Monet celebrato in una mostra a Torino

Mostra Monet GAM Torino

Organizzata alla Gam di Torino una mostra su Monet 

Dal 2 Ottobre 2015 al 31 Gennaio 2016 si è tenuta la mostra del pittore impressionista Claude Monet alla Galleria di Arte Moderna di Torino (GAM), dove sono stati esposti 40 capolavori, messi a disposizione direttamente dalle collezioni del Musée d’Orsay, di cui 5 mai presentati prima in Italia.

La mostra, rappresentata da quadri di eccezionale bellezza, ha seguito il percorso artistico del pittore.

La straordinaria magnificenza della manifestazione è stata prodotta dalla possibilità di osservare alcune opere mai ospitate prima sul suolo Italiano tra cui Déjeuner sur l’herbe; Champ des tulipes en Hollande; Essai de figure en plein air; Femme à l’ombrelle tournée vers droite; La rue Montergueil, à Paris; Fête du 30 juin 1878; Cattedrale di Rouen. Le portail, temps gris e Le portail et la tour Saint-Romain; plein soleil, Londres; le Parlement.
La cura della mostra è stata affidata a Xavier Rey, Conservatore presso il Musée d’Orsay e specialista di Monet, e a Virginia Bertone, Conservatrice della GAM di Torino.

Monet e alcune delle sue opere esposte nella mostra a Torino

Monet e la sua Déjeuner sur l’herbe

Nella mostra è stato esposto un quadro molto raro “Déjeuner sur l’herbe”, che riprende quello dell’artista francese Manet “Colazione sull’erba”. Particolarità dell’opera è che si tratta di un solo frammento del quadro in quanto l’artista lo ha abbandonato lasciandolo in pegno al proprietario di casa per il mancato pagamento dell’affitto: questi la terrà in un luogo umido dove ammuffirà parzialmente. Per questo motivo quando Monet riuscirà a recuperarlo nel 1884 la taglierà e ne conserverà soltanto tre frammenti, il terzo dei quali è oggi scomparso.

Femme à l’ombrelle tournée vers droite

Spettacolare quadro di immensa bellezza esposto al GAM, è un’opera particolare che rappresenta uno studio sulla luminosità.

Nel 1886 Monet diede vita a due importanti Saggi di figura en plein air, i quali rappresentano rispettivamente una Donna con parasole rivolta verso sinistra e una Donna con parasole rivolta verso destra: le due tele sono quasi speculari e di dimensioni quasi sovrapponibili. Entrambe le opere mostrano lo stile inconfondibile dell’artista e la donna raffigurata è luminosa e circondata dalla bellezza del paesaggio erboso e ventoso.

La fine della mostra

Nella parte finale della mostra, che rappresenta l’ultima porzione di produzione dell’artista, sono state esposte le due straordinarie versioni della Cattedrale di Rouen: Le portail, temps gris e Le portail et la tour Saint-Romain, plein soleil. L’esposizione ha messo così a fuoco l’evoluzione della storia artistica di Monet, la sua complessità, il suo genio, e ha reso unica questa mostra, evidenziando la qualità della tecnica pittorica di Monet, che ne fa il padre indiscusso dell’arte moderna.

 

Fonte immagine: https://www.fulltravel.it/mostra-monet-a-torino-informazioni/42429/

About Giuliana Aversano

Ciao a tutti! sono Giuliana, ho 22 anni e scrivere è l'unico modo che mi permette di comunicare con il mondo.

View all posts by Giuliana Aversano →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *