Comicon 2022: le mostre dedicate all’arte del fumetto

Comicon 2022; in occasione della nuova edizione del festival sono state organizzate delle mostre dedicate all’arte del fumetto

La Mostra d’Oltremare di Napoli ha ospitato la nuova edizione del Comicon dopo due anni di chiusura a causa della pandemia di Covid-19. Da venerdì 22 aprile a lunedì 25, il festival dedicato al fumetto e alla cultura nerd è tornato nella città partenopea. In occasione della nuova edizione, all’interno del Padiglione 4 sono state allestite delle mostre dedicate all’arte del fumetto. Si tratta di occasioni per dimostrare la capacità dei fumetti di dialogare con altre forme d’arte o di comunicazione.

La Nuova Carne: il Comicon omaggia il cinema di David Cronenberg 

La prima è stata La Nuova Carne, una mostra dedicata al maestro del cinema David Cronenberg, autore di film cult come La Mosca, eXistenZ, Crash, A Dangerous Method, Cosmopolis e l’imminente Crimes of the Future. Il rapporto tra Cronenberg e il mondo dei fumetti non è del tutto insolito, il regista aveva diretto il film A History of Violence con Viggo Mortensen, una pellicola tratta da un graphic novel omonimo edito dalla Vertigo (un’etichetta della DC per storie più adulte e dark). 

Quando mi sono seduto a scrivere queste poche righe, le complicazioni vere erano già alle spalle. Eppure ancora non credo possibile che possa essere successo. Prendi un Maestro del Cinema, portalo in una città del Sud italiano, una città senza Ferrovie dello Stato e con poco più di 60000 abitanti, ma che è salita agli onori della Grande Comunicazione nel giro di pochi anni. Prendi una sporca dozzina di talenti del Fumetto italiano, chiedi a loro di scegliere un film a testa, uno dei film del grande Maestro, e di tirarne fuori un omaggio, il più sentito possibile. Ora che riesco a vedere quanto è stato fatto, vedo come le storie che per decenni il Maestro ha raccontato nei suoi film sono diventate materia di tante altre varianti, deviazioni, circonvallazioni, mutazioni, depistaggi. Il Fumetto italiano e il suo immaginario si sono nutriti di quelle storie in maniera profonda; in alcuni casi, quelle storie e le nostre (si, mi ci metto anch’io dentro) hanno corso insieme, come un branco di cani randagi a caccia; in alcuni casi, prefigurandole ( e penso al Ranxerox di Tamburini e Liberatore, in cui il Ballard di Crash anticipava il Crash cinematografico)…

Così un testo che fa da prefazione alla mostra riporta le parole usate dal fumettista Giuseppe Palumbo in Speciale Cronberg su Linus dell’ottobre 2021. Per questo motivo il Comicon e il Matera Film Festival hanno organizzato questa mostra assieme al supporto della Marco Lucchetti Art Gallery.

Totò erede di Don Chisciotte; Fabio Celoni e il suo fumetto dedicato al grande attore napoletano

Fabio Celoni, classe 1971, è uno dei fumettisti italiani più particolari degli ultimi anni. Definito un autore duttile per aver collaborato con la Disney Italia che con Sergio Bonelli Editore e Star Comis, Celoni ha presentato al Comicon la sua “prossima fatica”: il fumetto dedicato all’attore napoletano Antonio de Curtis noto con il nome di Totò.

Totò aveva un grande sogno: realizzare un film su Don Chisciotte, che però non riuscì mai a girare. Io ho un grande debito di riconoscenza verso di lui, per tutta la gioia che mi ha regalato, e questo è l’unico modo che ho per ringraziarlo. Per la Maiella e per la Mancia.

In questa vicenda Totò si trova a La Mancha per ereditare le ricchezze di suo zio chiamato Don Chisciotte e, in particolar modo, reperire l’antico Elmo di Mambrino. A seguirlo c’è il giovane nipote, un moderno “Sancho Panza [..] alla ricerca anche lui…. ma degli stipendi arretrati”

The Art of Frank Cho: quando la bella incontra la bestia

In seguito ha avuto luogo la mostra The Art of Frank Cho dedicata all’ospite più importante del Comicon 2022. Frank Cho è un noto fumettista americano, famoso per aver lavorato con la Marvel realizzando storie su Spider-Man, She-Hulk, Hulk, Savage Wolverine, gli X-Men e Shanna the She-Devil (una tarzanide della Marvel che vive in una mondo perduto assieme a dinosauri e altre creature preistoriche) nonchè con la DC con copertine dedicate a Batman, Wonder Woman e Harley Quinn.

L’associazione La Nona Arte propose a Cho, nel lontano 2019, la realizzazione di un portfolio dal titolo Monsters&Beauties dove diverse bellissime fanciulle incontrano i mostri della letteratura, del cinema e della mitologia. I disegni del portfolio rappresentano ragazze spaventate assieme a mostri noti: Dracula di Bram Stocker, il Mostro di Frankenstein di Mary Shelley, il Fantasma dell’Opera di Gaston Leroux, il Gobbo di Notre-Dame di Victor Hugo (assieme a Esmeralda), Nosferatu di Frederich Wilhelm Murnau, King Kong di Merian C. Cooper e Ernest B. Schoedsack, Gill-Man noto come il Mostro della Laguna Nera e per finire la Chimera. Seguono due casi di figure femminile mostruose ossia Medusa e la Sposa del Mostro di Frankenstein assieme al dottore omonimo. 

Roberto Saviano al Comicon con i graphic novel Sono Ancora vivo, Il Teschio dei Ladri e Cosplayer

Ultima mostra del Padiglione 4 è stata quella dedicata al giornalista e scrittore Roberto Saviano, autore di Gomorra, Zerozerozero, La Paranza dei bambini e Bacio Feroce. Saviano si è avvicinato al mondo del fumetto negli ultimi anni grazie a tre opere. La prima è Sono ancora vivo, edita da Bao Publishing con l’artista israeliano Asaf Hanuka, un’autobiografia dura che descrive la vita negli “ultimi sette anni” tra le minacce dei clan e alla scorta fornitagli dal 2006, dopo la pubblicazione di Gomorra.

Dalla saga della Paranza dei bambini mi avevano chiesto di ricavarne una serie televisiva, a me invece era venuta la voglia di farne un fumetto sceneggiato con Tito Faraci, disegnato da Tanino Liberatore e Riccardo La Bella che qui esprimono tutto il loro genio.

Faraci è un noto fumettista italiano autore per la Disney, per la Bonelli con Tex e Dylan Dog e per la Marvel con Captain America e Daredevil.

Il primo fumetto della Paranza dei bambini è Il Teschio dei ladri un “vero e proprio prequel del libro scritto da Saviano, dove i personaggi  [..] del romanzo non hanno ancora stretto il patto di sangue che ha poi portato alla creazione della Paranza”. La vicenda si svolge nel Cimitero delle Fontanelle di Napoli tra i tentativi di un prete di salvare i bambini dalla strada e il loro oscuro destino “già scritto”. Segue il secondo volume Cosplayer. Mentre nella Mostra d’Oltremare si svolge il Comicon e allo Stadio Maradona si disputa una partita di calcio tra Napoli e Juve, Nicholas organizza uno scambio di droga con l’aiuto degli ultras della squadra rivale…

A proposito di Salvatore Iaconis

Laureato in Lettere Moderne presso l'Universitá Federico II di Napoli il 23 febbraio 2022 e giornalista iscritto all'ordine regionale dal 26 gennaio 2021. Grande amante della lettura dai classici della tradizione fino ai best-sellers più recenti, appassionato di cinema in tutte le sue forme nonché di teatro, storia, arte e filosofia.

Vedi tutti gli articoli di Salvatore Iaconis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.