Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Era una giornata di sole di Mariano Brustio - Recensione

Era una giornata di sole di Mariano Brustio – Recensione

Dopo anni di collaborazioni e supervisioni con fondazioni, testate e altri protagonisti del mondo letterario, Mariano Brustio ha finalmente pubblicato un testo tutto suo. Il suo primo romanzo, “Era una giornata di sole“, è stato infatti diffuso dalla casa editrice Calibano ed è in vendita dallo scorso 20 dicembre.

La sinossi: “Tra gli anni Sessanta e gli anni Ottanta Eugenio, uno sventurato navigatore, e la sua compagna Susanne vivono una serie di avventure marinaresche nelle quali s’intrecciano i destini di altri personaggi, amici genovesi le cui peripezie fanno da contorno al racconto, ma soprattutto Jacques, il loro figlio, e Mireille. Da Genova al Québec, fino a un paese immaginario (luoghi che fanno da sfondo all’umanità dei protagonisti), le vicende racchiudono in sé storie di vita, amore e amicizia per consegnarci un messaggio di speranza“.

Un libro delicato che parla d’amore, di una coppia forse un po’ sui generis ma allo stesso tempo un testo di grande impatto, che coinvolge il lettore pagina dopo pagina senza mai spingerlo a giudicare ma, solo a sperare sempre in meglio, nel bene e nell’animo umano.

Lo scrittore Giancarlo De Cataldo ne ha curato la prefazione, in cui al primo rigo si legge: “Eugenio ama Susanne, e Susanne ama Eugenio“. Una frase semplice, forse addirittura banale ma in realtà al mondo non esiste nulla di più vero, nulla di più sensato. Ma la vita è purtroppo tutt’altro che così facile, agevole e comoda, perché si è sempre in balia delle onde. E sarà proprio il mare il filo conduttore dell’intero romanzo di Brustio, quei profondi abissi blu che caratterizzano Genova (da cui parte tutta la narrazione e, chissà, forse tutto torna..) e la sua secolare storia.

Fra l’altro, lo stesso litorale cantato, amato e descritto da Fabrizio De Andrè nei suoi tanti testi. L’autore di “Era una giornata di sole” nella sua lunga carriera ha inoltre anche curato diversi volumi dedicati proprio al cantautore genovese. Una sorta di cerchio che si chiude, in cui tutto combacia.

“Era una giornata di sole” di Mariano Brustio, quando l’amore è tutto

L’Italia descritta da Mariano Brustio è proprio come si pensa. La guerra è ormai finita, c’è la tv, c’è grande sviluppo. A Genova, l’Ansaldo (la celebre azienda metalmeccanica che per anni fu il simbolo del capoluogo ligure) contava già su centinaia e centinaia di dipendenti, ciò portava quindi anche ad un incessante sviluppo delle aree rurali intorno alla città, dando vita a nuovi sobborghi. In centro poi, stavano nascendo anche le prime attività commerciali, che offrivano svago ai passanti. E spesso, la bella Susanne passeggiava proprio lungo Corso Italia, sino alla Chiesa di San Pietro alla Foce. Ed Eugenio la guardava e, semplicemente, la amava ogni giorno di più.

Era una giornata di sole” è davvero una bella storia, di quelle che fanno sorridere e sognare il lettore.

Una storia, quella raccontata da Mariano Brustio, che fa breccia nei cuori.

Fonte immagine:https://www.facebook.com/Era-una-giornata-di-sole-il-nuovo-romanzo-di-Mariano-Brustio-186366092307232/

[amazon_link asins=’8894992209′ template=’ProductCarousel’ store=’eroifenu-21′ marketplace=’IT’ link_id=’c9c8ebca-477e-4856-a1a4-9136e69ec86b’]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.