Scrittori italiani più venduti nel mondo: da Dante a Eco

Scrittori italiani più venduti nel mondo

Di scrittori italiani più venduti nel mondo ce ne sono, e parecchi. Anche negli ultimi tempi, in cui autori come Elena Ferrante, Gianrico Carofiglio e Fabio Volo stanno scalando tutte le classifiche. Ma chi sono quelli più venduti in assoluto?

Partiamo – e non potrebbe essere diversamente – da Dante Alighieri, la cui Commedia ha venduto, durante il solo Novecento, circa 12 milioni di copie. Subito dopo, Carlo Collodi con Le avventure di Pinocchio, Storia di un burattino. La prima pubblicazione avvenne nel 1881, mentre ad oggi – grazie anche alla sua trasposizione cinematografica che lo ha reso un classico della letteratura per ragazzi – conta 35 milioni di copie vendute e la traduzione in oltre 200 lingue. Troviamo, poi, Carolina Invernizio, scrittrice per Salani editore, i cui Romanzi hanno riscosso un enorme successo, specialmente in America Latina; e Giovannino Guareschi, con oltre venti milioni di copie vendute. Grandissimo successo anche per Andrea Camilleri, “padre” del Commissario Montalbano, tradotto in decine di lingue diverse e venduto in oltre 10 milioni di copie, Oriana Fallaci, 20 milioni di copie e diversi riconoscimenti in tutto il mondo (come l’Annie Taylor Award dal Centro Studi di Cultura Popolare di New York, nel 2005), Umberto Eco, 50 milioni di copie solo per il suo capolavoro Il nome della rosa, pubblicato nel 1980, premio Strega nell’81 e selezionato tra “I 100 libri del secolo di Le Monde”, e Giorgio Faletti, i cui best seller sono stati tradotti in Europa, negli USA, in Russia, Giappone, Cina e Sud America.

Provando a basarci esclusivamente sul libro, però, gli scrittori italiani più venduti al mondo sarebbero sicuramente Carlo Collodi, Giovannino Guareschi e Umberto Eco. Le avventure di Pinocchioinfatti, è stato tradotto in 260 lingue, incluse l’armeno, il catalano e il taiwanese. In questo caso, è difficilissimo quantizzare il numero di copie vendute, essendo scaduti i diritti d’autore nel 1940, e senza contare le “Pinocchiate”, ovvero le versioni alternative della storia rispetto al testo originale. Subito dopo, il primo romanzo della serie di Don Camillo e sul terzo gradino del podio Il nome della Rosa.

Infine, tra gli scrittori Italiani più venduti al mondo, troviamo anche Primo Levi, testimone delle atrocità dei campi di concentramento di Auschwitz, Claudio Magris, Susanna Tamaro e Roberto Saviano, autore di Gomorra e collaboratore di alcune testate internazionali come El Pais, The New York Times, il Washington Post e il Times.

A proposito di Maria Laura Amendola

Nata a Potenza il 28 giugno 1993, madre australiana e papà Irpino. Impegnata, per diversi anni, in organizzazioni a carattere sociale e culturale, ho prediletto come ambito il femminismo e le battaglie contro le disuguaglianze di genere. Nel 2021, è nata la mia prima opera letteraria, "Una donna fragile", Guida Editori.

Vedi tutti gli articoli di Maria Laura Amendola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *