Come avere un super sistema immunitario | Recensione

Come avere un super sistema immunitario

Come avere un super sistema immunitario. La difesa perfetta. Mantenere e rinforzare la protezione naturale contro le malattie è possibile è un testo di Hendrik Streeck e pubblicato in Italia dalla casa editrice Newton Compton editori (per la traduzione in italiano a cura di Margherita Concina Prima).

Come avere un super sistema immunitario: il testo

Come avere un super sistema immunitario. La difesa perfetta. Mantenere e rinforzare la protezione naturale contro le malattie è possibile è un testo quanto mai attuale: capire come funziona il nostro “esercito” di difesa organica è fondamentale soprattutto di questi tempi in cui ognuno dice la sua (e spesso a torto!); con un linguaggio semplice e chiaro – non di rado accompagnato da illustrazioni per nulla cattedratiche – l’autore ci offre un piccolo manuale a cui poter attingere per comprendere meglio quanto di meraviglioso e microscopicamente infinito ci sia all’interno del nostro organismo.

Dopo un lungo percorso di spiegazioni su come è costruito il sistema immunitario e da cosa è costituito, Hendrick Streeck passa a presentare le forme patogene con cui il sistema immunitario è entrato in contatto dall’origine dell’uomo fino ai giorni nostri: non tutti i virus sono però maligni, ci avverte, e ci spiega in quali casi essi sono alleati preziosi – “truppe ausiliari” – delle nostre difese immunitarie; ci spiega, poi, cosa sono le allergie e come si scatenano, quali sono i rapporti fra sangue, allergie stesse e sistema immunitario e in cosa consiste l’immunità e l’autoimmunità, quali sono gli ausilii medico-scientifici che la farmacologia ha predisposto e quali le cure naturali ed omeopatiche che possono aiutarci; un testo che riflette, insomma, sul sistema immunitario e sulle minacce che possono incidere sulla propria integrità, che riflette sugli alimenti che influenzano queste difese e sulle abitudini che possono indebolirle o rafforzarle.

Il testo si presenta scorrevole, con un linguaggio e uno svolgersi degli argomenti semplici in linea con il carattere fortemente divulgativo che ci pare essere stato nelle intenzioni dell’autore nel momento in cui quegli si è approcciato alla scrittura; siamo, insomma, del tutto stilisticamente lontani dal rigore scientifico di taluni testi medici e vicini ad una tecnica che mira a raggiungere un pubblico vasto, anche di inesperti.

Molti credono di saper tutto su immunità e infettivologia, ma forse è venuto il momento di leggere questo testo per farsi un bagno di umiltà e apprendere qualcosa prima di approcciarsi a tomi enormi di medicina; a tal proposito pare molto accurata questa osservazione: «Quando una persona si ammala, per quanto tempo rimane immune dal contagio? Quanto dura la protezione della risposta immunitaria innata e quanto quella della risposta immunitaria acquisita? Qual è il ruolo dei vaccini? Abbiamo forse sopravvalutato la loro importanza, confondendola con la protezione fornita dalla risposta immunitaria innata? E quali varianti potrebbero annullare l’effetto della vaccinazione?»

Hendrick Streeck: l’autore

Hendrick Streeck è direttore dell’Istituto universitario di Virologia a Bonn, in Germania; ricercatore e docente universitario, è altresì capo della divisione di immunologia cellulare del Programma militare di Ricerca sul virus dell’immunodeficienza umana, negli Stati Uniti d’America, e membro del gruppo interaccademico messo su per contrastare il contagio e la diffusione del Sars-coV-2.

Fonte immagine in evidenza: casa editrice

A proposito di Roberta Attanasio

Redattrice. Docente di lettere e latino. Educatrice professionale socio-pedagogica. Scrittrice. contatti: [email protected]

Vedi tutti gli articoli di Roberta Attanasio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.