con vendita di gadget e giocattoli. Infine, la struttura è dotata di un’area spettacoli per rassegne teatrali, eventi e serate a tema e di un’agenzia di viaggi, “Divérteducando Viaggi”, specializzata in turismo scolastico e per le famiglie.

Sito web: www.dipark.it/

A Salerno c’è anche uno dei parchi giochi al chiuso più grandi d’Italia, il Blu Park, sito in via Tiberio Claudio Felice 50, presso il centro commerciale “La Fabbrica”. La struttura, nata ad inizio 2018 dalla volontà di un gruppo di imprenditori esperti del settore ludico, occupa un’area di oltre 2500 mt completamente al coperto, ricca di attrezzature volte all’intrattenimento. Oltre all’area giochi ed eventi, la struttura include l’unica pista go-kart al coperto in Campania (il circuito si sviluppa su due piani, un’unica pista fatta di rampe, curve, salite, tornanti), il bowling e la pista go-kart per bambini dai 6 ai 12 anni. Il parco è aperto tutti i giorni dal lunedì’ al venerdì’ dalle ore 17:00 alle 01:00. Sabato e Domenica dalle 10:30 alle 01:00.

Sito web: www.bluparksalerno.it

Altro luogo ideale per i più piccini e le loro famiglie è il Nevada Park di Paestum (SA). Il parco è dotato di una giostra tanto amata dai bambini, numerosi kiddie rides, e tanti giochi interattivi per stimolare la fantasia dei bambini. Il parco è allestito con simulatori virtuali di gioco, imagination playground, bowling, ruspe , redemption machine. Nevada park è inoltre specializzato nella creazione di esperienze all’insegna della scoperta del Cilento per visitatori provenienti da tutto il mondo. Si offre un’ampia varietà di proposte quali tour giornalieri, visite guidate, itinerari culturali e gastronomici.

Sito web: www.nevadapark.it

Caserta e provincia

Anche a Caserta e dintorni troviamo diversi parchi divertimento. Tra questi citiamo Meravilandia che si trova in via Appia Antica, in località Ponteselice, nelle vicinanze della motorizzazione di Caserta. La struttura offre diverse attrazioni suddivise tra uno spazio interno e uno esterno. All’interno troviamo il playground con piscine di palline, scivoli gonfiabili, muri di gomma, tunnel e corde morbide, il duck’s game (pesca delle papere) e la sala giochi; esternamente, invece, ci sono diverse giostre tra cui il trenino delle meraviglie, gli aeroplani volanti, la giostra dei cavalli, il circuito di auto e moto e la laguna con ciambelle e moto d’acqua. Per accedere al playground bisogna pagare un biglietto di ingresso (6€ dal lunedì al venerdì e 8€ sabato, domenica e festivi), tutte le altre giostre funzionano a gettoni. Il parco è aperto dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 20.30, sabato, domenica e festivi dalle 16.30 alle 22.00. Per maggiori informazioni, consultare il sito: www.meravilandia.net.

L’isola dei bambini” è invece un parco divertimenti per bambini che sorge a Casagiove, in provincia di Caserta, in Via XXV Aprile., dove oltra al playground e attrazioni varie è possibile anche festeggiare il proprio compleanno. Ancora, citiamo il Complesso Felix di Villa Literno che comprende, oltre al parco divertimenti, anche una pizzeria e una sala ricevimenti.

Sul territorio casertano sono principalmente diffusi i parchi acquatici, dallo storico Ditellandia – attivo dal 1991 e situato tra i comuni di Castel Volturno e Mondragone – all’Happy Days Park di Santa Maria a Vico, passando per il Jolly Park di Dragoni, che sorge ai piedi del monte Melito, lontano dai rumori e dai ritmi frenetici delle città . Il Jolly Park offre soprattutto spazi per la cura del proprio corpo come l’Area Termale, composta da Grotta del Sale, Grotte Termali, Grotta del Ghiaccio, Jacuzzi per l’Idromassoterapia, Thalassoterapia e l’esclusivo Circuito Benessere all’aperto che si articola in un percorso di micromassaggi pressurizzati e in trattamenti idroterapici, plantoterapici e broncoterapici. Un parco, dunque, indicato non solo per il divertimento dei bambini, ma anche per il relax e il benessere di adulti ed anziani. Sito web: www.jollypark.it

Parchi giochi della Campania: Benevento e Avellino

Anche a Benevento non mancano parchi in cui trascorrere una giornata all’insegna del divertimento, come il Parco Avventura Camposauro, situato nel parco regionale del Taburno; uno spazio per tutti coloro che amano l’avventura e vogliono vivere l’esperienza emozionante di arrampicarsi sugli alberi e lanciarsi nel vuoto a diversi metri di altezza. I percorsi del parco sono creati utilizzando materiale esclusivamente naturale ed eco compatibile: piattaforme di legno, cavi, liane, carrucole e ponticelli tibetani. Tra le attrazioni più amate c’è il Grande Tirolese, che consiste nel lanciarsi nel vuoto appesi ad una fune che percorre 50 metri.  Il parco è aperto tutti i giorni dalle 10.00 al tramonto. Per info e costi consultare il sito: www.enteparcotaburno.it

Nel cuore del Sannio sorge Il Dino Park, un parco tematico per bambini che consente loro di fare un viaggio nel passato lungo milioni di anni. La struttura ospita al suo interno 15 riproduzioni di dinosauri a grandezza naturale fatti in vetroresina, una sala multimediale con 30 posti a sedere che proietta documentari sulla vita nell’era giurassica e un’area pic-nic con tavoli e panche dove poter sostare e consumare merende. L’ingresso è gratuito per bambini fino a 5 anni d’età, ridotto a 3 € per bambini fino a 15 anni e 5 € per gli adulti. Per ulteriori informazioni consultare il sito web: www.jurassicpark.it

Dulcis in fundo, con la nostra disamina dei più bei parchi giochi della Campania ci spostiamo nella provincia di Avellino.

Il più grande parco della provincia di Avellino, nonché uno dei parchi divertimenti più alti in Italia (è situato sull’altopiano Laceno a 1100), è Lacenolandia. Inaugurato 1996, è divenuto con il passare degli anni uno dei centri di divertimento per grandi e piccini più frequentato e apprezzato. Il parco giochi si estende su una superficie di 3.500 mq e offre una decina di attrazioni per tutte le età, da quelle per bambini e famiglie a quelle più adrenaliniche pensate per i più temerari. All’interno del parco è possibile anche noleggiare Risciò e biciclette. Lacenolandia offre inoltre un bar, un’area relax, un piccolo bazar per acquistare souvenir ed è provvisto anche di un parcheggio (non a pagamento).

Parco Avventura Montevergine

Sempre in Irpinia sorge il parco avventura Montevergine, nato nel 2011 dall’idea di un gruppo di amici. Il parco è attrezzato con percorsi acrobatici tra gli alberi in sospensione, ponti, tunnel e tirolesi mozzafiato, adatti a chiunque voglia mettere alla prova le proprie capacità di equilibrio e di forza fisica. Al parco si accede gratuitamente ma per i percorsi avventura è necessario pagare un biglietto il cui costo comprende l’attrezzatura di sicurezza, briefing con l’istruttore e assistenza durante le attività. Il parco offre anche un’area pic-nic e barbecue. Per ulteriori dettagli consultare il sito www.parcoavventuramontevergine.it.

Parchi giochi della Campania, qual è il tuo preferito?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.