Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Midnight Sun

Midnight Sun: Twilight dal punto di vista di Edward

Midnight Sun: il ritorno di Twilight

«La mia vita era un’infinita, immutabile mezzanotte. Era necessario che lo fosse sempre, per me. Quindi com’era possibile che adesso, nel cuore della notte, stesse sorgendo il Sole?»

160 milioni di copie vendute nel mondo di cui più di 5 in Italia. L’iconica storia d’amore tra il tormentato vampiro Edward Cullen e l’umana Bella Swan, raccontata in Twilight, ha rappresentato molto più di un caso editoriale negli anni Duemila: i romanzi della saga hanno dato vita a un vero e proprio fenomeno di costume. Un successo a cui ha contribuito poi anche la fortunata serie cinematografica interpretata da Robert Pattinson e Kristen Stewart.

Facile immaginare quindi quanto Midnight Sun – l’attesa ultima creatura della saga – abbia rappresentato un evento attesissimo dal fandom, con una lunga storia alle spalle: nel 2008 la pubblicazione era stata posticipata a data da destinarsi dopo che una prima bozza del romanzo era circolata illegalmente. Ora finalmente la scrittrice è riuscita a concludere e pubblicare il libro. Stephenie Meyer ha speso parole di ringraziamento e cariche di emozione, rivolte proprio ai fan della saga.

«Spero che questo libro dia ai miei lettori la possibilità di vivere per un po’ in un mondo immaginario. Non posso dire quanto apprezzo la loro pazienza e il loro supporto durante gli anni che mi sono stati necessari per finire Midnight Sun.»

Il romanzo, edito da Fazi Editore, è disponibile dal 24 Settembre in libreria e negli store online e può essere acquistato in versione cartacea o ebook.

Midnight Sun: nella mente di Edward

Riprendere in mano una saga chiusa con grande successo circa un decennio fa è un rischio che non tutti avrebbero corso: Stephenie Meyer ha però pensato che potesse esserci ancora qualcosa di importante da sapere sui protagonisti di Twilight. Midnight Sun non è un sequel delle avventure narrate in Twilight, New Moon, Eclipse e Breaking Dawn, ma ripropone esattamente gli stessi eventi, raccontati, però, da un altro punto di vista: quello di Edward Cullen. Si tratta quindi di una ri-scrittura della storia, con un POV diverso: non più quello umano di Bella ma quello “vampiresco” di Edward. Non dimentichiamo che il nostro affascinante vampiro sa leggere nel pensiero e questa sua capacità ci permetterà di conoscere ancora più profondamente tutti i protagonisti della storia, tranne uno: Bella. Sì, perché la dolce umana è l’unica la cui mente è immune ai poteri del vampiro.

L’inedito punto di vista di Midnight Sun ci mostra quindi il protagonista e gli eventi sotto un’altra ottica. Il cuore del libro è il conflitto interiore di Edward: diviso tra una vita immortale nell’ombra e l’attrazione irresistibile per Bella che, a poco a poco, si trasforma in vero amore. Un amore pericoloso perché rappresenta la sfida più grande della sua vita: da una parte la volontà di tenere Bella accanto a sé, consapevole di quanto ciò possa essere egoista, dall’altra la paura di mettere in costante pericolo la ragazza.

Risulta oltremodo superfluo parlare della trama di una storia ormai conosciuta in tutto il mondo: diciamolo, con Midnight Sun è difficile incorrere nel rischio spoiler. A questo punto vi chiederete: che senso ha leggere un romanzo di cui si sa praticamente tutto? Per chi ha amato la saga il senso c’è, eccome. Attraverso il punto di vista di Edward la vicenda assume contorni più cupi ma anche più intensi e struggenti.

«Perché era dovuta venire proprio qui? Perché doveva esistere? Perché doveva rovinare la piccola pace di questa mia non vita? Perché mai era dovuta nascere quest’umana esasperante? Mi avrebbe portato alla rovina.»

I pensieri di Edward, ma soprattutto le sue ansie, sono al centro dei suoi racconti. Un ragazzo centenario che rimane folgorato dal profumo inebriante di quella ragazza un po’ fuori dagli schemi: timida, buona, coraggiosa e intelligente. Il profumo del sangue di Bella così dolce al suo olfatto lo rende il mostro che per anni ha cercato di redarguire. Ma quello sfarfallio che immagina di sentire dal suo cuore ormai inerme è qualcosa che sta scoprendo e che annienta ogni sua indole di mostro assassino.

Con il punto di vista di Edward, i personaggi assumono nuove sfaccettature. Ad esempio, il personaggio di Alice, tra i più amati, sarà ancora più apprezzato: i discorsi mentali tra lei e Edward sono stupendi e si chiariscono pian piano i motivi che rendono il loro rapporto così speciale. Si capirà ancora più profondamente la lotta interiore di Jasper nel combattere la sete e soprattutto il suo immenso amore per Alice. 

Tra criticità e punti di forza

Il romanzo è lungo, molto lungo. Avrebbe potuto essere meno prolisso? Assolutamente sì: è pieno di paranoie ed elucubrazioni mentali che a volte rallentano il ritmo della lettura e che rendono il testo in molti punti ripetitivo. Tocca i suoi momenti più validi solo quando Bella esce di scena e ci viene consentito, quindi, di esplorare con maggior profondità la vita di Edward.

Lo stile della Meyer risulta, ad ogni modo, scorrevole, e ha il merito di aver raccontato con tantissima dovizia di nuovi particolari scene che conosciamo ormai a menadito (inediti e adrenalinici i capitoli riguardanti il viaggio della famiglia Cullen per andare in soccorso di Bella nella famosa sala in cui James sta per ucciderla o quelli in cui viene escogitato il piano per far credere che Bella sia caduta dalle scale); e il merito di aver permesso di conoscere a tutto tondo le dinamiche della storia e della famiglia Cullen, nonché – grazie ai pensieri di Edward – delle persone che circondano la vita di Bella.

Insomma Midnight Sun è un appuntamento immancabile per tutti coloro che hanno amato la saga di Twilight e che hanno sempre sognato di sapere che cosa provasse Edward quando osservava Bella dormire. Un regalo per gli appassionati, senza dubbio.

Nunzia Serino

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply