Regali San Valentino per lui | 8 idee che lo stupiranno

Regali San Valentino per lui

Regali San Valentino per lui. Un compito spesso non semplice, soprattutto perché è ben nota la difficoltà di pensare e comprare regali per i ragazzi o gli uomini: oggettistica, peluche, braccialetti, abbonamento partite, orologio, modelli di auto dal film Ritorno al futuro e persino tazze e indumenti con la foto preferita che immortala un momento o evento particolare che avete vissuto con lui. Diverse idee dunque, eppure alla lunga cominciano ad appiattirsi e a sfociare nel pensiero “cosa gli regalo adesso, visto che praticamente ha tutto?” (o che gli avete regalato di tutto).

È qui che il cuore si apre alla creatività. Un regalo, specie quello per San Valentino poi, non è semplicemente un oggetto, né necessariamente in un “basta il pensiero”. Un regalo è un dono, che, per essere degno del termine e del suo significato, deve puntare al sorprendente, ad un “woow” megagalattico.

Ed è qui che intervengono la creatività e la voglia di semplicità, unita all’originalità in grado di smorzare la routine, la ripetitività e il grigiore del quotidiano. E non occorrono pensieri eccelsi, calcoli matematici o idee trascendentali. A volte basta davvero poco per elaborare regali di San Valentino per lui degni del vostro amore e della vostra presenza.

Proponiamo qui qualche idea.

Regali San Valentino per lui. 8 idee speciali

Ebbene, una prima particolarissima idea per sorprenderlo nel giorno dedicato all’amore potrebbe essere una caccia al tesoro: biglietti con indizi in rima, disseminati nei vari ambienti, dentro e fuori casa, accenderanno la sua curiosità nel riuscire a risolvere gli aneddoti uno dietro l’altro, accompagnati magari da piccoli romantici gadget, fino a scoprire il regalo autentico, magari qualcosa che lui desidera da tempo o semplicemente un meraviglioso poster che vi ritrae insieme in uno dei vostri luoghi preferiti. Sicuramente non si tratterà di un semplice “regala e scarta”, ma di un dono creativo appunto, colmo di amore e inventiva, che illuminerà anche gli spiriti più spenti dal tedio lavorativo e quotidiano.

Meno impegnativo, ma pur sempre sorprendente, potrebbe essere una colazione a sorpresa: la si potrebbe ordinare e far arrivare a casa direttamente in una di quelle favolose e romantiche scatole a forma di cuore, oppure ancor meglio potrete preparare con le vostre mani una sua torta preferita, accompagnata da buon caffè, succo di frutta e croissant, facendo un piccolo strappo alla tradizione e portandogliela affettuosamente a letto. Si sentirà sicuramente viziato e coccolato, unico e amato!

Uno dei regali San Valentino per lui davvero speciale e sicuramente apprezzatissimo consisterà nel dedicare la giornata a tutto ciò che gli piace o piacerebbe fare, magari continuamente rimandato per i costanti e rigidi impegni: si potrebbe pensare a prenotazioni e programmi che sapranno sorprenderlo e strappargli magici sorrisi, oppure sarete voi insieme a programmare nell’immediato la giornata in base ai suoi desideri, spesso accantonati. Un regalo senza dubbio più prezioso di qualsiasi orologio o gioiello.

Senz’altro graditissimo sarà un regalo semplice ma colmo d’amore: cucinare per lui le sue pietanze preferite. E sarà ancor più gradito e sorprendente se, non essendo generalmente delle cuoche provette, riuscirete a sbalordirlo e coccolarlo con gustosi e prelibati manicaretti, che delizieranno il suo palato, così come il suo cuore, perché sarà una vera dichiarazione, un autentico “mi prendo cura di te”.

Regali San Valentino per lui. Altre speciali idee

Un ulteriore romanticissimo regalo San Valentino che coinvolgerà e coccolerà entrambi, non solo lui, potrebbe essere un’idea più tradizionale, ma condita da elementi sorpresa: regalargli una notte in un appartamento/B&B, con vasca idromassaggio all’interno della stanza, accompagnata da mini sauna e caminetto in pellet. Un’idea che costituirà un magico nido d’amore. E mentre fuori è freddo, ci sono caos, gente e traffico, voi sarete lì a godere di romantici bagni in una calda vasca con musica filodiffusa, per viziare e sedurre i sensi, il cuore, l’anima e liberare la mente per un po’ da un’insensibile e caotica realtà.

Un’altra brillante e divertente idea regalo, in occasione del giorno dedicato all’amore e alla coppia, potrebbe consistere in un weekend all’insegna dell’avventura. Proprio così, si potrebbe regalare una Smartbox oppure organizzare personalmente un fine settimana all’insegna di emozioni intense ed adrenalina: voli, cadute libere, sport e tutto quanto può risollevare lo spirito assonnato e troppo cristallizzato dalle faccende pratiche ed incombenti. Certo, se il vostro partner non ama gli sport estremi e le emozioni mozzafiato, potrete sempre optare per qualcosa di più quieto ma altrettanto stimolante e romantico, come un tour di degustazione vini, terme o un concerto da tempo sognato. Oppure potrete dirgli “Ti amo” semplicemente portandolo al mare e godere insieme di un magico tramonto e qualche canzone.

Uno tra i regali San Valentino per lui che lo faranno sentire speciale e battere forte il cuore sarà probabilmente un album con tutte le vostre foto più meravigliose, accompagnate da frasi d’amore da voi partorite (se siete abbastanza ferrati nella scrittura!), che ben descrivono la vostra storia, e poetiche citazioni tratte dalle più romantiche storie d’amore letterarie, canore e cinematografiche. Immagine dopo immagine, immortalate durante i vostri straordinari viaggi insieme o semplicemente in momenti di pura quotidianità. Frase dopo frase, ripercorrerete insieme gli istanti preziosi e salienti della vostra storia d’amore. Le emozioni provate saranno le più pure, ritrovandovi a sorridere tra qualche lacrima di commozione nel constatare tutto ciò che avete costruito insieme, tra gioie e dolori, tra vittorie ed amarezze. Pezzo dopo pezzo, giorno dopo giorno, sarà una specie di diario che ben descriverà il vostro stare insieme, il vostro crescere insieme, passo dopo passo.

Un’ultima singolarissima idea, esulante sicuramente dai consueti o altri sorprendenti regali di San Valentino per lui, potrebbe essere alquanto insolita, ma col senno di poi più che gradita ed apprezzata: ammonirlo a spegnere il cellulare per aiutarlo nel romantico giorno a spegnere la mente dai forsennati impegni di lavoro, a staccare la spina insomma, eludendo almeno per un giorno il deleterio coinvolgimento lavorativo, il turbinio dei social e tutto quanto quotidianamente tende ad annullare l’anima e ad allontanarlo dalle cose che sono davvero importanti e fondamentali: l’amore e la vita. Un’azione un po’ forzata, senza dubbio. Lui magari non comprenderà fino in fondo quanto possa fargli bene al cuore e farlo respirare, vi considererà folli, non si sentirà propriamente pronto, perché responsabile quale figura di riferimento per i colleghi in difficoltà. Poi forse deciderà di lasciarsi “aiutare” da voi, almeno in questo particolare giorno immolato all’amore e non a stress, telefonate continue e compiti cui assolvere. Potrete tentare almeno di regalargli un barlume di libertà, e sarà un dono con i controfiocchi, non solo per lui, bensì per voi, insieme. Perché qualche volta è più che salutare e necessario chiudere il mondo fuori, con le sue incertezze, le sue difficoltà, i suoi egoismi, per accendere il vostro finalmente in serenità, davanti a un bel film, una tazza di cioccolato caldo, tra baci, coccole, musica e spensieratezza. Fuori il dovere dunque, avanti il piacere, la bellezza, la dolcezza e un pizzico di pura gioia.

 

Foto di: Pixabay

A proposito di Emilia Cirillo

Mi chiamo Emilia Cirillo. Ventisettenne napoletana, ma attualmente domiciliata a Mantova per esigenze lavorative. Dal marzo 2015 sono infatti impegnata (con contratti a tempo determinato) come Assistente Amministrativa, in base alle convocazioni effettuate dalle scuole della provincia. Il mio percorso di studi ha un’impronta decisamente umanistica. Diplomata nell’a.s. 2008/2009 presso il Liceo Socio-Psico-Pedagogico “Pitagora” di Torre Annunziata (NA). Ho conseguito poi la Laurea Triennale in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” nel luglio 2014. In età adolescenziale, nel corso della formazione liceale, ha cominciato a farsi strada in me un crescente interesse per la scrittura, che in quel periodo ha trovato espressione in una brevissima collaborazione al quotidiano “Il Sottosopra” e nella partecipazione alla stesura di articoli per il Giornalino d’Istituto. Ma la prima concreta possibilità di dar voce alle mie idee, opinioni ed emozioni mi è stata offerta due anni fa (novembre 2015) da un periodico dell’Oltrepo mantovano “Album”. Questa collaborazione continua tutt’oggi con articoli pubblicati mensilmente nella sezione “Rubriche”. Gli argomenti da me trattati sono vari e dettati da una calda propensione per la cultura e l’arte soprattutto – espressa nelle sue più soavi e magiche forme della Musica, Danza e Cinema -, e da un’intima introspezione nel trattare determinate tematiche. La seconda (non per importanza) passione è la Danza, studiata e praticata assiduamente per quindici anni, negli stili di danza classica, moderna e contemporanea. Da qui deriva l’amore per la Musica, che, ovunque mi trovi ad ascoltarla (per caso o non), non lascia tregua al cuore e al corpo. Adoro, dunque, l’Opera e il Balletto: quando possibile, colgo l’occasione di seguire qualche famoso Repertorio presso il Teatro San Carlo di Napoli. Ho un’indole fortemente romantica e creativa. Mi ritengo testarda, ma determinata, soprattutto se si tratta di lottare per realizzare i miei sogni e, in generale, ciò in cui credo. Tra i miei vivi interessi si inserisce la possibilità di viaggiare, per conoscere culture e tradizioni sempre nuove e godere dell’estasiante spettacolo dei paesaggi osservati. Dopo la Laurea ho anche frequentato a Napoli un corso finanziato da FormaTemp come “Addetto all’organizzazione di Eventi”. In definitiva, tutto ciò che appartiene all’universo dell’arte e della cultura e alla sfera della creatività e del romanticismo, aggiunge un tassello al mio percorso di crescita e dona gioia e soddisfazione pura alla mia anima. Contentissima di essere stata accolta per collaborare alla Redazione “Eroica Fenice”, spero di poter e saper esserne all’altezza. Spero ancora che un giorno questa passione per la scrittura possa trovare concretezza in ambito propriamente professionale. Intanto Grazie per la possibilità offertami.

Vedi tutti gli articoli di Emilia Cirillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.