Seguici e condividi:

Eroica Fenice

legge di bilancio

Legge di Bilancio: cosa prevede la manovra finanziaria

Ecco i principali cambiamenti previsti dalla Legge di Bilancio. 

Legge di Bilancio. Partiamo dalla giustizia. E partiamo con il daspo: sarà a vita, in caso di condanna per i reati di corruzione, concussione e traffico di influenze, sia per il corruttore che per il corrotto, mentre per i reati contro la pubblica amministrazione, non ci saranno sconti sulla pena in carcere (permessi premio, misure alternative alla detenzione e lavoro esterno). Chi si autodenuncerà volontariamente entro quattro mesi dal reato, invece, godrà di una causa speciale di non punibilità. Sotto controllo anche le donazioni a partiti e movimenti che, sopra i 500 euro, andranno notificate entro un mese in un apposito registro.

Per le politiche sul lavoro, invece, torna la Cassa integrazione straordinaria (CIGS) per le imprese che cessano l’attività produttiva per una durata massima di dodici mesi, e che verrà prorogata anche alle imprese di rilevanza economica e strategica a livello regionale con esuberi significativi. I Bonus riguarderanno l’occupazione nel Mezzogiorno, con la decontribuzione per le assunzioni a tempo indeterminato di under 35 o di disoccupati da almeno sei mesi, e le giovani eccellenze, ovvero un esonero contributivo fino a dodici mesi entro 8mila euro per le assunzioni a tempo indeterminato di giovani laureati con 110 e lode.

Per quanto riguarda le politiche messe in atto per le famiglie, le novità introdotte dalla Legge di Bilancio sono diverse: congedi più lunghi per i neo-papà lavoratori dipendenti (fino a 5 giorni entro 5 mesi dalla nascita) e possibilità di lavorare fino al parto per le mamme (e godere successivamente dei 5 mesi di maternità); aumento a 1.500 euro di bonus per l’iscrizione agli asili nido e proroga del bonus bebè; sconti fiscali per chi necessita di cani-guida; carta famiglia solo per le famiglie italiane con almeno 3 figli al di sotto dei 26 anni in casacartà d’identità 2.0 rilasciata dagli uffici postali; incremento del 1,35% e del 1,25% delle aliquote su new slot e videolotteryprescrizione delle bollette del gas come già avvenuto per l’elettricità.

Tra le più discusse, la concessione gratuita di un terreno demaniale per almeno 20 anni per chi mette al mondo il terzo figlio (che ha suscitato non poca ilarità sui social) e, ovviamente, il reddito di cittadinanza. Il Fondo per il RdC avrà una dotazione di 7,1 miliardi di euro per il 2019, 8 miliardi per il 2020 e 8,3 miliardi per il 2021, e la misura sarà messa a punto con ulteriori provvedimenti attuativi nei prossimi mesi.

Sulle pensioni, invece: introduzione di “Quota 100” per chi ha 62 anni di età e 38 di contributi e “Opzione donna” per le lavoratrici con 57 anni (se dipendenti) o 58 anni (se autonome) e 35 anni di contributi; taglio delle pensioni d’oro a partire dal 15% fino a 130mila euro per arrivare a un taglio del 40% per chi supera i 500mila euro lordi l’anno; tassazione fissa al 7% per 5 anni per i pensionati che vengono o ritornano dall’estero per trasferirsi al Sud.

Le novità della Legge di Bilancio sulla scuola riguardano il ridimensionamento dell’alternanza scuola-lavoro e l’introduzione dei concorsi a cattedra: superato il concorso, il docente dovrà sostenere un solo anno di prova per restare nello stesso istituto per altri 4 anni.

Per i trasporti: riduzione del 50% per le tariffe delle autovetture con oltre venti anni di vita; introduzione della “ecotassa” sui mezzi con emissioni di CO2 superiori a 160grammi/chilometro; incentivi sull’acquisto di mezzi elettrici e ibridi; rincari per le sanzioni amministrative previste dal codice della strada e le tariffe delle autostrade.

Per la Pubblica Amministrazione, invece, sono previste oltre 16mila nuove assunzioni con il rifinanziamento del fondo di 870 milioni di euro dal 2019 al 2021 e l’allargamento al 100% del turn over nelle amministrazioni centrali, che potranno sostituire integralmente il personale uscito nel 2018.

Infine, tra le novità per il prossimo anno nella Legge di Bilancio spiccano: il rinvio della direttiva Bolkestein (che obbliga lo Stato a mettere a gara le concessioni per gli stabilimenti balneari); la nomina della città di Matera a capitale europea della cultura, la conferma del Bonus cultura per i 18enni che avranno 500 euro da spendere a propria disposizione; l’introduzione del biglietto nominativo per i concerti con più di 5mila partecipanti.

Fonte immagine: https://www.tpi.it/2019/01/05/legge-di-bilancio-2019/

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!