Alfabeto Braille, il 4 gennaio è la giornata mondiale

4 Gennaio, perché si festeggia oggi la Giornata dell’alfabeto Braille?

In occasione del 4 gennaio 1809, data di nascita di Louis Braille, si celebra la Giornata Mondiale dell’alfabeto Braille: l’alfabeto che ha consentito ad un miliardo di persone ipovedenti di scrivere, leggere e comunicare in forma scritta. L’Alfabeto Braille è un sistema di scrittura e lettura per coloro che hanno deficit visivi, inventato dal francese Louis Braille nella prima metà del XIX secolo. Questo alfabeto si fonda sulla combinazione di sei punti in rilievo e percepibili al tatto di numerose combinazioni che possono corrispondono alle lettere dell’alfabeto, numerisegni di interpunzionesimboli matematicimusicali.

4 Gennaio: Alfabeto Braille per l’ Occidente e per l’ Oriente 

Per il non vedente, il braille è condizione essenziale di una piena autonomia e di una efficace inclusione sociale in contesti scolastici e lavorativi. Il font adoperato dall’alfabeto Braille esisteva già nel 2020 in due versioni: “Braille Neue Standard” per le lettere occidentali e “Braille Neue Outline” per gli ideogrammi di stile orientale. L’obiettivo principale è quello di proporre un metodo di comunicazione trasversale universalmente accessibile, col desiderio che si possa adottare con estrema facilità in contesti culturali che prevedono un interscambio Occidente-Oriente.

4 Gennaio: Giornata Alfabeto Braille per gli ipovedenti

Il Codice Braille è stato aggiunto allo standard Unicode nel Settembre 1999 con la versione digitalizzata 3.0. Nell’ambito di tale giornata mondiale dell’ Alfabeto Braille, tutte le amministrazioni pubbliche hanno la possibilità di promuovere iniziative idonee alla sensibilizzazione ed alla solidarietà  nonché studi, convegni e dibattiti presso le scuole, per richiamare l’attenzione e l’informazione sull’importanza che il sistema Braille riveste nella vita delle persone ipovedenti. Il World Braille Day è stato istituito dall’Organizzazione della Nazioni Unite (ONU) con la decisione e la proclamazione di questa Giornata Mondiale tramite l’Assemblea Generale in data 17 Dicembre 2018. 

A proposito di Ivana Murolo

Nata a Napoli nel 1992. Laureata in Lingue Culture e Letterature Straniere con una grande passione per la scrittura e il mondo della comunicazione. Determinata, versatile, carismatica ed empatica. Adoro la cultura internazionale, la musica, i viaggi il cinema ed i libri. The difference that makes the difference è la citazione che mi sprona ogni giorno a dare il meglio di me. Provo curiosità verso il mondo che mi circonda e presto particolare attenzione alle tematiche sociali e psicologiche.

Vedi tutti gli articoli di Ivana Murolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *