Seguici e condividi:

Eroica Fenice

MySocialRecipe

MySocialRecipe, ecco chi ha vinto i PizzAward 2018

MySocialRecipe, scopriamo i vincitori dei PizzAward 2018!

La finale del contest internazionale della pizza promosso da MySocialRecipe, giunto alla terza edizione, ha avuto luogo il 16 ottobre presso Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel, nel centro di Napoli. MySocialRecipe è una piattaforma di deposito e certificazione di ricette originali che, in questa edizione 2018, ha accolto 400 proposte pervenute alla giuria guidata da Tommaso Esposito di cui 239 provenienti da pizzaioli italiani e le restanti da 31 nazioni diverse appartenenti ai cinque continenti. A conquistare il titolo di pizzaiolo più originale del mondo è Stefano Miozzo con la sua “Valpoterra”, omaggiando i prodotti della Valpolicella (a partire dall’Amarone usato nell’impasto) il pizzaiolo veronese stravince la terza edizione del contest internazionale PizzAward, battendo centinaia di concorrenti ed esultando per una vittoria tripla; si aggiudica infatti, allo stesso tempo, uno dei nove Award previsti dalla gara ideata da MySocialRecipe e una delle menzioni speciali attribuite dai main sponsor.

I risultati sono stati annunciati dai giornalisti Luciano Pignataro e Anna Scafuri ,durante un live show tenutosi sul palco allestito nel chiostro cinquecentesco del palazzo, che ha visto protagonisti maestri dell’arte della pizza ed esibizionisti che hanno allietato la serata con varie performance. Ad alternarsi sul palco sono stati Enzo Coccia (premio alla Carriera Professionale), Ciro Salvo (Pizzaiolo Protagonista dell’Anno), Franco Pepe con “Authentica” – Pepe in Grani (Pizzeria dell’Anno), Filippo Rosato con la sua “On the sea side” (Migliore Pizza dall’Estero), Diego Tafone con la sua “Pascalina” (Migliore Pizza Healthy), Paolo De Simone con la sua “Nefropizza” (Pizzaiolo Social) e la ventiduenne Sara Palmieri, che si è aggiudicata addirittura due titoli (Migliore Pizza Senza Glutine e Migliore Pizza in Rosa) con la sua “Tradizioni”. Al loro fianco, inoltre, i giovani Elias e John, protagonisti del primo corso per pizzaioli rivolto ai migranti che MySocialRecipe ha voluto promuovere, con la collaborazione di Virtus Italia Impresa Sociale, dell’Associazione Pizzaioli Esperti e di Fabio Cristiano (docente della Scuola di Pizzaiolo) in un’ottica di integrazione culturale e professionale. Le menzioni speciali dei main sponsor sono state assegnate rispettivamente a: Gennaro Catapano con “La scarpariello” di Gennaro (Migliore Pizza al al Pomodoro – La Fiammante), Fabio Cristiano con “Bollicine di pomodoro” (Migliore Impasto – Ferrarelle), Rocco Cagliostro con “Pizza a due facce” (Pizzaiolo Emergente – Mulino Caputo), Giuseppe Pignalosa – “Montanara romantica” (Migliore Pizza Fritta – Olitalia), Giuseppe Santoro – “Omaggio a Massimo Bottura” (Migliore Pizza al Parmigiano Reggiano Dop) e al numero uno di #PizzAward2018, Stefano Miozzo, che ha proposto il miglior abbinamento tra pizza e vino secondo l’Associazione Italiana Sommelier e che si prepara ora a partecipare ai campionati mondiali del pizzaiolo di Las Vegas in programma a marzo 2019.

PizzAward e MySocialRecipe, a vincere sono originalità e qualità

Quest’anno il contest internazionale ideato da Francesca Marino, in collaborazione con Luciano Pignataro, ha avuto una partecipazione da record, con proposte sempre più originali arrivate da tutti e cinque i continenti e proposte di pizze attentamente studiate contro alcune patologie, come le malattie renali o il cancro. Ciò dimostra l’interesse crescente suscitato non solo dal format vincente della gara, ma anche dal sito MySocialRecipe, diventato ormai un punto di riferimento, di confronto, di condivisione di idee e di tutela delle proprie creazioni per tutti coloro che operano nel settore e che con passione si dedicano a un’arte che da sempre rappresenta l’Italia e contribuisce alla promozione dell’autentico Made in Italy in tutto il mondo.