Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Libri in quarantena: sette titoli e due ebook gratis

Dopo la guida ai servizi gratuiti offerti da Solidarietà Digitale, ecco sette libri (corredati da citazione cult) più due bonus ebook da scaricare gratuitamente come antidoto contro la quarantena

In questi giorni di quarantena da coronavirus, in cui si deve restare a casa per contenere il contagio, il tempo si dilata. Per cercare di alleviare la pena di queste settimane di stop obbligato è importante non farsi sopraffare dall’horror vacui delle nostre giornate e dall’agitazione per la pandemia esplosa fuori dal pianerottolo di casa.
Dopo la guida ai servizi gratuiti offerti nell’ambito di Solidarietà Digitale ecco sette libri (corredati da citazione cult) più due bonus ebook da scaricare gratuitamente. Per chi sempre tra le stesse mura non riesce a stare e cerca l’occasione per evadere: fisicamente non si può, proviamoci con i libri.

1 – Dio di illusioni, di Donna Tartt (BUR)

Best seller degli anni ’90, è il romanzo d’esordio (scritto a ventotto anni) di Donna Tartt. Il suo terzo romanzo, Il cardellino, è stato pubblicato nel 2013 e le è valso il premio Pulitzer per la narrativa.
In Dio di illusioni un piccolo gruppo di brillanti studenti segue il corso di letteratura classica e greco antico di un carismatico e misterioso professore. Il ricordo di un crimine apre la narrazione, svelato tra ambigui legami d’amore, segreti e riti dionisiaci nelle montagne innevate del Vermont.
È un romanzo sofisticato, costruito sull’illusione magica di poter vivere fuori dalla realtà, immersi in un passato mitico e seducente da celebrare ogni giorno.
Citazione cult:
‹‹Che cosa hai letto in greco?››
‹‹Il Nuovo Testamento.››
‹‹Be’, ovviamente hai letto in koinè›› affermò acido.

2 – Nemesi, di Philip Roth (Einaudi)

Nemesi, del 2010, è stato il suo ultimo romanzo. Anche chi non ha mai letto Roth può iniziare da Nemesi, partendo dalla fine. Nel 2012 Philip Roth in una intervista racconta di aver riletto tutta la sua produzione partendo proprio da Nemesi e di aver capito di aver fatto “il mio meglio con i mezzi a mia disposizione”, citando il pugile Joe Louis. Ma attenzione: anche se ambientato nel 1944 è un romanzo di stringente attualità ed infatti è tornato in vetta alle classifiche di vendita.
Racconta dell’epidemia di poliomelite che minaccia la cittadina di Newark in New Jersey e descrive tutta la gamma di emozioni con cui l’animatore di campo giochi Bucky Cantor è costretto a convivere. In che modo riuscirà a far fronte agli eventi? Come si convive con un’epidemia?
Nicola Lagioia su twitter ha dichiarato che sta faticando a leggere, “Forse anche perché i libri di solito raccontano avendo come punto di vista il “dopo” mentre noi invece siamo nel mezzo del guado.”, ma stavolta Philip Roth ci suggerisce la sua terapia letteraria con il racconto del “durante”.
Citazione cult:
‹‹La paura ci degrada. Far sì che si abbia meno paura… questo è il tuo compito, e il mio.››

3 – Agosto, moglie mia non ti conosco, di Achille Campanile (BUR)

Per prepararci alle placide e rilassate atmosfere estive Achille Campanile fa naufragare il piroscafo Estella nel golfo di Napoli, dove si consumano equivoci (linguistici e non), amori e amorazzi, avventure rocambolesche di bellissime donne e dongiovanni da strapazzo, cinture di castità di cui sono andate perdute le chiavi e coraggiosi palombari. Campanile definisce “romanzo d’amore e di mare” la sua prova satirica contro l’ipocrisia della borghesia fascista senza che sia mai nominata.
Agosto, moglie mia non ti conosco è stato pubblicato per la prima volta nel 1930 ma la sua carica umoristica non ha perso colpi. Come un equilibrista piega le parole e la razionalità. Lettura adatta a tutti, dai 6 ai 99 anni.
Citazione:
‹‹Così sono le donne. Prima di sposarlo, vogliono che il marito sia un genio. Quando l’hanno sposato, vogliono che sia un babbeo.››

4 – I conti con l’oste, di Tommaso Melilli (Einaudi) 

I conti con l’oste è l’opera prima italiana di Tommaso Melilli, talentuoso narratore e giovane cuoco trentenne che ha iniziato la sua carriera a Parigi. I conti con l’oste è una non fiction-novel lungo la mappa delle nuove e più interessanti trattorie italiane per scoprire come nasce l’alchimia che ci fa stare bene quando mangiamo fuori casa e cosa intendiamo per tradizione quando la cerchiamo nei piatti.
Qui la nostra recensione, intanto una citazione cult:
‹‹L’Italia non è un paese per salse, – mi dice a un certo punto aprendo il coperchio, – è un paese di intingoli.››

5 – Oblomov, di Ivan Aleksandrovič Gončarov (Feltrinelli)

Per la serie “imprescindibili mattoni” è impossibile non volgere lo sguardo alla letteratura russa, patria di poderosi capolavori e superbi narratori. Oblomov è considerato all’unanimità il capolavoro di Gončarov e rappresenta un unicum nella letteratura russa – e non solo russa. Il romanzo è calato in un tempo sospeso, infinitamente lungo, in cui il confine tra giorno e notte è evanescente. Non molto diverso da una quarantena.

Il protagonista Il’ja Il’ič Oblómov conduce una vita placida e oziosa prevalentemente tra il letto e il divano. Svogliato e mansueto, è accudito da servi che gli infilano anche gli stivali. Completamente privo di curiosità, con tutto ciò che la motiva e che implica, non compie spostamenti dalla sua tenuta di campagna che gli dà sostentamento e di cui pure si disinteressa. È una specie di istintiva autodifesa dal rischio o espressione di disagio e malessere? Per Il’ja Oblómov è una filosofia di vita, lui stesso definisce la propria condizione oblomovismo. Riuscirà la dolcissima pigrizia del nostro antieroe a vincere anche un sentimento potente come l’amore?
Citazione cult:
‹‹Per quella cosa che ha più valore di ogni altra intelligenza: il cuore, onesto, fedele! Questo è il suo oro naturale; egli lo ha conservato indenne attraverso la vita.››

6 – Lezioni di felicità – esercizi filosofici per il buon uso della vita, di Ilaria Gaspari (Einaudi)

Come reagire (e resistere) agli eventi esistenziali che ci toccano in sorte nella vita?
Ilaria Gaspari, laureata in filosofia alla Scuola Normale di Pisa, ci guida nel percorso che segue la fine di una storia d’amore e relativo imminente trasloco sperimentando su se stessa una scuola filosofica a settimana per sei settimane, alla ricerca della ricetta perfetta per il buon uso della vita. Si parte dalla scuola pitagorica: parliamo del 500 avanti Cristo e i precetti vanno da “astieniti dalle fave” a “non camminare sulle strade maestre”. Il risultato vi sorprenderà. Piccolo e agevole vademecum filosofico, adatto anche a chi non conosce la filosofia, questo libro è un utile supporto, serio ed esilarante insieme, per scoprire qualcosa di nuovo di sé e praticare la felicità così come ci hanno insegnato i grandi pensatori dell’antica Grecia. Valido sempre, anche fuori dalla quarantena.
Citazione cult:
‹‹Mi curerò con la filosofia, come gli antichi. Per trovare un senso al motto scalpellato sul tempio di Apollo: conosci te stesso – che significherà mai?››

7 – La donna della domenica, di Fruttero & Lucentini (Adelphi)

I due maestri dell’editoria italiana, oltre che inventori della collana di letteratura fantascientifica Urania, sono stati redattori di Einaudi e per primi hanno tradotto in italiano Borges, Salinger e Beckett.
Con La donna della domenica, loro primo romanzo, hanno generato un caso letterario davvero sorprendente, tanto da ottenere successo di critica e pubblico praticamente immediati.
Ufficialmente La donna della domenica è un romanzo giallo ma in realtà si tratta di un eccezionale romanzo di costume, qualcosa che travalica i generi eppure si nasconde dietro un genere, che sublima il giallo a letteratura classica. L’indagine che il commissario Santamaria conduce a Torino sull’omicidio dell’ambiguo architetto Garrone è solo un pretesto per affrescare l’“ambiente” borghese, per raccontare da un punto di vista inedito la lotta di classe e il provincialismo delle élites, per scovare i vizi e i difetti della società che conta.
I due principali indiziati sono Anna Carla Dosio, ricca torinese moglie di un industriale, e Massimo Campi, il suo amico omosessuale, che guadagnano un posto d’onore grazie al memorabile bisticcio iniziale sulla corretta pronuncia di “Boston” all’italiana o “Baaast’n”; sullo sfondo i salotti eleganti e il Balon, il mercato delle pulci di Torino, gli anni ’70, gli amori e i flirt clandestini, la noia, il costante e sapiente gioco dell’ironia.
Citazione cult:
‹‹Qualsiasi commesso d’abbigliamento, qualsiasi annunciatore della Rai, sa che si dice “Baaast’n”, è fiero di saperlo e lo sfoggia tutte le volte che può.››

Libri bonus: ebook gratis per la Solidarietà Digitale

Solidarietà Digitale è l’iniziativa del Ministero dell’Innovazione e AGID che raccoglie le proposte delle imprese e associazioni che offrono servizi gratuiti alla popolazione italiana per alleggerire il periodo di quarantena.
Tra tutte le proposte editoriali, da segnalare l’iniziativa de Il Saggiatore che a cadenza regolare mette a disposizione a questo indirizzo un ebook sempre diverso da scaricare gratuitamente.
La casa editrice indipendente Edicola Ediciones si definisce “garibaldina” perché unisce Italia e Cile, i due mondi che collega pubblicando tra Ortona, dove ha sede l’edicola di famiglia da cui tutto è iniziato, e Santiago.
Il titolo proposto, scaricabile qui, è Tony Nessuno di Andrés Montero, ed è la storia di un circo di provincia desolato e misero che sarà travolto da inaspettate e misteriose visite.

Immagine in evidenza by Thought Catalog on Unsplash

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply