Seguici e condividi:

Eroica Fenice

La maschera: il concerto della band napoletana alla Casa della Musica

La maschera: il concerto della band napoletana alla Casa della Musica

Ritorna, a grande richiesta, sul palcoscenico di Casa della Musica a Napoli, il 19 dicembre 2019, la band partenopea ”La maschera” concludendo in bellezza, con l’ultimo concerto, quello che è stato un anno ricco di soddisfazioni. Accompagnati da altri grandi artisti come Vitorino, La Maschera arriva sul palcoscenico con grinta e tenacia, le stesse che hanno accompagnato il gruppo per tutto l’anno, andando anche oltre quelli che sono i confini nazionali. Sul palco Roberto Colella (voce, chitarra e tastiera), Vincenzo Capasso (tromba), Antonio Gomez (basso), Marco Salvatore (batteria) ed Alessandro Morlando (chitarra elettrica).

La maschera: la grande scoperta del folk napoletano

Nati nel 2013 dall’incontro tra Roberto Colella e Vincenzo Capasso, La Maschera partecipa ad un contest il cui premio era un videoclip. Il regista presente tra il pubblico decide di voler fare un videoclip con loro anche se il gruppo non aveva vinto il contest. Da lì nasce il video di quello che sarà il primo singolo della band: ”Pullecenella”. Pubblicano nel 2014 il loro primo album con l’etichetta ”Full Heads”: ”‘O vicolo ‘e l’alleria”. Continuando a crescere, la band nell’estate del 2015 incontra il musicista senegalese Laye Ba. Dall’incontro nasce il singolo ‘Te vengo a cercà” con il videoclip girato nel quartiere popolare di Dakar e pubblicato nell’aprile del 2016. Grazie a questo viaggio in Senegal, la band subirà numerose influenze musicali ed il loro sound sarà sempre più una fusione tra musica popolare napoletana e ritmi senegalesi. Nel novembre del 2017 esce il loro secondo album ”Parco Sofia” ed al centro del disco vi sono proprio gli incontri culturali e musicali tra Napoli e l’Africa. L’album è finalista per la Targa Tenco 2018 nella categoria ”Album in dialetto”. Nell’estate del 2018, i componenti partono per un tour italiano ed a settembre approdano in Portogallo con ben tre date. Nel novembre del 2018 vincono l’undicesimo Premio Andrea Parodi, contest italiano dedicato alla world music. Nell’estate del 2019, dopo un tour nella Corea del Sud, la band si esibisce al Giffoni Film Festival e allo Sziget Festival in Ungheria. Nel dicembre 2019 è uscito il singolo ”‘A cosa justa‘, anticipazione del terzo album previsto per l’autunno del 2020.

La band è molto giovane, ma soprattutto piena di voglia di fare, influenzata dai pilastri della musica napoletana come Eugenio Bennato e Pino Daniele.

”Grazie uagliù”

In questo modo la band napoletana ringrazia a fine del concerto e sui social tutti i fans che hanno supportato la loro crescita in questo ultimo anno e dall’inizio della creazione di questo progetto musicale che si fa sempre più strada nella realtà della musica napoletana. Una realtà che è molto spesso sottovalutata ma che con l’energia giusta e la grandissima bravura dei giovani artisti sta cambiando radicalmente prospettive e punti di vista. Una realtà che, dunque, si fa sempre più interessante. Grazie alla passione di questa band ed ai messaggi d’amore che manda con grande semplicità, tutta la bellezza arriva al cuore ed ai pensieri degli ascoltatori, che si ritrovano catapultati nella difficile quotidianità partenopea, ma sapendone sempre cogliere il lato positivo in tutte le sfumature possibili.

 

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi