Modo Minore di e con Enzo Moscato

Modo Minore

Modo minore per me congiunge il piacere di canticchiare e un’idea anche pedagogica, far conoscere ai ragazzi gioielli dimenticati. E si intitola così perché non sono un cantante, ma canto col cuore, con l’anima.

Enzo Moscato

 

Un leggìo davanti, strumenti musicali dietro. Musica e parole. Così Enzo Moscato ha presentato sabato 12 e domenica 13 febbraio, sulle tavole del Teatro Sannazaro, il suo Modo Minore. 

Un concerto-spettacolo in cui il poliedrico artista ha dato voce alla colonna sonora della sua adolescenza ai Quartieri Spagnoli di Napoli. Un recitar cantando che attraversa un trentennio di musica napoletana, italiana e internazionale, capace di emozionare, divertire, incupire. Un crescendo di emozioni e di bellezza di cui l’attore, regista, cantante e filosofo Moscato è maestro indiscusso.

Una voce flebile e movenze sinuose fanno rivivere brani poco noti della nostra tradizione canora. Elemento imprescindibile dello spettacolo, diretto da Pasquale Scialò, l’accompagnamento di un complesso musicale da camera composto da quattro elementi. Straordinari i musicisti Paolo Cimmino, Antonio Colica, Antonio Pepe e Claudio Romano.

Canzoni, brandelli di canzoni da Sergio Bruni a Giorgio Gaber, da Luigi Tenco a Keith Jarret. Testi noti e meno noti della nostra tradizione, come ‘O bar e ”ll’università, Mandolino d’o Texas, Gacca rossa e’ russetto, O jukebox ‘e Carmela che evocano in ogni parola le infinite sfumature che rendono unica la città di Napoli, purtroppo o per fortuna.

“Se po’ canta’ canzone / ’e tanta vita fa? / Se po’ turna’ guaglione / cercanno ’e ‘rricurda’ / ’a nota ca t’asceva / ’a nota ca tu putive stuna’? / Se po’ chiamma’ carnale / st’anema spoglia ca dà / cient’allerezze amare / e sbariamente ’e realtà / sì, realtà, no verità!”.

Modo minore

scritto, diretto ed interpretato da Enzo Moscato

progetto, arrangiamenti e direzione musicale Pasquale Scialò

musicisti Paolo Cimmino, Antonio Colica, Antonio Pepe, Claudio Romano

assistente musicale Claudio Romano

dop e montaggio Enrico Francese

foto web Fiorenzo De Marinis, Paolo Visone

fonica Teresa di Monaco

produzione Compagnia Teatrale Enzo Moscato, Casa del Contemporaneo

spettacolo prodotto in prima assoluta per Fondazione Ravello / Ravello Festival

A proposito di Rossella Capuano

Amante della lettura, scrittura e di tutto ciò che ha a che fare con le parole, è laureata in Filologia, letterature e civiltà del mondo antico. Insegna materie letterarie. Nel tempo libero si diletta assecondando le sue passioni: fotografia, musica, cinema, teatro, viaggio. Con la valigia sempre pronta, si definisce “un occhio attento” con cui osserva criticamente la realtà che la circonda.

Vedi tutti gli articoli di Rossella Capuano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *