Seguici e condividi:

Eroica Fenice

La stagione 2019/2020 della ''Grande magia'' al Teatro Stabile di Napoli

La stagione 2019/2020 della ”Grande magia” al Teatro Stabile di Napoli

Presentata il 16 aprile 2019 al Teatro Mercadante di Napoli, la ”stagione della grande magia” così chiamata la programmazione 2019/2020 del Teatro Stabile di Napoli-Teatro Nazionale diretto da Luca De Fusco e presieduto da Filippo Patroni Griffi. Ai tre palcoscenici standard (Teatro Mercadante, Ridotto e Teatro San Ferdinando), si aggiungono altre due location singolari ovvero la Basilica di Santa Maria della Sanità ed il Museo Madre. Una ricca programmazione quella della stagione 2019/2020 al Teatro Stabile, piena di riscritture e rivisitazioni di classici teatrali, capolavori del Novecento, drammaturgia contemporanea, progetti ed eventi extra a partire da ottobre 2019 fino a maggio 2020. Grandi registi e grandi attori solcheranno i palchi dello Stabile come Lluis Pasqual, Arturo Cirillo, Enzo Moscato e anche Nando Paone, Cristina Donadio, Lello Arena, Mimmo Borrelli e tanti altri ancora.

Fare teatro, non spettacolo

Questo è il rinnovato impegno per la stagione 2019/2020 del Teatro Stabile che Luca De Fusco dirige e di cui, in conferenza stampa, ha sottolineato i notevoli progressi dall’inizio della sua direzione e la continua dedizione nell’assicurare al suo pubblico spettacoli di altissima qualità.

La stagione inizia al Teatro San Ferdinando con lo spettacolo, fuori abbonamento, La grande magia, in scena dal 17 ottobre al 10 novembre 2019 e che riprende il capolavoro di Eduardo De Filippo, per la regia di Lluis Pasqual con in scena Nando Paone, Claudio di Palma, Alessandra Borgia, Gino De Luca, Angela De Matteo, Gennaro Di Colandrea, Luca Iervolino, Ivana Maione, Dolores Melodia, Francesco Procopio, Antonella Romano, Luciano Saltarelli e Giampiero Schiano.

In contemporanea andrà in scena al Teatro Mercadante, dal 23 ottobre al 10 novembre 2019, La tempesta, di William Shakespeare per la regia di Luca De Fusco ed interpretato da Eros Pagni, Gaia Aprea, Alessandro Balletta, Silvia Biancalana, Paolo Cresta, Gennaro Di Biase, Gianluca Musiu, Alessandra Pacifico Griffini, Alfonso Postiglione, Carlo Sciaccaluga, Francesco Scolaro, Paolo Serra ed Enzo Turrin. Continua poi al Teatro Mercadante con L’onore perduto di Katharina Blum tratto dal romanzo di Heinrich Boll con l’adattamento di Letizia Russo per la regia di Franco Però ed interpretato da Elena Radonicich, Peppino Mazzotta, Filippo Borghi, Emanuele Fortunati, Ester Galazzi, Riccardo Maranzana, Francesco Migliaccio, Maria Grazia Plos.

Sempre al Teatro Mercadante, in scena dal 27 novembre all’8 dicembre 2019, La panne di Friedrich Durrenmatt, per la regia di Alessandro Maggi e con Nando Paone, Vittorio Ciorcalo, Stefano Jotti, Alberto Fasoli e Giacinto Palmarini. Allo stesso tempo, dal 28 novembre all’8 dicembre 2019, andrà in scena al Teatro San Ferdinando, lo spettacolo Festa al celeste e nubile santuario, testo e regia di Enzo Moscato e con Cristina Donadio, Vincenza Modica, Anita Mosca e Giuseppe Affinito.

Segue al Teatro Mercadante, dal 10 al 15 dicembre 2019, Il maestro e la margherita di Michail Bulgakov, riscrittura di Letizia Russo per la regia di Andrea Baracco e con Michele Rondino, Francesco Bonomo, Federica Rosellini, Giordano Agrusta, Carolina Balucani, Caterina Fiocchetti, Michele Nani, Alessandro Pezzali, Francesco Bolo Rossini, Diego Sepe e Oskar Winiarski.

Per il periodo natalizio, invece, al Teatro San Ferdinando, dal 20 dicembre 2019 al 5 gennaio 2020, va in scena l’intramontabile Miseria e nobiltà di Eduardo Scarpetta per la regia di Luciano Melchionna e con Lello Arena, Maria Bolignano, Giorgia Trasselli, Raffaele Ausiello, Veronica D’Elia, Marika De Chiara, Andrea de Goyzueta, Alfonso Dolgetta, Sara Esposito, Carla Ferraro, Serena Pisa, Fabio Rossi e Fabrizio Vona. E si continua al Teatro San Ferdinando, dal 9 al 19 gennaio 2020, con ‘Satyricon di Francesco Piccolo ispirato a Petronio,  con la regia di Andrea De Rosa e con Francesca Cutolo, Michelangelo Dalisi, Flavio Francucci, Antonino Iuorio, Lorenzo Parrotto, Anna Redi, Andrea Volpetti e altri attori da definire.

Al Teatro Mercadante, dal 15 al 26 gennaio 2020, andrà in scena lo spettacolo I giganti della montagna di Luigi Pirandello per la regia di Gabriele Lavia e con Gabriele Lavia, Federica Di Martino, Clemente Pernarella, Giovanna Guida, Mauro Mandolini, Lorenzo Terenzi, Gianni De Lellis, Federico Le Pera, Luca Massaro, Nellina Laganà, Ludovica Apollonj Ghetti, Michele Demaria, Daniele Biagini, Marika Pugliatti, Beatrice Ceccherini, Luca Pedron, Laura Pinato, Francesco Grossi, Davide Diamanti, Debora Rita Iannotta, Sara Pallini, Roberta Catanese ed Eleonora Tiberia. Ancora al Teatro Mercadante, dal 28 gennaio al 2 febbraio 2020, lo spettacolo Apologia di Alexi Kaye Campbell, per la regia di Andrea Chiodi e con Elisabetta Pozzi, Giovanni Franzoni, Christian La Rosa, Emiliano Masala, Francesca Porrini, Martina Sammarco. E successivamente dal 4 al 9 febbraio 2020, Scene da Faust di Johann Wolfgang Goethe per la regia e drammaturgia di Federico Tiezzi con Sandro Lombardi, Dario Battaglia, Alessandro Burzotta, Nicasio Catanese, Ivan Graziano, Marco Foschi, Lorenzo Terenzi, Fonte Fantasia, Francesca Gabucci, Camilla Semino Favro, Valentina Elia, Luca Tanganelli. Al Teatro San Ferdinando, invece, dal 6 al 16 febbraio 2020, va in scena Edipo a Colono di Ruggero Cappuccio liberamente ispirato all’opera di Sofocle, per la regia di Rimas Tuminas e con Claudio Di Palma, Marina Sorrenti, Fulvio Cauteruccio, Franca Abategiovanni, Giulio Cancelli, Davide Paciolla, Rossella Pugliese.

In seguito, dall’11 al 16 febbraio 2020, al Teatro Mercadante arriva Jezabel versione teatrale di Francesco Niccolini dell’omonimo romanzo di Irene Nemirovsky per la regia di Paolo Valerio con Elena Ghiaurov e altri attori da definire. Subito seguito dallo spettacolo, in scena dal 19 febbraio al 1 marzo 2020, Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen, con l’adattamento teatrale di Antonio Piccolo, per la regia di Arturo Cirillo e con Arturo Cirillo, Valentina Picello, Riccardo Buffonini, Alessandra De Santis, Rosario Giglio, Sara Putignano, Giacomo Vigentini, Giulia Trippetta. Dal 3 al 15 marzo 2020 ci sarà anche uno spazio dedicato allo Stabile danza di cui il programma è in via di definizione. Successivamente, il grande ritorno, dal 27 febbraio all’8 marzo 2020, al Teatro San Ferdinando, La cupa scritto e diretto da Mimmo Borrelli e con Maurizio Azzurro, Dario Barbato, Mimmo Borrelli, Gaetano Colella, Veronica D’Elia, Renato De Simone, Gennaro Di Colandrea, Paolo Fabozzo, Marianna Fontana, Enzo Gaito, Geremia Longobardo, Stefano Miglio e Roberta Misticone.

E ancora al Teatro San Ferdinando, dal 19 al 29 marzo 2020, lo spettacolo Week End di Annibale Ruccello, per la regia di Enrico Maria Lamanna e con cast in via di definizione. In seguito al Teatro Mercadante, dal 25 marzo al 5 aprile 2020, va in scena La chunga di Mario Vargas Llosa per la regia di Pappi Corsicato e con Cristina Donadio ed altri attori da definire. Contemporaneamente, in uno speciale di sole tre serate dal 3 al 5 aprile 2020, al Teatro San Ferdinando arriva uno spettacolo interamente in russo con sopratitoli in italiano Subbota,Voskreseneye, Ponedelnik di Eduardo De Filippo, tradotto da Alya Coviel per la regia di Luca De Fusco e con Evgeny Knyazev, Irina Kupchenko, Asya Knyazeva, Leonid Bichevin/Fedor Vorontsov, Oleg Makarov, Ruben Simonov, Anna Dubrovskaya, Evgeny Pilyugin, Sergey Pinegin, Eldar Tramov, Lada Churovskaya, Mikhail Vaskov, Olga Bavrilyuk, Polina Chernyshova, Denis Samoilov, Alexander Pavlov, Anatoly Menshchikov. In seguito al Teatro San Ferdinando dal 16 al 26 aprile 2020 andrà in scena ‘O tuono ‘e marzo di Vincenzo Scarpetta per la regia di Massimo Luconi e con Anita Bartolucci, Gigi Savoia, Tonino Taiuti e altri attori da definire. Contemporaneamente dal 21 al 26 aprile 2020, andrà in scena nella Basilica di Santa Maria alla Sanità lo spettacolo La peste al Rione Sanità liberamente ispirato al romanzo di Albert Camus per un progetto di Mario Gelardi. Il penultimo spettacolo, in scena dal 22 aprile al 3 maggio 2020, al Teatro Mercadante sarà Tartufo di Molière per la regia di Jean Bellorini e con cast in via di definizione.

A concludere la stagione al Teatro Mercadante sarà invece lo spettacolo Il costruttore Solness, in scena dal 6 al 17 maggio 2020, di Henrik Ibsen per la regia di Alessandro Serra e con Umberto Orsini, Lucia Lavia, Renata Palminiello, Pietro Micci, Chiara Degani, Salvo Drago e Flavio Bonacci. Mentre al Teatro San Ferdinando dal 7 al 17 maggio 2020 andrà in scena La vita nuda con alcune Novelle per un anno di Luigi Pirandello per la regia e drammaturgia di Alfonso Postiglione e con Gennaro Di Biase, Giovanni Esposito e altri attori da definire. Per concludere la stagione dello Stabile vi saranno altre tre iniziative molto imporanti. La prima è lo spettacolo in scena dal 12 al 24 maggio 2020 al Museo Madre, Vanja scene di vita di Anton Cechov per la regia di Alex Rigola e con Antonietta Bello, Angelica Leo, Michele Maccagno e Ruben Rigillo. La seconda è lo spettacolo Arrevuoto-XV movimento di Roberta Carlotto in scena il 23 ed il 24 maggio 2020 al Teatro San Ferdinando ed infine due grandi progetti e percorsi Verso Antigone. Teatro e giustizia, a cura di Gennaro Carillo, e Pinocchio che cos’è una persona? di Davide Iodice.

Una stagione ricca di emozioni

Una stagione piena di sentimenti e grandi opere quella al Teatro Stabile di Napoli che come ogni anno propone un’ampia scelta di abbonamenti con notevoli sconti e riduzioni per tutti gli abbonati entro i mesi di maggio, giugno e luglio, soprattutto per giovani e studenti. Una stagione che inizia con ”grande magia” e che non esiterà a trascinare il pubblico in un vortice di emozioni dal primo all’ultimo spettacolo.

 

Fonte immagine: https://www.teatrostabilenapoli.it/news/la-stagione-della-grande-magia/?fbclid=IwAR0I-lqQ1eBnoxI9ek0bXqJGpEPjk3QIurwvlt0Vyb_CiliV0Xwdv6IZ958

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *