All’ombra di nessuno di Tahmima Anam | Recensione

All’ombra di nessuno di Tahmima Anam | Recensione

All’ombra di nessuno, il cui titolo originale è The Start-up Wife, è un romanzo scritto da Tahmima Anam, tradotto dall’inglese da Valeria Bastia ed edito dalla casa editrice Garzanti. Il libro è in commercio dal 17 febbraio del 2022.

Biografia dell’autrice

Tahimina Anam, autrice di All’ombra di nessuno, è nata a Dacca, in Bangladesh nel 1975. Attualmente vive a Londra dove svolge l’incarico di opinionista del New York Times. Il suo romanzo d’esordio I giorni d’amore e della guerra ha vinto il Commonwelth Writers’ Prize per la miglior opera prima. I suoi libri, tra i quali ricordiamo Il suono del respiro e della preghiera (Selezione Man Asian Literary Prize) e La testimone del tempo, sono tradotti in tutto il mondo in 23 lingue e in Italia sono editi dalla Garzanti.

Trama

Asha è una brillante dottoranda, che dopo anni di sacrifici e di studi sta ultimando la sua ricerca sulla relazione fra tecnologia ed emozioni umane. Nata in Bangladesh ed emigrata con la sua famiglia in America ha dovuto lottare, in quanto donna e straniera, per ritagliarsi il suo piccolo posto del mondo.
La sua vita viene sconvolta quando rincontra Cyrus, suo amore non corrisposto ai tempi del liceo. Asha, non essendo più la ragazzina insicura delle scuole superiori, riesce a far breccia nel cuore del suo primo amore e dopo pochi mesi di frequentazione i due innamorati decidono di sposarsi.
Ispirata dall’idealismo di Cyrus, Asha crea un’applicazione che permette agli utenti di trovare un credo personalizzato in modo da rispondere ai quesiti fondamentali della vita e permettendo così la creazione di communities basate sulla condivisione di valori comuni.

L’idea brillante di Asha viene finanziata da una start-up e la giovane donna programma una piattaforma di grande successo.
Tuttavia, nonostante sia lei ideatrice di tutto, con la crescita dell’azienda, Asha inizia ad essere messa in ombra dai suoi colleghi maschi e perfino da suo marito.
La giovane donna dovrà, quindi, lottare per riconquistare la sua “luce “e per far valere le sue idee e i suoi diritti.

All’ombra di nessuno: il coraggio di uscire dall’ombra e di brillare

Il romanzo si articola in un prologo e quindici capitoli, nei quali l’autrice con uno stile scorrevole e leggero racconta la storia del riscatto di Asha.

Una tematica importante che emerge nel romanzo, infatti, è l’emancipazione femminile.

Asha è una donna giovane e brillante, che come accade a molte donne quando si affacciano al mondo del lavoro è costretta a scendere a compromessi con una società ancora a stampo patriarcale.
La protagonista accetta che sia suo marito a divenire amministratore delegato della sua azienda perché consapevole che a lei, in quanto donna, avrebbero dato più difficilmente ascolto.
Tuttavia, alla fine del libro Asha comprende quanto sia fondamentale, per quanto difficile, lottare per sé stessa e i propri diritti e che nessun uomo ha il diritto di metterla in ombra e farla sentire inferiore.
Il romanzo, quindi, spinge il lettore a riflettere sia sui meccanismi maschilisti che purtroppo permeano ancora la società odierna, sia in generale sull’importanza di trovare la propria voce nonostante le difficoltà che incontriamo nel corso della nostra vita.

Costruire la propria identità e far valere le nostre opinioni è difficile, poiché ciò implica entrare in conflitto con le aspettative e le norme della società e di chi vogliamo bene. Per non rischiare corriamo così un rischio ancora maggiore; ovvero, quello di adagiarci nella nostra confort-zone e di non lottare contro le ingiustizie, fingendo che non esistano.
Scegliamo la sicurezza, invece della piena realizzazione personale che, per quanto possa essere più soddisfacente, è anche più rischiosa.
All’ombra di nessuno ci ricorda, invece, che bisogna osare per uscire dall’ombra e costruirsi un futuro luminoso.

Immagine di copertina: Garzanti editore

A proposito di Rita Silvestri

Sono nata a Napoli il 06/02/1997. Ho frequentato il liceo classico. La cultura classica ha alimentato il mio amore per la letteratura e mi ha insegnato l'importanza della consapevolezza di sé e del mondo circostante. Nel novembre del 2021,spinta dall'amore per gli studi letterari, mi sono laureata in Filologia Moderna. Tra i miei interessi, oltre la letteratura e la scrittura, ci sono l'arte, il cinema, il teatro e gli animali.

Vedi tutti gli articoli di Rita Silvestri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *