Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Ricette autunnali vegane: tante idee gustose e saporite

L’autunno è una delle stagioni più amate dopo l’estate, sia per l’atmosfera che l’accompagna, sia per le tante ricette che si possono gustare.
Ovviamente non tutti hanno i medesimi gusti culinari ed infatti, aumentano sempre più le persone che scelgono uno stile di vita vegano.
Le ricette autunnali vegane sono tante, nonostante si possa pensare il contrario, ognuna caratterizzata da ingredienti ovviamente non di origine animale, ma particolarmente apprezzati e gustosi.

Ricette vegane autunnali: non solo legumi

Gli elementi cardine delle ricette autunnali adatte ad una dieta vegana, sono costituiti dai legumi, quasi sempre utilizzati in ogni preparazione. Presenti in ogni stagione, anche in autunno, le maxi-insalatone, con verdure, semi e noci, cui unire qualche fetta di pane per un pasto completo. Esempi: insalata di patate, rucola e ceci; di radicchio rosso, finocchi, mele, noci e senape; di carote, uvetta e pinoli; di rucola, pomodori, olive nere, tofu affumicato; di lattuga, avocado, fagioli neri, pomodori, cipolla, cumino.
Ricordiamo che l’autunno segna la fine dell’estate, periodo ricchissimo di verdure ed ortaggi profumati, ma anche l’autunno non è da meno.
Basta pensare a tutti i tipi di cavolo, radicchio, rape, per non parlare di finocchi, patate di ogni tipo, funghi e zucche.
Infatti, a tal proposito, uno dei piatti vegani più amati e conosciuti, è la cosiddetta vellutata di zucca con crostini, curcuma, sesamo, noce moscata e tanto altro ancora.
Ottenere una crema di zucca è semplicissimo, sarà sufficiente farla cuocere con un soffritto a base di aglio, olio (preferibilmente evo) e qualche pomodorino. Una volta cotta la zucca, frullare tutto, aggiungendo un filo d’olio a crudo e qualche crostino di pane raffermo o semplicemente pane aromatizzato e saltato in padella.
Una ricetta autunnale semplice e che si presta perfettamente al clima suggestivo che si respira durante questi mesi.
Si tratta di una preparazione che porta via poco tempo, quindi adatta a chi lavora, o studia, ma anche a quanti preferiscono gustare qualcosa di saporito che però non appesantisca troppo.

Quando la cucina tradizionale si adatta alla cucina vegana

La cucina italiana si caratterizza per la presenza di tanti piatti gustosi che allettano il palato dei commensali. Tante ricette a base di carne o pesce, che però ben si prestano, ovviamente eliminando gli alimenti animali, alle ricette vegane.
A tal proposito, una delle preparazioni più originali, una vera e propria rivisitazione di un piatto di mare, sono le orecchiette con cime di rapa e acciughe, sostituite da un alimento piuttosto originale; ma procediamo con ordine. 
Per quanto riguarda gli ingredienti, serviranno le orecchiette, gli spinaci, aglio, olio, peperoncino e anziché le acciughe, si utilizzeranno le alghe, che ricordano il mare della versione tradizionale, ma che trasformeranno il piatto in una perfetta combo vegana.

Un’altra ricetta vegana molto interessante è basata sul farro, utilizzato come ingrediente principale di un’insalata. Il farro è un cereale dalle proprietà benefiche, la cui coltivazione è molto antica; esso è una componente importantissima della cucina vegana, utilizzato anche per zuppe e dolci, in quanto molto versatile.
Infatti, il farro, ben si presta alle diverse preparazioni e anche nella dieta tradizionale, c’è chi lo utilizza nella rinomata “insalata di riso”, sostituendo appunto il riso. In Italia si consta che il farro e la soia siano i due prodotti alla base della dieta vegana  più acquistati durante l’autunno, quando le vendite subiscono un vero e proprio balzo.
L’insalata di farro è semplicissima, basterà bollire il cereale e una volta scolata l’acqua, aggiungere ortaggi o verdure. Solitamente questa tipologia di “insalata” viene condita con della salsa di soia.

Sono sempre più numerose le persone che sono solite chiedersi cosa mangi esattamente un vegano. L’alimentazione vegana è basata soprattutto sugli ingredienti mediterranei tradizionali, e la maggior parte delle ricette della cucina tradizionale italiana (nelle quali sono presenti carne, derivati o pesce) possono tranquillamente essere adattate e diventare delle ricette vegane.
Possiamo menzionare la parmigiana di melanzane, che ben si presta anche alla preparazione vegana. Certo è che in autunno la quantità di melanzane a disposizione dei consumatori diminuisce, ma solitamente durante le prime due settimane di ottobre, esse sono reperibili.
Per la versione vegana di questa ricetta, basterà seguire lo stesso procedimento per la preparazione di una tradizionale parmigiana, senza però intingere le melanzane nell’uovo prima di friggerle, eliminando gli strati di mozzarella. Questo passaggio può essere sostituito con dei surrogati dei latticini, quali il tofu o il seitan.
Una ricetta buona, adatta sia a pranzo che a cena, e che può essere conservata più giorni in frigo.

Altri esempi di ricette vegane autunnali potrebbero essere, le cotolette di seitan alla pizzaiola, dadolata di tofu e lenticchie, peperoni ripieni di verza e tofu, tofu alla mediterranea, budino di patate, tofu e verdure, seitan panna vegetale e funghi, seitan al limone, stufato di seitan e polenta, polpettone di seitan, insomma una molteplicità di ingredienti che ben si prestano anche d’autunno.

Insomma, c’è varietà nelle ricette autunnali vegane, tanta scelta, molto sapore, e preparazioni originali, versatili ed adatte ad ogni occasione.

 

 

Immagine in evidenza:https://pixabay.com/it/photos/zucca-verdure-autunno-1768857/

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply