Seguici e condividi:

Eroica Fenice

“Due donne che ballano” di Veronica Cruciani al Teatro Nuovo di Napoli

Due donne che ballano è in scena al Teatro Nuovo di Napoli, dal 10 al 14 febbraio.

Per la regia di Veronica Cruciani e di Josep Maria i Jornet, due donne che ballano, interpretate da Maria Paiato e Arianna Scommegna, irrompono sulla scena in silenzio con un allestimento che si avvale della collaborazione di Pino Tierno, delle scene di Barbara Bessi, delle luci di Gianni Staropoli e delle musiche di Paolo Colletta.

Sono ammalianti.

La necessità degli eventi le porta a conoscersi. Le parole della donna più anziana la rendono padrona, è lei la protagonista della scena interpretata da una carismatica e incantevole attrice che ipnotizza con le sue battute, recitate magistralmente. Sa della vita, pur non avendola vissuta pienamente, come ella stessa afferma. Insegna, silentemente, per quello che può, alla giovane donna che nonostante tutto dalla vita ha tanto avuto, o forse no.

Due caratteri che cozzano, due donne che iniziano ad odiarsi ma che finiscono per amarsi, perché a legarle ci sarà una forma diversa di amore: la maturità che si lega alla giovinezza, l’intreccio di due caratteri che sembrano assomigliarsi fin troppo, due donne decise sul destino così come non lo erano mai state.

Una vita vissuta in solitudine, improvvisamente vedutasi completata l’una dall’incontro dell’altra. Un’apparizione forse, un miracolo. La musica da sottofondo, le note che accompagnano le parole della disperazione dell’una, sulle parole della delusione dell’altra.

Due percorsi, veri, quotidiani, quelli che si vedono scorrere sul palcoscenico.

Una realtà che spiazza per la sua veridicità. Un linguaggio, quello usato dalle attrici, che non cela neanche un minimo sentimento: arriva dritto, pervade, blocca.

“Due donne che ballano” racconta la vita secondo Veronica Cruciani 

La vita nella sua ipotetica solitudine: di una donna che si affida ai suoi figli rimanendo sola, di una donna che vorrebbe indietro un figlio restando sola.

Insieme, pervase dalla loro solitudine ma riempite dal loro improvviso incontro, ballano sulla scena, ballano sulla vita che per troppo non ha sorriso loro.

Due attrici, Maria Paiato e Arianna Scommegna, che tra risate e attimi di intensa riflessione interpretano la difficoltà di due anime.

Lo spettacolo lascia un senso di pienezza e la consapevolezza di aver assistito ad una lezione che solo il teatro riesce ancora a dare.