5 consigli per fare la spesa insieme ai bambini

Fare la spesa coi bambini può essere complicato, soprattutto quando sono piccoli. Accontentarli in qualsiasi richiesta è rischioso, perché loro non sanno ancora capire quali sono i prodotti più salutari. Questo non vuol dire che non bisogna acquistare dolci, merendine o prodotti già pronti, ma semplicemente limitarli. Abituare i bambini a mangiare in modo equilibrato già da piccoli può essere fondamentale per la loro crescita, perché cercheranno meno cibi raffinati. Se non sappiamo bene cosa acquistare, nell’ultimo volantino lidl possiamo trovare cibi da preparare per tutta la famiglia. Farci un’idea di cosa comprare prima di recarci al supermercato può essere molto utile, perché in questo modo riusciamo a fare già un accostamento degli alimenti. Vediamo allora come rendere più semplice fare la spesa con i bambini, in modo da farlo diventare un momento divertente e non stressante.

1. Individuare il momento giusto

I bambini hanno i loro ritmi, se li interrompiamo potrebbero essere più nervosi, stanchi e di pessimo umore. Scegliamo il momento giusto per portarli con noi a fare la spesa, quando sono riposati e non hanno attività scolastiche. Se sono ancora neonati, possiamo portarli con noi nel passeggino. I bambini possono avere difficoltà a frequentare un luogo pubblico perché non sanno come comportarsi, quindi è necessario essere pazienti, fare viaggi non troppo lunghi, portare con sé sempre dei giocattoli e non farli uscire quando sono affamati o molto stanchi.

2. Assegnare un compito personale

Ai bambini piace sentirsi importanti ed essere coinvolti nelle attività di famiglia. Quando diamo loro un incarico personale, saranno entusiasti e cercheranno di svolgerlo al meglio. Prima di andare a fare la spesa possiamo spiegargli che si tratta di una parte importante della routine familiare e che il loro aiuto è molto importante per noi. Possiamo affidargli un’attività semplice come: annotare i prodotti da acquistare, aggiungere i prodotti nel carrello o individuare gli articoli nelle varie corsie.

3. Stabilire delle linee guida

I bambini hanno bisogno di alcune linee guida da seguire in base al luogo in cui si trovano. Il supermercato è un luogo fatto per attirare l’attenzione, con prodotti che invogliano gli acquisti, colori e profumi di ogni tipo. Prima di andare a fare la spesa, spieghiamo ai bambini che non possono acquistare tutto ciò che vogliono, ma che devono limitarsi a scegliere due o tre prodotti, altrimenti inizieranno a fare i capricci. Inoltre, i supermercati sono luoghi affollati quindi devono sapere che non possono allontanarsi da noi per nessun motivo, evitando di correre tra le corsie o fare confusione.

4. Permettere di scegliere alcuni prodotti

Anche se abbiamo già stilato una lista dettagliata dei prodotti da acquistare, lasciamo che i bambini scelgano alcuni articoli in autonomia, li farà sentire più partecipi e felici. Ad esempio, possono aggiungere al carrello uno yogurt particolare, una merendina nuova, dei succhi di frutta o qualche altro prodotto per la merenda. Quando si va a fare la spesa con i bambini non si può aver fretta, cerchiamo di non trasmettergli ansia ma allo stesso tempo non facciamo troppe pause, altrimenti rischiamo di farli annoiare.

5. Chiedere aiuto quando si arriva a casa

La spesa non finisce nel momento in cui si sale in macchina per tornare a casa, ma quando si torna e si posizionano i prodotti nei vari mobili. Una volta che siamo a casa, facciamoci aiutare a disporre gli articoli correttamente, da questa attività possono imparare ad essere più ordinati e schematici. Ringraziamo i bambini per il loro aiuto complimentandoci per il loro comportamento: la prossima volta saranno ancora più contenti di fare la spesa.

 

A proposito di Mirko Garofalo

Vedi tutti gli articoli di Mirko Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.