Seguici e condividi:

Eroica Fenice

gelone

Gelone, cos’è e come curarlo con rimedi naturali

Gelone, rimedi e consigli

Il gelone è un’irritazione cutanea causata dall’esposizione dell’epidermide al freddo intenso, ad una forte umidità o al contatto diretto con materiali gelidi, come il ghiaccio

Il congelamento, spesso dovuto a sbalzi termici repentini, comporta il rallentamento della micro-circolazione cutanea, in quanto le basse temperature causano una costrizione vascolare. Dunque i capillari inducono una risposta ben visibile del loro anomalo funzionamento, sotto forma di geloni. 

Come riconoscere il gelone

Le zone più colpite sono le mani, i piedi, il naso, le orecchie, le guance, il mento. I soggetti più predisposti sono generalmente i giovani e, in particolare, le donne. Non solo, sono a rischio anche i fumatori, gli alcolisti, chi soffre di diabete, iperlipidemia o anoressia e coloro che hanno malattie del tessuto connettivo (lupus eritematoso, fenomeno di Raynaud).

L’eritema colpisce la pelle e i tessuti sottostanti. È possibile subito notare come la pelle, oltre a raffreddarsi, si intorpidisce, si indurisce e diventa pallida. Successivamente si forma una chiazza violacea, talvolta accompagnata dalla presenza di piaghe e bolle. Nella maggior parte dei casi, si manifesta un fastidioso prurito e si ha una sensazione di bruciore. Nei casi più gravi si presentano febbre alta, nausea e/o vertigini.

Il congelamento può essere di primo o di secondo grado, ma in genere si tratta di un problema piuttosto comune e semplice da risolvere.  In alcuni casi, tuttavia, se il colore scuro della pelle appare molto intenso, così come i dolori, e si presentano segni di infezione, è consigliabile rivolgersi ad un medico. Un congelamento vero e proprio potrebbe, infatti, danneggiare i tessuti, i muscoli, le ossa e causare complicazioni alle terminazioni nervose. Fortunatamente, non sempre è necessario intervenire con antibiotici, cortisoni ed altri medicinali.

Rimedi green fai da te contro i geloni

Molto efficaci sono gli impacchi alle erbe, ricche di resina e oli essenziali ad azione decongestionante come quelli di lavanda, ortica, ruta, salvia, rosmarino, calendula, menta, eucalipto.

Anche la rapa è un ottimo rimedio contro i nostri fastidiosi nemici: basta strofinarne delle fettine sui geloni oppure metterne alcune in acqua, portare ad ebollizione ed immergervi le parti interessate.

Altri rimedi del tutto naturali e molto semplici sono il limone, le patate e la cipolla. È sufficiente strofinare le parti colpite con del succo di limone o, in alternativa, applicare fettine di patata o di cipolla tritata per ricevere subito sollievo.

Tra le spezie, il pepe di Cayenna aiuta a migliorare la circolazione: applicandolo, in polvere, sulle zone della pelle esenti da lesioni, riduce i gonfiori dei geloni.

Efficaci anche le tisane: una tisana a base di equiseto o di rosa canina aiuta i tessuti colpiti dai geloni a ritornare alla normalità.

Tecniche di prevenzione contro il gelone

Coloro che hanno una predisposizione ai geloni, devono evitare il più possibile l’esposizione a temperature gelide. Con l’arrivo del freddo, bisogna munirsi di indumenti traspiranti, guanti e un cappello di lana. È consigliabile vestirsi a strati ed avere sempre scorte d’emergenza di indumenti caldi per mantenere le zone colpite costantemente calde e asciutte. È preferibile evitare di camminare con i piedi congelati, esporsi troppo al freddo e al vento.

Qualora sia comparso questo fastidioso disturbo, nonostante le proprie accortezze è assolutamente sconsigliabile strofinare l’eritema, esporlo al calore (mettere una borsa d’acqua calda sul gelone, ad esempio, aumenta soltanto l’infiammazione), rompere le vesciche (lasciatele rompere naturalmente).

L’alimentazione è un fattore altrettanto importante e puo’ aiutare a prevenire la comparsa dei geloni: la dieta adatta a evitarli predilige carote, spinaci e cavoli (ricchi di betacarotene), ananas e agrumi vari (ricchi di vitamina C).

Mai trascurare un gelone o la situazione potrebbe peggiorare e bisognerà intervenire con prodotti medicinali specifici.