Luce e Gas: risparmiare con la domotica

Le tecnologie moderne sanno intrattenere, divertire e facilitare la vita di tutti i giorni. Ma non tutti sanno che molti dispositivi, specialmente quelli appartenenti al mondo della domotica, hanno anche il potere di far risparmiare.

La domotica permette di fare economia su luce e gas

La domotica nasce proprio con l’obiettivo di rendere più facile la vita degli utenti e ottimizzare le spese domestiche. Ovvio è che quando le tecnologie domotiche sono subordinate alle forniture di luce e gas, queste ultime devono essere scelte con cura, poiché sul mercato sono presenti moltissime promozioni, che con le varie caratteristiche possono più o meno adattarsi alle singole esigenze. Chi è interessato, quindi, a valutare le proposte dei vari fornitori, deve prima di tutto tenere a mente le sue necessità, poi è bene che, curiosando su internet, tenga in considerazione le opinioni di chi è già stato in quella posizione. Ad esempio, andando a leggere le recensioni su Iren Luce Gas, si può avere una panoramica chiara di offerte e servizi e le esperienze dirette dei clienti.

Quali tecnologie di domotica permettono di risparmiare su luce e gas

Nel periodo storico attuale è la tecnologia a ergersi come grande alleata degli utenti di luce e gas, proponendo sul mercato numerosi apparecchi che offrono servizi di domotica per risparmiare. La Smart Home, o casa intelligente, ad esempio, è una realtà già consolidata in numerose famiglie italiane che, grazie anche alle connessioni internet veloci, hanno deciso di munirsi di:

Termostati intelligenti, da installare al posto di quelli tradizionali e che tramite una app dello smartphone e in abbinamento a caldaie moderne regolano il consumo del gas a seconda dei criteri impostati. Stessa cosa vale per i condizionatori e per altre tecnologie utili a regolare la temperatura degli ambienti;

Regolatore di illuminazione domestica, che essendo pilotabile anche a distanza, permette ai proprietari di casa di assicurarsi che le luci nelle stanze siano totalmente spente quando escono;

Regolatore di tende o tapparelle per filtrare la luce solare e quindi il calore proveniente dall’esterno. Questo strumento può servire anche per regolare l’illuminazione naturale delle stanze nel caso in cui si abbiano in casa animali domestici;

Presa connessa per la gestione dei carichi, utilizzabile sia in casa che da remoto. Questo dispositivo permette di monitorare i carichi di corrente e intervenire in caso di anomalie. Verranno ridotti quindi gli sprechi e il costo delle bollette di luce, acqua e gas.

Tutti questi strumenti, nelle versioni più moderne, possono essere azionati addirittura con comandi vocali e permettono di risparmiare fino sui costi in bolletta.

Per aumentare il risparmio e rientrare di alcune spese sostenute è bene, inoltre, informarsi sulla possibilità di godere dell’ecobonus statale. 

Ecobonus 2022 Domotica: cosa c’è da sapere

La legge di Bilancio 2022 ha prorogato gli sgravi fiscali sulla Domotica con una detrazione fiscale (dall’Irpef e dall’Ires) fino al 31 dicembre 2024 per “l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali volti a garantire una maggiore efficienza di funzionamento degli impianti e ad aumentare la consapevolezza degli utenti sui consumi energetici”. Possono farne richiesta le persone fisiche, come anche i contribuenti che conseguono reddito d’impresa, le associazioni tra professionisti e gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale, gli istituti autonomi per le case popolari e le cooperative di abitazione a proprietà indivisa.

 

A proposito di Mirko Garofalo

Vedi tutti gli articoli di Mirko Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.