Seguici e condividi:

Eroica Fenice

il Kestè aperto a tutti gli stand up comedian per l'Open-Mic

il Kestè aperto a tutti gli stand up comedian per l’Open-Mic

Open Mic al Kestè, quando la comicità è aperta a tutti gli stand up comedian

Sabato 10 Novembre è iniziata un’altra grande stagione di stand-up comedy al Kestè, lo storico locale della movida napoletana in Largo San Giovanni Maggiore Pignatelli. Per questo inizio, nessun grande nome della comicità ma uno spazio e una possibilità di esibirsi per tutti gli stand up comedian emergenti e non. Noi di Eroica eravamo lì e questo è il nostro racconto della serata.

Gli stand up comedian della serata

Ore 23:15, comincia la serata e prende parola l’esperto Maurizio D. Capuano. “Ma sull’evento c’era scritto alle 22:30” direte voi, ma si sa che quando gioca il Napoli i tempi si allungano sempre in maniera indefinita. Maurizio dà il via allo spettacolo saggiando il pubblico, decisamente cospicuo e attivo, con un po’ di comicità slapstick, per intenderci, la comicità che sfrutta molto la corporeità e il linguaggio del corpo: quella di Charlie Chaplin per intenderci ancora meglio. Dopo numerose battute sul nuovo governo e sui ciccioni è il turno del primo vero emergente della serata: Antonio Giuzio, diciannovenne potentino.

Antonio si mostra un po’ impacciato forse è l’inesperienza o forse fa soltanto parte del suo personaggio. Al di là di questo dilemma, si mostra molto divertente e interessante da ascoltare. Racconta del suo alcolismo precoce iniziato in tenera età al catechismo. Alcolismo iniziato per colpa delle ostie, unico cibo presente in Chiesa, che si attaccavano fastidiosamente sotto il palato e che quindi cercava di mandare giù con il vino, l’unica bevanda presente in Chiesa.
Dopo Antonio è poi il turno di un altro potentino Valerio Bulsara, anche lui come Maurizio un comedian esperto e navigato. La sua esperienza si nota subito dalla sua presenza sul palco: imponente e d’impatto. Valerio trasmette grande energia con il suo vocione.

A dispetto delle apparenze, Valerio dice di essere una persona molto timida. Una timidezza che deriva però non dalla sua insicurezza ma dalla convinzione di essere migliore degli altri. Sviscera così esilaranti aneddoti sulle sue incontinenze urinarie d’infanzia e sui modi surreali con cui cercava di mascherarle. La parte più esilarante del suo monologo è però quella riguardante la sua disavventura con Nino D’Angelo.

Valerio aveva praticamente realizzato un video-montaggio in cui Micheal Jackson cantava una canzone del Nino nazionale (clicca qui per il video). Qualche tempo dopo il video gli venne “rubato”, privato del copyright e messo in rete in qualità scadente per divenire virale un po’ in tutto il web. Dopo svariate ricerche, Valerio scoprì che la fonte della viralità era proprio la pagina di Nino D’Angelo! Fatte le dovute spiegazioni, Nino diede appuntamento a Valerio per poter parlare di persona ma ecco, a quell’appuntamento si presentò soltanto Valerio…

Arriva poi il turno di un altro giovanissimo, Stefano Viggiani che incentra il suo divertente monologo sulle assurdità che possono capitare su una piattaforma come Tinder.

A chiudere lo spettacolo tocca di nuovo a Maurizio D. Capuano che continua con la sua irriverente ironia a prendere in giro i pro-life, i grillini e tutte le altre bizzarre creature del nostro mondo. Non prima, però, di aver ringraziato il Kestè per questo movimento di stand-up comedy che sta a realizzando passo dopo passo grazie anche a queste formule Open-Mic per tutti gli stand up comedian.

La stand-up comedy al Kestè, gli altri appuntamenti

Il prossimo appuntamento con la stand-up comedy al Kestè sarà il 17 Novembre con Emanuele Pantano, di cui potrete presto leggere, sempre sui nostri portali, l’intervista che gli abbiamo realizzato. Seguiranno Velia Lalli il 24 Novembre, il primo Dicembre ci sarà nuovamente la formula Open Mic con Edoardo Ferrario e il 15 Dicembre sarà il turno di Chiara Avanzo.

Vi rimandiamo alla pagina Stand Up Comedy Napoli per ulteriori informazioni.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi