Cairano: da borgo spopolato a top wedding destination

Cairano Resort

Cairano, piccolo borgo ubicato sulla rupe, con alle pendici il lago artificiale di Conza della Campania, è diventato – in brevissimo tempo – “top wedding destination”, tra le destinazioni preferite per sposarsi. In che modo? Grazie al progetto “Cairano Resort”.

La ristrutturazione del borgo è firmata dall’architetto e wedding designer Andrea Riccio, secondo i canoni di inizio ‘900, con l’obiettivo di realizzare un “villaggio della felicità” e dell’ospitalità proprio in Alta Irpinia.

Il progetto si inserisce in un rilancio più ampio del borgo che ha visto finora protagonista Franco Dragone, per quanto riguarda il teatro, e diverse manifestazioni di successo, come Cairano Borgo Fiorito.

«Questo luogo straordinario dell’Alta Irpinia mi sta consentendo di coniugare le due mie passioni – ha dichiarato Riccio –recuperare un borgo semi-abbonato e spopolato, da una parte; progettare e realizzare scenografie per sposalizi dall’altra. È un connubio perfetto».

Lo stile scelto è, dunque, quello del primo Novecento, con piastrelle in cotto nelle cucine e negli ambienti più popolari, pavimentazioni a cementine con decori geometrici nella zona notte e pitture a calce, meno impattanti dal punto di vista ambientale rispetto ai prodotti chimici.

La scorsa estate, già tre coppie hanno scelto di convolare a nozze nel “paese dei coppoloni”, come rinominato Cairano da Vinicio Capossela. Il borgo si è trasformato in una location da sogno con allestimenti curati nei minimi dettagli, per sposare in pieno l’autenticità del luogo. Gli sposalizi sono durati più giorni, proprio come accadeva una volta, e hanno animato l’intero centro storico con le sue caratteristiche cantine. Gli ospiti sono stati accolti nelle nuovissime suite e deliziati e intrattenuti dalla gastronomia dello chef Arcangelo Gargano del neonato ristorante Voria. A fine giornata gli sposi sono stati avvolti sulla rupe da un romantico tramonto in una visione unica di acqua, terra e cielo.

«Ho scoperto il paese dei coppoloni la scorsa estate, dopo i primi duri mesi di pandemia – ha raccontato l’architetto – È stato amore a prima vista e ho immediatamente realizzato che a Cairano avrei potuto concretizzare un’idea e un sogno che avevo da tempo: incentivare un wedding tourism alternativo in Campania, che proponesse dei luoghi diversi dalle ormai note, seppur sempre affascinanti, Costiera Amalfitana e Sorrentina».

Ma quali sono i motivi per scegliere di sposarsi a Cairano, secondo Andrea Riccio?

  1. Scenari paesaggistici e atmosfera incredibili
  2. Intimità e romanticismo di un borgo antico
  3. Ricevimento in piazzetta come nei borghi più esclusivi ed originali d’Italia
  4. Allestimenti Wedding Solution Gratuiti
  5. Fuga romantica e di relax per sposi ed invitati
  6. Eccellenza culinaria e vinicola
  7. Esclusività e comfort di un borgo
  8. Tradizione, storia e cultura dei borghi
  9. Ogni stagione è buona per sposarsi in un borgo
  10. Sposarsi in un borgo è un’esperienza emozionale.

Immagine di copertina:

About Maria Laura Amendola

Nata a Potenza il 28 giugno 1993, madre australiana e papà Irpino. Impegnata, per diversi anni, in organizzazioni a carattere sociale e culturale, ho prediletto come ambito il femminismo e le battaglie contro le disuguaglianze di genere. Nel 2021, è nata la mia prima opera letteraria, "Una donna fragile", Guida Editori.

View all posts by Maria Laura Amendola →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *