Seguici e condividi:

Eroica Fenice

I 10 libri della Letteratura Classica da leggere assolutamente

10 romanzi da leggere, i nostri consigli

Romanzi da leggere, 10 consigli eroici

Leggere significa conoscere e di conseguenza arricchire il proprio bagaglio culturale. Ma quali sono i libri della letteratura classica da leggere almeno una volta nella vita?

Ebbene, abbiamo deciso di darvi una classifica dei 10 capolavori della letteratura mondiale dei romanzi da leggere assolutamente.

Essendo grandi classici li si può trovare in formato ebook (PDF o ePub) e scaricabili anche online.

A tal proposito vi consigliamo il portale Ebookgratis.biz dove sono disponibili migliaia di ebook gratis di centinaia di autori famosi, da scaricare gratis e legalmente (i diritti d’autore sono ormai caduti) tutte le opere menzionate in questa nostra classifica dei “top 10 romanzi da leggere”

Romanzi da leggere, la nostra top 10

I Miserabili

Bellissimo romanzo storico che porta la firma del noto scrittore, drammaturgo e poeta francese Victor Hugo. Pubblicato nel 1862, il libro pone l’accento sulle contraddizioni legate alla società francese dell’epoca. Il protagonista è Jean Valjean, un uomo di 40 anni che dopo aver scontato una lunga pena decide di chiedere aiuto ed ospitalità a Monsignor Myriel, vescovo di Digne. L’uomo aveva vissuto una lunga prigionia per aver rubato un pezzo di pane per la famiglia e dopo essere riuscito a scappare si è trovato a dover fare i conti con il disprezzo della società. In quanto ex detenuto infatti non riesce in nessun modo a reintegrarsi. Sarà proprio il cardinale Myreal l’unica persona a credere in lui e ad accoglierlo salvando la sua anima. Infatti grazie al cardinale, Jean Valjean potrà risollevare le proprie sorti ed iniziare finalmente una nuova vita. L’opera tratta tematiche molto attuali come la diffidenza verso il debole, lo sfortunato e il povero;

Il Ritratto di Dorian Gray

Scritto dallo scrittore irlandese Oscar Wilde e pubblicato nel 1890, questo romanzo ambientato nella Londra vittoriana del XIX secolo è considerato il manifesto dell’Estetismo. Dorian Gray è il protagonista. È un giovane orfano molto bello la cui vita è tormentata dalla paura di invecchiare. Dopo essersi fatto fare un ritratto da un pittore di nome Basil il giovane ottiene, con un sortilegio, che ogni segno del tempo non compaia sul suo viso ma solamente sul ritratto. Si abbandona quindi ad ogni eccesso più sfrenato, vive una vita fatta di lusso, droga e sesso mantenendo la bellezza e la perfezione del suo viso. La situazione cambierà dopo che Dorian deciderà di svelare il suo segreto a Basil, il pittore del quadro, il quale lo rimprovererà e lo costringerà a pentirsi. Dorian però non accetterà le accuse e a seguito di un impeto di rabbia ucciderà il pittore. L’omicidio però diventerà per lui un ossessione e una tortura e un giorno spinto dalla rabbia squarcerà il quadro con una pugnalata. A morire però sarà lui mentre il ritratto tornerà a raffigurare un giovane bello e puro. Il romanzo quindi mette in luce l’attaccamento dell’uomo alla giovinezza e la paura di invecchiare e morire. Ma la sorte di Dorian rivela quanto in realtà l’idea di un’eterna giovinezza sia un’illusione e nient’altro;

Orgoglio e Pregiudizio

Scritto da Jane Austen e pubblicato nel gennaio del 1813, questo libro vede protagonista la famiglia Bennet composta da madre, padre e 5 figlie. Tra queste la figura più importante è quella legata alla giovane Elisabeth considerata anche simbolo di intelligenza e maturità. Nel romanzo vengono affrontati diversi importanti temi, uno tra questi quello legato alla condizione delle donne e i rapporti matrimoniali. Le donne in quell’epoca non avevano alcun diritto di esprimere sé stesse e i matrimoni avvenivano tra persone appartenenti allo stesso ceto sociale. Inoltre, sempre le donne, non avevano alcuna libertà di affermare i propri sentimenti. E proprio quest’ultimo punto è affrontato all’interno del romanzo. Elisabeth infatti si è trovata a lottare contro tutto e tutti per difendere l’amore provato nei confronti di un uomo considerato scontroso e superbo. Alla fine però la giovane donna riuscirà a dimostrare che quando l’amore è vero e sincero può superare tutto. Anche l’orgoglio e i pregiudizi della società;

La Metamorfosi

Scritto da Franz Kafka e pubblicato nel 1915, esso racconta le vicende che vedono protagonista un uomo di nome Gregor Samsa. L’uomo in questione una mattina all’improvviso si accorge di essersi mutato in un grosso insetto e di preciso in uno scarafaggio. Da quel momento farà tutto il possibile per recuperare le sue condizioni perdute, ma allo stesso tempo cercherà anche di adattarsi al suo nuovo stato. In quest’opera è possibile notare anche la poetica e la visione del mondo dello scrittore secondo il quale il destino dell’esistenza individuale, quindi dell’uomo, è in mano a forze oscure e inconoscibili che operano misteriosamente operano. La metamorfosi è possibile interpretarla anche come l’alienazione dell’uomo moderno condannato alla solitudine, all’isolamento e al silenzio;

Don Chisciotte della Mancia

Scritto da Miguel de Cervantes Saavedra e pubblicato in due volumi nel 1605 e nel 1615, è considerato uno delle opere più importanti della letteratura mondiale. Il protagonista è uno squattrinato hidalgo, un uomo di nome Don Chisciotte della Mancia che rappresenta l’uomo moderno che si trova a lottare contro un mondo che non lascia spazio all’immaginazione. Un uomo che ha una grande capacità, ovvero quella di guardare oltre quella che è la realtà stessa e che nel suo viaggio è accompagnato da Sancio Panza, suo scudiero;

Romanzi da leggere, altri 5 consigli

Alice nel Paese delle Meraviglie

Continuiamo la nostra carrellata di romanzi da leggere con questo romanzo fantastico la cui pubblicazione risale al 1865. Scritto da Charles Lutwidge Dodgson noto con lo pseudonimo di Lewis Carrol, il romanzo in questione vede protagonista una bambina di 7 anni di nome Alice. La piccola mentre si annoia in giardino con la sorella nota la presenza di un coniglio bianco che corre e consulta un orologio tenuto in un taschino. Alice, incuriosita, deciderà di seguirlo e proprio il coniglio la condurrà fino alla tana il cui ingresso porterà la bambina in un mondo fantastico. Secondo l’interpretazione fornita da studiosi e psicologi, la caduta di Alice nel mondo fantastico è da paragonare alla caduta nell’inconscio. La bambina rappresenta la spensieratezza e la libertà dell’infanzia ma non dimostra di essere per nulla ingenua. Alice infatti saprà rapportarsi con il mondo che la circonda senza perdere mai la fantasia. Elemento questo che caratterizza proprio l’infanzia;

Guerra e Pace

Celebre romanzo storico di Lev Tolstoj scritto tra il 1863 e il 1869 e pubblicato tra il 1865 e il 1869. Ambientato nel periodo compreso tra le guerre napoleoniche e la campagna napoleonica in Russia del 1812, protagoniste sono due famiglie, i Bolkonskij e i Rostov. Nel romanzo viene narrato di come, nonostante tutto intorno stia cambiando e quindi costumi, società e politica, le persone cerchino di trovare un posto nel mondo;

I Viaggi di Gulliver

Scritto da Jonathan Swift, racconta le vicende vissute in mare da un uomo di nome Lemuel Gulliver di professione medico di bordo. Racconta anche gli incontri fatti dall’uomo, su isole immaginarie, con esseri e popolazioni fantastiche. L’obiettivo dello scrittore è uno, quello di mettere in risalto in chiave pessimistica e satirica quelle che sono le miserie della natura umana;

Piccole donne

Considerato il più famoso romanzo di Louisa May Alcott, il libro vede protagoniste quattro sorelle che vivono insieme alla madre e alla domestica. Le donne, rimaste da sole dopo che l’uomo di casa e quindi il padre era partito per il fronte a combattere la guerra di secessione, riescono a superare insieme ogni difficoltà che si presenta. E questo solamente grazie al legame che le unisce. Con tale romanzo la scrittrice vuole insegnare quali sono i valori più importanti nella vita, tra questi quelli della solidarietà e del sacrificio. Ma vuole anche far capire quanto la famiglia sia importante;

Il Piccolo Principe

Pubblicato per la prima volta a New York nel 1943, “Le Petit Prince” narra il viaggio di un principe che, curioso di scoprire l’Universo, vaga da un asteroide all’altro. A caratterizzare il racconto e il viaggio sono gli incontri con personaggi piuttosto bizzarri che lasciano il piccolo Principe piuttosto sconcertato. Questi incontri però rappresentano una specie di educazione sentimentale, ed infatti i temi affrontati all’interno del romanzo invitano alla riflessione. Questi sono legati all’amore, all’amicizia e al senso della vita. L’intento dello scrittore, con tale romanzo fantastico, è quello di far capire quanto gli uomini, una volta cresciuti, perdono il contatto con la realtà che li circonda. Inoltre vuole anche insegnare i valori più importanti, come l’amore per l’universo e per gli esseri viventi che vi vivono.

Romanzi da leggere, i consigli di Amazon

[amazon_link asins=’1503943720,8804665793,8863077290,8866320323,B00YYADKQ8′ template=’ProductCarousel’ store=’eroifenu-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ebe38ae4-14fd-11e9-ba1c-2d47b4b92033′]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *