Il giardino delle zucche, una tradizione americana sbarcata in Italia

Ecco il giardino delle zucche di Pignataro Maggiore, dove trascorrere nel mese di ottobre momenti magici con animali, zucche, laboratori e scenari fantastici.

È a Pignataro Maggiore il paradiso degli amanti dell’autunno. Stiamo parlando di un parco tematico sito in provincia di Caserta che riproduce i tradizionali Pumpkin Patch americani.

Il giardino  nasce da un’idea di Emily Turino e della sua famiglia. La madre, Elvira, italo americana, ancora oggi continua a portare avanti la tradizione di famiglia.

La storia del giardino delle zucche 

Molto tempo fa Ferdinando Turino decide di piantare 40 mila zucche per conquistare quella che diventerà poi sua moglie. È un gesto così grande, quello di Turino, che convince in maniera decisiva Elvira a lasciare il New England, trasferirsi in Italia e vivere finalmente una vita insieme. L’uomo decide, quindi, di costruire una casa in perfetto stile americano, che ancora oggi fa da sfondo al giardino delle zucche, dove ogni anno più di 30 mila visitatori provenienti da tutta Italia, si immergono in un’esperienza a stelle e strisce.  Circa quarant’anni fa, Elvira sposa Ferdinando e da quell’unione, nascono tre figli: Emily, Antonio e Raffaele. Emily ormai grande, decide, nonostante le resistenze di suo padre, di trasformare per un mese all’anno lo spazio intorno alla loro villa italiana in un grande giardino di zucche, il più grande d’Europa.

Il giardino delle zucche: antidoto contro il bullismo

La IV edizione propone le sue iniziative come antidoto anti bullismo. La mascotte dell’evento, infatti, sarà la zucca Spookley, una zucca dalla forma quadrata che vuole combattere le discriminazioni. Non solo, all’interno del giardino sarà possibile ammirare un particolare muro allestito con zucche di tutti i colori per ricordare a grandi e piccini che la diversità non è un male.

“Nel nostro angolo d’America abbiamo adottato la celebre zucca – spiega l’imprenditrice italo americana Emily Turinoperché combatte il bullismo e ogni forma di discriminazione. La storia di Spookley, emarginata per la sua forma, insegna ai bambini la bellezza della diversità e nel nuovo store si potranno acquistare i suoi libri”.

Come accedere al giardino

Per accedere al giardino delle zucche sarà necessario acquistare il ticket online, prenotando non solo il giorno ma anche la fascia oraria interessata. Si potranno scegliere due attività principali: intaglio o pittura. La scelta della propria zucca avviene in maniera del tutto autonoma e ogni zucca in seguito all’intaglio o alla decorazione potrà essere portata a casa, diventando senz’altro la punta di diamante della stagione Halloween.

Non solo lavori manuali, il giardino, infatti, offre la possibilità di visitare un posto in perfetto stile country. Il percorso prevede installazioni a tema, balle di fieno, zucche in ogni dove, fino ad arrivare al grazioso Pumpkin Cafè, con una serie di bevande e dolci in perfetto stile autunnale.

 Cos’è un Pumpkin Patch?

La tradizione arriva dall’America, dove ogni anno nel mese di ottobre c’è l’usanza di andare con la famiglia alla ricerca della zucca perfetta per Halloween. Tradizione che è arrivata fino in Italia, dove sono stati aperti da nord a sud numerosi Pumpkin Patch, ovvero i tradizionali campi di zucche americani. Qui, adulti e bambini potranno trascorrere una giornata immersi nella natura, accompagnati dai colori autunnali, in una porzione di tempo dove l’America tocca l’Italia.

Area Food e Family’s Farm

Non delude neppure l’area food. Al giardino delle zucche si respira aria decisamente veg. Si potranno degustare infatti diverse specialità, tra cui pizza alla zucca, polpette alla zucca, mais dolce, popcorn, dolci speziati alla zucca, ciambelle, gelati con topping alla zucca, e molte altre specialità a tema arancio. Tutti i piatti vengono preparati in loco, affinché possa essere garantita una certa qualità dei prodotti.

Via libera anche agli amanti degli animali. Nel giardino di Pignataro si potrà infatti visitare una Family’s farm, con un percorso sensazionale all’insegna di animali da fattoria.  Si potranno conoscere e avvistare conigli, oche, alpaca, pecore e tanti altri animali ancora, in un labirinto di mais di 7.000mq. Si tratta di un’esperienza unica, ideale per avvicinarsi alla natura, scoprirne i ritmi, i suoni, osservare la vita degli animali da fattoria e soprattutto divertirsi.

Di grande impatto è il già citato labirinto di mais colorato, ovvero il glass gem Corn, una speciale varietà dei nativi americani e i “mums”, le tradizionali piante di crisantemi USA, come simbolo di rispetto e di vita. Si potranno inoltre portare a casa non solo la propria zucca, ma anche una serie di souvenir, reperibili al Pumpkin Shop ricco di fantastici orpelli, spezie, e generi alimentari.

Nel pumpkin store, infatti, si possono acquistare libri, bellissimi fiori essiccati, pannocchie, spezie e gadget tutti a tema autunnale. Il Giardino delle Zucche è aperto fino al primo novembre tutti i giovedì, venerdì, sabato e domenica. L’area dello street food è in funzione solo nel fine settimana. La permanenza consigliata è di due ore, è obbligatoria la prenotazione che si fa attraverso il sito ilgiardinodellezucchepp.it indicando data, orario di accesso e tipologia di laboratorio.

Contatti utili:

Il Giardino delle Zucche – Pumpkin Patch
Via Giancarlo Siani, 2 – Pignataro Maggiore, Caserta
www.ilgiardinodellezucchepp.it
www.facebook.com/ilgiardinodellezucchepp

Foto di copertina: Pixabay.

A proposito di Miriana Kuntz

Vedi tutti gli articoli di Miriana Kuntz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *