Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Il Secondo tempo di “Fellinianno 2013”: un Federico Fellini inedito in mostre ed eventi nella sua città natale

Raccontare il genio, la visione e la complessità del più grande regista italiano.
Con questo scopo il comune di Rimini ha progettato, nel ventennale della morte dell’autore e di altre importanti ricorrenze che lo riguardano (I vitelloni ha compiuto 60 anni, 8 e ½ 50, Amarcord, 40 anni), una collana di eventi e di iniziative, ad ingresso gratuito, dedicate a Federico Fellini.
Il “Felliniano 2013”, che ha preso il via simbolicamente nel novembre 2012 e finirà a gennaio 2014, ha già visto numerosi incontri, rassegne, mostre, nel corso dell’ultimo semestre, ma sono ancora molte ed interessanti le proposte che la città natale del cineasta ha organizzato per i mesi a venire.
L” intenso secondo” tempo dagli intenti meno celebrativi ma più delicati, parafrasando le parole del sindaco Andrea Gnassi, ha preso il via il 26 ottobre con l’inaugurazione della mostra realizzata, concessa e patrocinata da Apulia film Commission, “I disegni di Federico Fellini” dal “Libro dei sogni”. L’esposizione sarà aperta al pubblico fino al 6 gennaio 2014, a palazzo Potedestà, sito in piazza Cavour.

Presso l’antico teatro Galli, invece, il 31 ottobre si è aperta un’altra suggestiva mostra dal titolo “Fellini all’opera”, in cui allestimenti e istallazioni ruoteranno intorno al cinema visionario del registra. Tutta la struttura è stata adattata per suscitare un grosso impatto visivo nel visitatore che verrà così proiettato all’interno del mondo felliniano tramite le scenografie, ricche di foto e video, costruite ad arte da geni quali David Loom.

Alla mostra sono presenti anche clip inedite al grande pubblico poi montate in Unfinished Fellini, straordinario documento del rapporto che il premio Oscar e la sua troupe intessevano quotidianamente con i mitici “borghi”. “Le parti non vere” e lo spazio onirico “Il visionario è l’unico vero realista/2” di Angela Piegari e Andrea Felli chiudono il ricco allestimento.

Oltre a queste due mostre troviamo altri appuntamenti da non perdere.
Le porte della cineteca comunale si apriranno a Ferruccio Castronuovo e al suo documentario “Seguendo la nave di Fellini / il backstage”. Il collaboratore di regia aveva intrappolato in questo film le varie fasi di ripresa de “E la nave va”, con scene inedite che svelano il grande lavoro sul set, con una notevole attenzione verso tutto lo staff impegnato nelle riprese.

Il 6 dicembre, invece, l’amico storico di Fellini. Gianfranco Angelucci, presenterà il suo libro “Segreti e bugie di Federico Fellini” in cui sono raccontati i venticinque anni di amicizia che legava i due.
Un altro importante incontro, insomma, in una serie di iniziative che rendono al registra l’omaggio che merita.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il programma generale a questo link, mentre per altre news sul rapporto tra Rimini e Fellini si può scaricare dal portale turistico (info-alberghi.com) questa guida della Riviera Romagnola.

Print Friendly, PDF & Email