FLANAGAN’S ROOMS, l’inaugurazione è stata un successo!

FLANAGAN’S ROOMS, l'inaugurazione è stata un successo!

NAPOLI – Live music, fotografie e performance per dare il via a FLANAGAN’S ROOMS, il nuovo cocktail bar del Vomero, emanazione dello storico Flanagan’s di via Poerio a Chiaia. Giovedì 8 settembre, dalle ore 19, FLANAGAN’S ROOMS ha inaugurato i nuovi spazi e la stagione in arrivo con una serata che ha voluto raccontare il concept del locale. Non solo cocktail bar ma luogo di incontro e condivisione, spazio d’arte e musica, bistrot e cafè.

Alle pareti le vecchie cornici in legno intagliato e dorato dal mood barocco inquadrano fotografie di Mario Laporta, celebre reporter partenopeo, co-founder dell’agenzia fotografica Controluce, e collaboratore per Reuters e Agence France Presse. La mostra dal titolo “Vulcani, la potenza dei vulcani” è curata da Kromia di Donatella Saccani e segna l’inizio di una collaborazione tra la galleria Kromia e il Flanagan’s per dare spazio e voce a giovani e affermati esponenti della fotografia contemporanea italiana e internazionale attraverso esposizioni temporanee.

La compagnia FUNA, il collettivo indipendente che unisce danza contemporanea, danza aerea e verticale, teatro fisico e teatro-danza, si esibirà in una azione site-specific itinerante negli spazi del locale, in movimenti sincroni e con costumi di scena unici, vere e proprie opere d’arte.

La serata è stata animata dal live acustico dei Vox Inside – la band proporrà un repertorio di pezzi passando dal jazz alla bossanova, al pop/rock italiano inglese totalmente in acustico – e dalla selezione musicale a cura di Andrea Selo.

IL LOCALE

Al civico 31 di via Morghen, nel cuore del Vomero Liberty, Flanagan’s rooms è bistrot, cafè e cocktail bar: un’infilata di quattro stanze dove la proposta liquida resta al centro del locale proprio come nello storico cocktail bar di via Poerio aperto nel 2015 e punto di riferimento del bere miscelato in città. Il nuovo Flanagan’s Rooms aggiunge anche un’offerta food, piccoli e grandi assaggi di cucina, cruditè, insalate e piatti internazionali. Tavolini da bistrot, divani Chester in pelle e poltroncine rétro, mobili vintage e di recupero, carte da parati, vecchi lampadari di cristallo raccontano il mood. Il progetto di ristrutturazione e il design degli interni portano la firma dell’architetto Stefania Piscopo. La prima sala con due ampie vetrine sulla strada è stata pensata come una sorta di giardino d’inverno, con piante a foglia larga e lampadari in rattan, un grande mobile decapato che funge da bar. Nella sala attigua c’è il cocktail bar, il cuore pulsante del locale: grande bottigliera a vista, ricavata da un mobile degli anni Trenta, bancone e sgabelli. Il salone all’inglese, con divani e poltrone Chester in pelle, velluti avvolgenti, cornici d’epoca, libri e robuste doghe di legno scuro al pavimento. Lo spazio è stato concepito per accogliere anche Jam session e live music, mostre d’arte e fotografia. Come una casa, la nuova casa del Flanagan’s.

L’HEAD BARMAN

Kerim Nefati, classe 1994, dal 2015 nel team Flanagan’s, è l’head barman a capo di una squadra mixologist affiatata e di talento. La cocktail list presenta grandi classici nazionali e internazionali, signature cocktails, spirits premium, preparazioni home made, una linea low alcol e proposte che cambiano periodicamente, frutto di una costante ricerca.

LA STORIA

Nel 2015 apriva in via Carlo Poerio, a Chiaia, uno street bar di appena 20 mq che di lì a poco avrebbe conquistato i cultori del bere miscelato. I fondatori sono due amici, Stefano Auletta e Giovanni Fenderico. Il nome viene mutuato dal celebre film Cocktail del 1988, protagonista Tom Cruise nei panni di Brian Flanagan, barman di successo tra New York e la Giamaica. Un vecchio bancone di mogano, un pugno di sgabelli, la bottigliera a tutta parete, spirits premium e una squadra di bar tender giovani e dinamici per una ricerca costante e appassionata nel proporre cocktail e miscelazioni non comuni: questa la ricetta di un successo che va avanti da allora. Dal 2015 il Flanagan’s di via Poerio è sinonimo di drink di alta qualità e atmosfera internazionale, uno street bar di soli 20 mq entrato nella storia della mixology a Napoli. Nel 2020 nasce l’idea di espandere il progetto Flanagan’s, Giovanni de Giovanni si unisce ai soci e fondatori Auletta e Fenderico. Insieme individuano un nuovo spazio, un palazzo dei primi anni del Novecento nel cuore del Vomero, in posizione privilegiata, a pochi passi dalla Funicolare Centrale: dopo oltre due anni di lavori nasce FLANAGAN’S ROOMS.

L’intervista

1) FLANAGAN’S è un nome molto particolare, da dove deriva?

Il nome FLANAGAN’S viene dal personaggio di Brian Flanagan, interpretato da un giovanissimo Tom Cruise nel film Cocktail. Il progetto FLANAGAN’S ROOMS non è altro che una seconda e più vasta incarnazione di quanto già fatto col piccolo bar di Chiaia. Qui al Vomero avremo modo di coccolare i nostri clienti in modo nuovo e di organizzare tanti eventi. 

2) Cocktail di punta?

Abbiamo deciso di affidarci completamente al nostro staff, quindi, oltre ai drink di stampo internazionale avremo a disposizione 18 signature cocktail. Io, personalmente, consiglio quello a base di fichi. 

3) Come Covid e guerra hanno cambiato la ristorazione?

Più che la ristorazione è cambiata l’interezza dei progetti. Ogni progetto, infatti, non può più basarsi su una pianificazione a lunghissimo termine ma deve sottostare alle dinamiche del momento. Momento che, però, può essere anche sfruttato a proprio vantaggio. Noi così abbiamo fatto per questo locale, raccogliendo in questi due anni tante idee e non solo.  Molti degli oggetti d’arredamento che vedi qui sono frutto di una costante quanto casuale ricerca nei più disparati mercatini. Ciò che ora è FLANAGAN’S ROOMS è proprio frutto di questa attesa e del brainstorming inevitabile che ne è seguito. 

 

FLANAGAN’S Napoli

Al Vomero > Via Morghen 31

A Chiaia > Via Carlo Poerio,13

Numero di telefono: 081 975 9444

Pagina Facebook: FlanagansNapoli

Pagina Instagram: flanagans_cocktail_bar

Sito: https://flanagansnapoli.com/

 

A proposito di Marcello Affuso

Direttore - Docente - Coautore del romanzo "A un passo da te" - Laureato in Filologia Moderna

Vedi tutti gli articoli di Marcello Affuso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.