Carnevale: il migliore del mondo è in Brasile

Carnevale in Brasile

Il Carnevale trova le sue origini più di duemila anni fa, in epoca greca e romana, e ancora oggi è una delle festività più desiderate, che porta con sé divertimento e tanta libertà

Indubbiamente, il Carnevale più famoso del mondo è il Carnevale brasiliano, che non si limita solamente a quello di Rio de Janeiro ma è ampiamente festeggiato anche nelle città di Recife e di Salvador. A festeggiare non sono solamente i bambini ma soprattutto gli adulti, che danno sfogo alla propria creatività nelle forme più bizzarre. 

Il Carnevale di Rio de Janeiro

Qui il Carnevale si festeggia per tre giorni di fila, tra danze e spettacoli caratterizzati da un’esplosione di colori, tra i quali spiccano il verde e l’oro, i colori simbolo della bandiera brasiliana. Le preparazioni a Rio de Janeiro cominciano addirittura un anno prima del Carnevale, appena dopo la fine di quello precedente. Si tratta di una organizzazione curata nei minimi dettagli e con un unico scopo: essere la più originale possibile. Alla sfilata prendono parte tantissime scuole di samba, che partecipano alle varie gare regionali e che successivamente si esibiscono non solo nelle strade di Rio de Janeiro ma anche nel suo Sambodromo.  Ogni scuola di samba, durante la preparazione, sceglie un proprio tema che deve essere differente da quello di tutte le altre, e un colore, che sarà predominante nei vestiti per la sfilata.

La partecipazione delle scuole di samba al Carnevale di Rio comporta una vera e propria gara: infatti viene composta una giuria che alla fine del Carnevale elegge la migliore scuola di samba, sulla base di varie regole. Ogni scuola ha un suo colore e una sua bandiera, portata dai portabandiera, un suo presentatore e una sua rainha de bateria, ovvero la regina dei batteristi che incita il pubblico a ballare al ritmo di samba assieme ai sambadores, cioè i ballerini. 

Nel nord-est del Brasile

Recife e Salvador sono altre due città brasiliane celebri per i festeggiamenti del Carnevale e che, a differenza del Carnevale di Rio, dove si paga l’ingresso, prevedono un ingresso gratuito e presso cui si tratta prettamente di una festività di strada. In entrambe le città il Carnevale dura addirittura sei giorni e anche in questo caso prevede una lunga preparazione. 

A Salvador, nello stato di Bahia, le sfilate sono caratterizzate dalla presenza di grandi camion, sui quali si esibiscono cantanti e gruppi, soprattutto emergenti, seguiti dalla grandissima folla che anima le strade della città. 

A Recife, nello stato di Pernambuco, invece, si parla di tutt’altra manifestazione, con la valorizzazione di un ballo tipico della regione, il frevo, caratterizzato da una musica completamente diversa da quella del samba. 

In qualsiasi città si scelga di andare, il divertimento è assicurato, ogni persona si traveste a suo piacimento e si festeggia fino alle prime luci dell’alba, senza nemmeno tornare a casa, con la grande compagnia della folla che bagna le strade carioca.  

 

Immagine di copertina: Pixabay

A proposito di Lucrezia Stefania Scoppetta

Ciao! Sono Lucrezia, ho 20 anni. Frequento l’università “L’Orientale” di Napoli, dove studio lingua e letteratura inglese, giapponese, e portoghese.

Vedi tutti gli articoli di Lucrezia Stefania Scoppetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *