Puzzle, il nuovo thriller psicologico di Franck Thilliez I Recensione

Franck Thilliez

A fine ottobre è uscita l’ultima opera dello scrittore francese Franck Thilliez, definito il maestro del thriller francese, dal titolo enigmatico “Puzzle”. Edito da Fazi Editore, nella collana Darkside, “Puzzle” (tradotto da Federica Angelini) è un viaggio nella mente di chi vive la malattia psichiatrica: un thriller psicologico che lascerà il lettore senza fiato fino all’ultima pagina. 

Franck Thilliez è un ingegnere e scrittore francese. Informatico, è appassionato di tecnologie telematiche.  Ha vinto i premi Prix des lecteurs Quais du polar 2006 e Prix sncf du Polar franc¸ais 2007 con il libro La Chambre des morts. Tra le sue pubblicazioni in Italia ricordiamo, oltre a Puzzle: Foresta nera (Nord, 2008), La stanza dei morti (TEA, 2009) mentre per la Fazi ci sono Il manoscritto (Fazi, 2019), C’era due volte (Fazi, 2021).  Il romanzo La stanza dei morti è stato adattato in versione cinematografica nel 2007 da Alfred Lot

Puzzle – la sinossi del romanzo di Franck Thilliez

Ilan Dieduset è un giocatore compulsivo di giochi di ruolo insieme  alla sua ragazza Chloè, ma da quando si sono lasciati e sono morti i suoi genitori ha deciso di non prendervi più parte. Inizia a lavorare ma la sua vita resta grigia e monotona. Finché riappare Chloè nella sua vita e gli propone di partecipare a Paranoia, un gioco di ruolo che mette in palio trecentomila euro, ma per prendervi parte bisogna superare una selezione molto serrata. Un gioco che costringe otto partecipanti a trascorrere diverse settimane in un ex ospedale psichiatrico ubicato sulle montagne innevate, isolati dal mondo. Un gioco complesso e perverso dove i concorrenti si troveranno ad avere difficoltà a riconoscere quale sia la realtà e quale sia invece il gioco, un puzzle da comporre, tassello dopo tassello. Inizia così l’avventura di Ilan che presto si trasformerà in un incubo perché un assassino, un certo Lucas, è scappato e forse si è nascosto nell’ospedale e vuole uccidere tutti.  Ilan è il primo a capirlo e tra sedute di elettroshock e statuette di cigni neri nascosti negli anfratti della labirintica struttura, riuscirà a trovare il bandolo della matassa, intricata come la sua mente.  

Puzzle è un thriller psicologico,  ben scritto, capace di coinvolgere il lettore dalla prima all’ultima pagina grazie ad una trama avvincente e coinvolgente. Un romanzo che analizza i meandri della mente umana, complessi e ancora poco conosciuti, un viaggio nella cosiddetta “follia”, inquietante ma allo stesso tempo incredibilmente affascinante. 

Ilan non riusciva più  a distinguere il vero dal falso la realtà dalla menzogna. E non si fidava più di nessuno, nemmeno di Chloè. Sentì un dolore profondo. 

A ogni passo, le tenebre si richiudevano dietro di lui, come se l’ospedale cercasse di inghiottirlo. Camminò più rapidamente, con un nodo di paura in gola che ormai non gli dava tregua. Sapeva che l’aspettava un’altra notte infernale.

Consigliatissimo a chi ama i thriller, soprattutto psicologici. 

Fonte immagine per il nuovo libro di Franck Thilliez: Sito web Fazi editore 

A proposito di Rita Giordano

Sono laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche e mi occupo di progettazione sociale per il No Profit. Mi definisco curiosa e appassionata verso l’arte in tutte le sue forme: amo scrivere, dipingere ma soprattutto leggere, tanto da andare in astinenza se non leggo per più di un una settimana. Ho collaborato con varie riviste specializzate (Storie, Cevitasumarte, Guerra e Pace, Eco delle città).

Vedi tutti gli articoli di Rita Giordano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *