Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Adam Rossi

Niente di male, un romanzo dalle tinte noir di Adam Rossi

Pubblicato dalla casa editrice digitale goWare nella collana Pesci Rossi, Niente di male è il secondo romanzo dell’autore Adam Rossi – pseudonimo di Andrea Rossi – il quale ha esordito sulla scena letteraria nel 2014 con Dimmi la verità edito sempre da goWare.

La storia si apre nel settembre del 2014 a Milano. Eddi e sua figlia Martina trovano la loro vicina di casa, la giovane e solitaria Lisa, di fronte la porta di casa sua in condizioni che non lasciano presagire nulla di buono. Preoccupato per la ragazza, Eddi decide, nonostante la figlia e sua moglie Vanessa non capiscano il perché del suo comportamento, di interessarsi alla giovane cercando per quello che può di starle accanto. Poche pagine dopo la narrazione fa un salto indietro nel tempo, al 1989, nei mesi in cui un ragazzo italiano soprannominato dagli amici londinesi “Garibaldi” sta svolgendo uno stage nella grande metropoli inglese. All’apparenza sembra non ci sia alcun collegamento tra gli eventi passati e quelli presenti ma, in realtà, un filo rosso lega i fatti avvenuti tanti anni prima a quelli che si stanno ripetendo – anche se con protagonisti e situazioni diverse – a distanza di tempo e che soltanto con il proseguire della lettura verranno finalmente rivelati.

Niente di male di Adam Rossi e il senso di colpa figlio dell’indifferenza

Quante volte ci è capitato di essere stati indifferenti verso persone che non conoscevamo quando avremmo potuto, malgrado si trattasse di estranei, rivolgere loro una parola o un gesto che gli avrebbe portato, seppure in piccola parte, sollievo? Quante volte abbiamo distolto lo sguardo da situazioni difficili pensando che fosse meglio farsi i fatti propri per il nostro quieto vivere? Ognuno di noi risponderà in maniera diversa a queste e a tante altre domande simili e, in base alle proprie risposte, potrà onestamente definirsi una persona che si interessa e preoccupa del prossimo o meno.

È questo il concetto, anzi, il fulcro su cui poggia la trama di Niente di male, un romanzo noir reale tanto per le ambientazioni e le sensazioni in esso contenute quanto per la storia che narra. Una storia che l’autore propone ai lettori in uno stile semplice e scorrevole e che, sin da subito, cattura la loro attenzione incuriosendoli pagina dopo pagina.

Niente di male è uno di quei libri che costringono a fare i conti con se stessi prima e con gli altri poi, in un crescendo di emozioni che tengono con il fiato sospeso fino alle fine e lasciano un segno profondo negli animi di coloro che le hanno provate.