I santi più venerati al mondo: i 5 più popolari

I santi più venerati al mondo: i 5 più popolari

Nel cattolicesimo, i santi sono coloro che durante la loro esistenza sulla terra hanno osservato le virtù di Dio e dopo la morte hanno, quindi, guadagnato l’adorazione. Di seguito i 5 santi più venerati al mondo.

San Gennaro: uno dei santi più venerati in Italia

San Gennaro fu un vescovo cristiano che viene celebrato il 19 settembre. Si tratta di uno dei santi più venerati in Italia, soprattutto a Napoli, a cui sono legate diverse credenze, come lo scioglimento del suo sangue come simbolo di portafortuna; si dice che esso sia contenuto in due ampolle, che si trovano nel duomo del santo assieme ad alcune delle sue ossa. Questo fenomeno viene osservato il sabato che precede la prima domenica di maggio, il 19 settembre e il 16 dicembre. Secondo delle credenze, San Gennaro fu considerata una figura importante anche per aver fermato l’eruzione del Vesuvio del 1631, che si verificò mentre le sue reliquie venivano portate di fronte al vulcano attivo.

San Giorgio, Inghilterra

San Giorgio è uno dei santi più venerati in Inghilterra. Egli fu un militare romano e martire cristiano. Non vi sono fonti biografiche certe, ma probabilmente nacque in Cappadocia nel 280 circa. Egli viene celebrato il 23 aprile in Inghilterra e il 23 novembre in Georgia. Nel 1969 fu declassato dalla Chiesa cattolica, ma continuò ad essere venerato. Secondo la leggenda, una città della Libia era minacciata da un drago, ma san Giorgio promise che se i cittadini si fossero convertiti, avrebbe ucciso il mostro, e così accadde. La leggenda sarebbe nata all’epoca delle Crociate da un’interpretazione sbagliata di un’immagine dell’imperatore Costantino, in cui egli uccideva un drago schiacciandolo col piede.

San Nicola di Bari, Russia

San Nicola, oltre ad essere patrono di Bari, fu uno tra i santi più venerati in Russia. Egli, nato nel 270, fu il vescovo di Myra. Viene celebrato il 6 dicembre, giorno in cui i bambini ricevono dei regali dal santo. In Russia è considerato come una figura che protegge i carcerati o gli innocenti che si trovano in carcere ingiustamente. In molte immagini viene raffigurato nel momento in cui sottrae la spada al boia.

San Nicola è il personaggio di diverse favole russe. In una di queste, San Nicola guarisce un giovane malato, tagliandolo in pezzi e curando quelli malati, per poi rimettere insieme il corpo.

In Europa la sua figura è legata ad una leggenda da cui nacque la leggenda di Babbo Natale. Secondo la tradizione, San Nicola regalò dei sacchi d’oro a 3 ragazze povere come dote per sposarsi e per evitare che si prostituissero e salvò 3 ragazzi che rischiavano di essere uccisi e mangiati.

Santa Giovanna d’Arco, patrona della Francia

Santa Giovanna d’Arco è tra i santi più venerati in Francia. L’eroina francese viene celebrata il 30 maggio. Durante la Guerra dei cent’anni (1337-1453), decise di aiutare la Francia contro gli inglesi, facendo, secondo ciò che affermò, la volontà di Dio. Nel 1429 liberò Orleans e qualche giorno dopo a Patay sconfisse l’armata inglese. Nel 1430 venne catturata dai Borgognoni, venduta e imprigionata nel Castello di Rouen, dove fu bruciata viva con l’accusa di eresia e stregoneria.

Nostra Signora del Pilar, Spagna

Nostra Signora del Pilar è tra i santi più venerati in Spagna. Essa viene celebrata il 12 ottobre. La parola “pilar” significato pilastro; infatti, secondo la tradizione, nel 40, la Vergine regalò a san Giacomo il pilastro, chiedendogli di costruire un tempio per onorarla, vicino il fiume Ebro. Secondo la tradizione, inoltre, il pilastro venne costruito nello stesso posto dov’è oggi, e si è conservato in tutto questo tempo.

Fonte immagine: Wikipedia

Print Friendly, PDF & Email

A proposito di Antonella Merlottino

Vedi tutti gli articoli di Antonella Merlottino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *