Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Napoli metro per metro

Napoli Metro per Metro: intervista alle autrici

Napoli Metro per Metro è una guida alle metropolitane artistiche di Napoli; il testo, scritto da Roberta De Risi e Alessia De Michele (entrambe architetti) e presentato alla fiera Ricomincio dai libri, è un «racconto della città, svelata da un insolito punto di vista», ossia attraverso le fermate artistiche delle cosiddette “stazioni dell’arte”.

Abbiamo intervistato le due autrici architetti che, fra l’altro, a breve (il prossimo 11 novembre), parteciperanno alla Conferenza Internazionale “L’Architettura della nuova mobilità” (Milano, Sala Reale della stazione Centrale).

Napoli Metro per Metro: intervista alle autrici

Gentilissime Roberta ed Alessia, mi piacerebbe partire dal titolo della vostra guida: Napoli Metro per Metro: un evidente gioco di parole… cosa vuol dire per voi “Napoli Metro per Metro”? Che significato ha avuto per voi la stesura di questa guida e cosa intendete comunicare ed offrire al lettore-viaggiatore?

Una start up al femminile, un’amicizia decennale, questo il segreto della far art. Siamo due amiche di poco più di 30 anni, compagne di banco dalle scuole medie. Così abbiamo deciso di rendere la nostra amicizia la base per un lavoro appagante e sempre più stimolante costituendo, nel 2017, la FAR art srls, dalle iniziali dei nostri nomi, Alessia e Roberta, e dal gioco di parole “fare arte”; nome simpatico quanto ambizioso. La nostra formazione classica, la laurea in architettura e il legame sviscerato con la nostra città hanno fatto il resto. Il nostro progetto nasce così. Scoprire Napoli metro per metro vuol dire spaziare tra Arte, Architettura e Archeologia nonché conoscere curiosità, miti, usanze e sapori del popolo partenopeo, attraverso un percorso inedito e utilizzando un servizio pubblico con zero emissioni ambientali.

Napoli Metro per Metro è partita dalla descrizione della Linea 1 della metropolitana napoletana fino alla 6: raccontateci come si articola, per voi, questo “viaggio”.

Napoli Metro per Metro è il racconto della città, svelata da un insolito punto di vista: le stazioni dell’arte. Queste non sono più solo un mezzo di trasporto ma diventano esse stesse un luogo di interesse; le 22 stazioni della metropolitana dell’arte della nostra città contano più di 200 opere di artisti famosi a livello internazionale e portano la firma di archistar tra cui Mendini, Rogers, Podrecca, Kollhoff, Siola, Tagliabue per citarne qualcuno.

Dopo la prima pubblicazione relativa alla Linea 1, si amplia la collana Napoli Metro per Metro con il racconto della città attraverso la linea 6 della metropolitana cittadina. La Far art” dopo aver raccontato il sopra e il sotto della città di Napoli, dalla stazione Vanvitelli alla stazione Garibaldi, quindi dal quartiere Vomero al Centro storico per la linea 1, completa l’anello di percorrenza arrivando fino a Fuorigrotta, passando per Mergellina fino alla porta della città via mare con la stazione di Municipio. La Linea 6 della metropolitana dell’arte è la somma della Stazione di Mergellina, le tre stazioni di Fuorigrotta, realizzate nel 2007 ad opera dell’architetto Siola, che hanno dato un forte impulso e un nuovo impatto urbanistico al quartiere, la stazione di Municipio, opera degli arch.tti A. Siza e E. Souto de Moura, nonché le tre stazioni di Chiaia, San Pasquale e Arco Mirelli, ancora oggi in cantiere, che saranno vanto di architettura per l’intera città.

A Napoli l’architettura si fonde all’arte, in un continuo abbraccio fra quantità geometriche e qualità creative: quanto di questo si “respira” nelle stazioni d’arte per voi e di conseguenza nella vostra guida?

L’intuizione vincente del progetto della Metropolitana è stata quella di non fermarsi al progetto ingegneristico, ma rendere le singole stazioni tappe di un “Museo Obbligatorio” definito così dal suo curatore Achille Bonito Oliva; l’infrastruttura di trasporto diviene così arte pubblica. Per i nostri volumi abbiamo intervistato gli architetti, scoprendo con loro il “Sotto” della città; fatto sopralluoghi nei cantieri per conoscere l’evoluzione dei progetti, e arricchito la guida di schizzi e approfondimenti sulle opere d’arte e sugli artisti.

“La nuova mobilità cambia e riqualifica lo spazio pubblico” è il titolo scelto per la sessione d’interventi che saranno presentati durante la prossima Conferenza Internazionale “L’Architettura della nuova mobilità” a cui parteciperete: quale sarà il vostro contributo, quale il centro delle vostre riflessioni?

L’11 novembre interverremo al congresso dal titolo “L’architettura della nuova mobilità” promosso da Legambiente, dove parleremo del caso della Metropolitana di Napoli che ha ispirato il nostro progetto editoriale Napoli metro per metro. Oggi il terreno della mobilità costituisce una delle frontiere più avanzate di sperimentazione dell’innovazione tecnologica, sposando in pieno i valori della sostenibilità e della salvaguardia dell’ambiente, volti al miglioramento della qualità della vita ed alla rinnovata sensibilità degli utenti. Il progetto della metropolitana di Napoli ha rappresentato, per la città, un’occasione di riqualificazione architettonica ed urbanistica delle aree circostanti e per la riorganizzazione del territorio e delle attività.

Quali sono i progetti a cui vi state dedicando in questo momento?

Oggi Napoli metro per metro si trova in tutti i punti La Feltrinelli e Mondadori, online e nelle librerie indipendenti. Dal primo volume, Napoli metro per metro, relativo alla Linea 1 della metro, è nata una collana per completare il racconto della città attraverso le Stazioni dell’arte. Dal progetto editoriale sono nate varie collaborazioni che ci hanno visto impegnate accanto a scuole, istituti di formazione e promotori del turismo per diffondere la conoscenza del “sopra e sotto” della città, l’importanza dell’utilizzo del mezzo pubblico nonché il rispetto delle opere nei luoghi di passaggio come appunto le Stazioni; ad oggi collaboriamo con musei per allestire mostre in occasioni di eventi. Vi invitiamo a seguirci sui nostri canali social per essere aggiornati “in tempo reale” sulle nostre attività e iniziative!

Grazie a Roberta De Risi ed Alessia De Michele per l’intervista! Qui il loro sito: https://www.napolimetropermetro.it/ e i social dove potete trovarle: Facebook e Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *