Insonnia e ansia sempre presenti? In aiuto arriva il CBD!

La cannabis light è legale in Italia e in molti Paesi europei. I prodotti derivati da questa pianta hanno numerosi effetti benefici sul nostro corpo nella riduzione dello stress e nel migliorare il benessere psico-fisico delle persone. 

Dal 2006, inoltre, è data ai medici la possibilità di consigliare preparazioni a base di cannabis per alcuni scopi, come ridurre gli effetti collaterali di alcune terapie o i sintomi di determinate patologie. Tutto ciò grazie al CBD, il principio attivo contenuto nelle inflorescenze e nelle foglie della canapa e utilizzato nei prodotti a base di cannabis light.

Ma quali benefici si ottengono dal consumo di tali prodotti? È ormai noto che il CBD è utilizzato sempre più spesso per combattere insonnia e ansia, due grandi nemici del nostro tempo, provocati dallo stress. Ne parliamo in questo articolo. Per ulteriori approfondimenti, comunque, potete visitare questa pagina.

 

Il CBD cos’è?

La pianta di Cannabis, dal punto di vista medico, è una delle più efficaci per ottenere effetti benefici sul corpo umano. Le principali molecole presenti nelle sue inflorescenze e nelle foglie sono il THC, che è psicoattivo, cioè altera la percezione della realtà e dunque è considerato una droga, e il CBD. Quest’ultimo non ha alcun effetto psicotropo, anzi, offre al corpo umano diversi benefici sia dal punto di vista dell’interazione coi muscoli e coi tessuti connettivi, sia per quanto riguarda l’area del cervello che regola umore, sonno o percezione del dolore.

Sono nati quindi una serie di prodotti a base di CDB che hanno dimostrato di essere efficaci nel contrastare fenomeni spesso correlati tra loro quali depressione, insonnia, ansia. Questi prodotti, inoltre, sono realizzati dalla coltivazione di piante che hanno un’altissima percentuale di CDB ed un basso contenuto di THC, che viene ulteriormente eliminato nella fase di produzione, in modo da garantire un prodotto legale e sicuro per la salute.

 

Il CBD contro l’ansia

Sono diversi gli studi scientifici che confermano il CBD come  efficace rimedio naturale contro ansia e attacchi di panico, e persino, nei casi più gravi, contro disturbi quali quelli ossessivo-compulsivi o il disturbo post traumatico da stress. Addirittura il CBD è impiegato anche nella cura degli effetti della schizofrenia.

Esiste uno studio americano risalente al 2011 che ha rivelato come ai pazienti con disturbi di ansia in pubblico cui era stato somministrato CBD circa un’ora e mezza prima di una prova, consistente nel parlare davanti ad un uditorio, avevano ridotto ansia e disagio durante la loro performance, affermando di avere la mente più chiara.

Spostandoci dall’altra parte del mondo, in Giappone, nel 2019 è stato fatto uno studio somministrando a un gruppo di adolescenti, che mostravano stati ansiosi, molecole di CBD. In sole 4 settimane ci sono stati notevoli miglioramenti nella gestione dello stress, mentre con altre terapie servivano solitamente 26 settimane per vedere cambiamenti positivi.

Preoccupazioni e situazioni quotidiane difficili da affrontare portano molte persone ad avere irrigidimenti di collo e spalle, con conseguenti dolori alla schiena e alla testa, disturbi del sonno e dell’alimentazione, nervosismo, tendenza bere eccessivamente alcolici. Tutti segnali che la situazione di ansia e stress tende a cronicizzarsi.

L’utilizzo di prodotti a base di CBD può portare sollievo, per evitare che questi disturbi si aggravino, sfociando in una malattia. Sappiamo che il CBD ha un notevole effetto calmante perché va a interagire col corpo umano in modo da prevenire l’insorgere dell’ansia.

 

Il CBD contro l’insonnia

Allo stesso modo, l’effetto rilassante del CBD sulla muscolatura e sulla psiche, nonché il suo effetto calmante, evitando l’insorgere dell’ansia o diminuendo notevolmente gli effetti della stessa, permettono di recuperare il riposto e combattere l’insonnia.

Un corpo sottoposto a stress, infatti, si ammala: tra le conseguenze, oltre a dolori e fastidi, c’è anche il sonno che diventa tormentato o si riduce drasticamente. Invece è proprio il riposo che aiuta a definire meglio la propria condizione, a escogitare soluzioni per uscire da situazioni problematiche. Il CBD, intervenendo sul corpo ma anche sulla mente in maniera positiva, aiuta a recuperare il riposo e dunque a migliorare il proprio benessere psico fisico.

CBD e depressione

Dall’ansia all’insonnia alla depressione vera e propria, purtroppo il passo è breve. In Italia la stima è di 3 milioni di persone che ne soffrono. Oltre ovviamente a rivolgersi a uno specialista, i prodotti a base di CBD possono comunque essere un valido rimedio naturale per tenere sotto controllo i sintomi.

I prodotti, come l’olio o i cristalli, si trovano facilmente online. Ad esempio, sul sito di Justbob, leader da anni nel settore, si trovano articoli di qualità e certificati, tutti con bassa presenza di THC, come prevede la legge.

 

 

A proposito di Mirko Garofalo

Vedi tutti gli articoli di Mirko Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.