Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Nessuno scompare davvero di Catherine Lacey

Nessuno scompare davvero, di Catherine Lacey

La trentunenne americana Catherine Lacey ha esordito come scrittrice con il suo romanzo Nessuno scompare davvero, pubblicato nel nostro Paese da Edizioni SUR.

Elyria ha 28 anni, una vita che scorre normalmente tra un lavoro stabile come autrice di soap opera per la CBS e un marito più grande di lei di 10 anni: il professore universitario di matematica Charles Riley. Elyria conduce col marito un’esistenza apparentemente felice, fino a quando nella giovane donna la necessità di allontanarsi da lui e da se stessa non prende il sopravvento. Decide così di lasciare New York per andare in Nuova Zelanda dove, zaino in spalla e facendo l’autostop, rimane per mesi girovagando da un posto all’altro senza una meta stabile e definitiva. Alle poche persone con le quali si relaziona, Elyria mente, inizialmente, dicendo loro di non avere una famiglia. Confesserà poi di essere sposata. Eppure, è proprio con Charles, che nei suoi confronti interiori non chiama mai per nome ma sempre e solo “Marito”, che la protagonista parla più spesso. Lui è l’uomo al quale si è avvicinata dopo il suicidio della sorella adottiva Ruby, che era una sua studentessa; l’uomo che, come lei, ha provato il dolore per la perdita di una persona cara, la madre – morta suicida; l’uomo che, in fondo, ama ma con il quale capisce di non poter più stare e, così, scappa con l’intento di poter scomparire dal passato, dagli altri, da ciò che ha dentro.

Nessuno scompare davvero di Catherine Lacey: un viaggio tra gli oscuri labirinti della mente

La talentuosa Catherine Lacey, servendosi del personaggio di Elyria, accompagna il lettore lungo un viaggio mentale spesso delirante che la protagonista crede di riuscire a portare a termine scoprendo, grazie al viaggio in Nuova Zelanda, le motivazioni che hanno spinto la sorella a togliersi la vita. Il viaggio rappresenta la sua fuga da un dolore che non ha ancora assimilato e superato, da un evento che l’ha sconvolta a tal punto da averla cambiata irreversibilmente; da qui, la necessità impellente di rimanere da sola per poter scomparire e porre fine a quella continua lotta interiore che le impedisce di vivere la sua vita come dovrebbe. Alle osservazioni lucide e ragionate, ne seguono altre confuse e insensate; ai momenti di normalità o apparente normalità, seguono episodi strani ai quali neanche Elyria arriva a dare una spiegazione logica e coerente.

Nessuno scompare davvero di Catherine Lacey è un romanzo di profonda analisi interiore, il cui perno ruota attorno alla psiche umana e alla facilità con la quale può andare in frantumi per la troppa fragilità, lasciando comunque delle schegge conficcate nella memoria che non scompariranno mai completamente.

Print Friendly, PDF & Email