Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Borse e borsette italiane: i marchi del Made in Italy

Borse e borsette italiane: i marchi del Made in Italy

Borse e borsette italiane, accessori irrinunciabili ed elementi di stile per esprimere personalità.

Il mondo delle borse è un universo immenso e ricco di modelli che variano per forma, materiale, dimensioni e utilizzi. L’Italia vanta una tradizione secolare per quanto riguarda la lavorazione della pelle e dei tessuti, che affonda le radici addirittura nelle botteghe medievali.

Le marche di borse Made in Italy sono nate nei primi anni del ‘900 e hanno saputo compiere i primi passi nell’industria della moda fino ad arrivare ad esserne capisaldi indiscussi.

Le marche più famose di borse e borsette italiane: Gucci

Gucci è un colosso della moda italiana ed è molto famoso per la produzione, oltre che di abiti, proprio di accessori da pelletteria.

Nel 1921 Guccio Gucci apre l’omonima e prima azienda a Firenze, proprio per la produzione di articoli da pelletteria. Qualità dei materiali, realizzazione, design; le cifre caratteristiche della moda italiana sono impersonate da questo marchio che, dagli anni ’50, ha visto sempre crescere la sua fama. Dalla prima apertura dello store a New York Gucci esso è diventato assolutamente internazionale ed è uno degli esempi più famosi di design e manifattura italiana nel settore dell’alta moda.

Peccato che oggi la proprietà del marchio non sia più italiana! Infatti, fa parte del gruppo Kering con sede a Parigi che controlla altre industrie del lusso come Saint Laurent e Alexander McQueen. Ad ogni modo la sede principale è ancora a Firenze e il direttore creativo del marchio è italiano.

L’azienda Gucci è famosa per la produzione di borse e borsette di ogni tipo ma alcune delle più caratteristiche sono quelle a bauletto in tela monogram, modello la cui esclusività è però attribuita alla francese Louis Vuitton.

L’eleganza di Armani

Giorgio Armani è uno stilista che con la sua unicità ed eleganza ha saputo conquistare negli anni fama mondiale. Il marchio Armani è stato fondato nel 1975 da Giorgio Armani e Sergio Galeotti a Milano. L’azienda da sempre produce abiti da uomo e donna ma è anche famosa per i suoi accessori.

Fin da subito a caratterizzare l’azienda sono state le giacche flosce da uomo e donna, la morbidezza delle stoffe, i colori sfumati, la portabilità degli abiti. Nel 1980 Giorgio Armani vestì Richard Gere in “American gigolò”, il film che rese popolare lo stilista in tutto il mondo. Dal 1981 alla collezione principale di alta moda, Giorgio Armani affiancò la linea Emporio Armani, con collezioni meno costose e più accessibili.

Eleganza, misura, design pulito, colori rilassanti e sofisticati. Armani è uno dei marchi che ha più contribuito al successo del Made in Italy. Le borse e borsette italiane con questo marchio sono divise in quelle più giovanili e trendy e quelle più classiche: le prime hanno colori vivaci e originali, materiali e finiture varie e prezzi che si aggirano su qualche centinaio di euro, le seconde invece risentono di uno stile più classico, con linee più eleganti e colori più austeri e prezzi che si aggirano sui mille euro.

Il colosso Prada

Prada è uno dei marchi più famosi, non solo in Italia ma in tutto il mondo, per le sue borse. A differenza di Armani questo marchio è entrato nel settore del fashion proprio con le borse, per poi ampliarsi a tutti i campi della moda. La casa nasce infatti nel 1913 a Milano tramite un negozio di cuoio, valigie e borse in Galleria Vittorio Emanuele II. Fu l’erede del marchio che, tra gli anni ’70 e ’90, trasformò Prada in un’azienda internazionale tra le più famose al mondo. Il marchio si è quindi pian piano esteso agli abiti, ai profumi, agli orologi e così via.

Le borse di Prada sono uno degli elementi che più contraddistinguono l’azienda. Ne troviamo alcune eleganti e identificabili ma anche altre dai colori più sgargianti e dagli intenti provocatori. Tra le borse più famose e caratteristiche di Prada ricordiamo per esempio le Doctor Bag, le borse e borsette vintage a forma di valigette del dottore, squadrate e con buona capienza, manici rigidi e pelli e tessuti di pregio.

La romana Fendi

La casa romana Fendi è sinonimo di qualità italiana in ogni campo della moda, soprattutto negli accessori. I prodotti ricercati, costosi e di lusso marchiati Fendi sono famosi in tutto il mondo. La storia della casa di moda Fendi inizia nel 1925 a Roma, quando Edoardo Fendi e Adele Casagrande trasformano il laboratorio di pellicceria fondato nel 1918 nel primo negozio Fendi.

Già negli anni ’30 le pellicce e gli accessori di pelle del laboratorio Fendi raggiungono una gran fama ma è nel secondo dopoguerra che arriva il grande successo internazionale. Nel 1946 i due fondatori lasciarono l’azienda nelle mani delle figlie, le sorelle Fendi, Paola, Anna, Franca, Carla e Alda, che avrebbero segnato la storia della maison e del Made in Italy.

Le borsette italiane Fendi hanno impresso l’iconico logo a doppia F, la cui ripetizione a volte caratterizza intere stampe. Tra i vari modelli di borse e borsette Fendi ha lanciato il modello Baguette, una borsa piccola e rettangolare perfetta sia per il giorno che per la sera.

Altri marchi di borse e borsette italiane

Trussardi è una storica casa di moda italiana molto attiva sul versante dell’abbigliamento e degli accessori; l’antica società fu fondata nel 1911 e si occupava di pelletteria e soprattutto di guanti. Tra gli anni ’70 e ’80 l’erede della famiglia, Nicola Trussardi, decise di basare l’attività sul prêt-à-porter e sfondò sul mercato prima italiano e poi internazionale. Oggi l’azienda è ancora a conduzione familiare.

Coccinelle è un’azienda italiana che esiste dagli anni ’70 specializzata in pelletteria e accessori di “lusso accessibile” ma che dal 2016 è interamente controllata da un gruppo coreano. Fondata da Giacomo Mazzieri a Sara Baganza (Parma) è un altro esempio di made in Italy sbarcato sul mercato internazionale. Le borse Coccinelle anno un design vivace e variegato per colori e fantasie.

Moschino è un altro colosso della moda italiana. All’inizio degli anni ’80 Franco Moschino scosse l’ambiente della moda milanese lanciando la sua prima collezione; fantasia, colore, creatività sono le parole che meglio descrivono abiti e accessori Moschino. Classicità e innovazione sono presenti in ogni modello di borsa. Scritte, loghi e simboli compaiono in tutti i modelli più famosi di questo marchio.

Furla è invece un’azienda che proviene dal centro Italia, da San Lazzaro di Savena, vicino Bologna. Quest’azienda esiste dagli anni ’20 del ‘900 ma è stato soprattutto a partire dagli anni ’90 che il marchio ha assunto una dimensione internazionale. Le borse Furla sono sinonimo di grande eleganza; le linee sono semplici e ai colori chiari e tenui si affiancano colori e stampe più accese e originali.

Patrizia Pepe, Borbonese, Valentino e chi più ne ha più ne metta. Borse e borsette italiane hanno davvero conquistato il mondo!

Fonte immagine: pixabay.com

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply