La seduzione e il linguaggio del corpo: che legame c’è?

La seduzione attraverso il linguaggio del corpo

È possibile dar vita ad un tentativo di seduzione attraverso il linguaggio del corpo? Scopriamolo insieme.

La comunicazione è, senza alcun dubbio, l’elemento più importante della vita umana, in grado di differenziare gli esseri umani da qualsiasi altro essere vivente. Esistono, chiaramente, molteplici tipologie di comunicazione: la comunicazione verbale, la comunicazione non verbale e la comunicazione para verbale.
La comunicazione verbale avviene tramite l’utilizzo delle parole, siano esse scritte o emesse a voce.
La comunicazione para verbale riguarda le modalità con cui avviene la comunicazione: il tono che si utilizza, il volume, il ritmo.
La comunicazione non verbale, invece, è, interamente, affidata al corpo; dunque, ad espressioni facciali e determinate posture.
Il linguaggio del corpo è una tipologia di comunicazione non verbale attraverso il quale è possibile dar vita ad una vera e propria seduzione.

Come avviene la seduzione attraverso il linguaggio del corpo? 

In realtà, è un meccanismo, tipicamente, inconscio. Il nostro corpo, inconsciamente, è in grado di captare il nostro interesse e la nostra volontà di sedurre, ancor prima che il nostro cervello arrivi a razionalizzarlo.

La seduzione attraverso il linguaggio del corpo è una vera e propria arte, spesso, affidata a gesti, sguardi, a particolari posture, o, magari, attraverso la pelle che si sfiora o, ancora, cambiando, volontariamente, il proprio tono di voce.

In primo luogo, è possibile sedurre attraverso il corpo stabilendo il contatto visivo con la persona che ci interessa. Chiaramente, non si intende il fissare l’altra persona, di fatto, in quel caso, si potrebbe incappare nell’effetto opposto, inquietandolo e spaventandolo. Bisogna lasciar divagare lo sguardo e, sporadicamente, far sì che gli occhi si incatenano.

Un altro tassello fondamentale della seduzione attraverso il linguaggio del corpo è attribuito alla postura. In effetti, alcune posture possono rivelare apertura o chiusura verso chi ci è vicino. Avere le braccia conserte erige un muro invisibile conferendo un’idea di freddezza e distacco. Bisogna, invece, assumere una postura rilassata, preferibilmente inclinata verso chi ci interessa.

Anche i capelli rappresentano un’arma di seduzione. Arricciare delle ciocche laterali, passarvi le mani attraverso o scioglierli in determinate circostanze può sedurre chi ci è di fronte.

Un ulteriore passaggio, certamente più esplicito, è mordicchiarsi il labbro inferiore. Lo stesso discorso vale per il far passare la lingua sulle labbra, preferibilmente con lentezza e continuando a mantenere il contatto visivo con la persona che si ha intenzione di sedurre.

Inoltre, secondo alcuni studi, anche l’auto sfregamento volontario delle ginocchia da parte di una donna può essere un indizio di apertura.

Infine, anche il collo riveste un ruolo cruciale: in effetti, mostrare la superficie laterale del collo, inclinandolo lateralmente, sancisce la volontà di messa a nudo, il desiderio del bacio e di una futura intimità.

La seduzione attraverso il linguaggio del corpo, generalmente, è una prerogativa femminile. Di fatto, il linguaggio corporeo maschile si presenta come più limitato.

 

 

Fonte immagine: Pixabay

Print Friendly, PDF & Email

A proposito di Mangiacapre Giulia

Sono Mangiacapre Giulia, ho 23 anni e sono laureata in Lingue, letterature e culture moderne europee presso l'Università degli studi di Napoli "Federico II". Attualmente sono laureanda presso l'Università degli studi di Napoli "L'Orientale".

Vedi tutti gli articoli di Mangiacapre Giulia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *