Seguici e condividi:

Eroica Fenice

lettura

La lettura entra dove non immagineresti mai

La Fundación Agfitel, un’istituzione con sede a Madrid, nel 2014 ha lanciato il progetto “Los libros, a las fábricas“.
La fondazione è nata con lo scopo di promuovere la lettura in ambiti diversi dai soliti, in questo caso nel mondo dell’industria siderurgica, automobilistica e edilizia.

Il progetto, come si evince dal nome scelto, vuole dimostrare che la letteratura non va, per forza, di pari passo con il concetto di intellettuale e di circolo letterario: non ci può essere sviluppo economico senza una crescita culturale. Non è vero che i libri sono appannaggio di una certa classe sociale: con la cultura si mangia, si cresce e si fa gruppo.
Nel loro sito questo punto è molto chiaro: «Promuoviamo l’attuazione delle attività di cooperazione volte a combattere la povertà e l’esclusione sociale; la pace e la realizzazione di uno sviluppo umano sostenibile; e qualsiasi altra forma di espressione di solidarietà collettiva nella nostra società.
Sosteniamo la cultura nelle sue diverse forme di espressione e ispirato alla realtà del mondo del lavoro, lo slancio del talento artistico di nuovi valori e creatori di riconoscimento che sono in prima linea dell’arte espressiva».

Traguardi e obiettivi del progetto per la lettura

In due anni il progetto spagnolo ha portato più di 1.330 libri in 13 fabbriche, dimostrando quanto sia alto l’interesse per la lettura, per le storie e per il confronto che nasce tra persone che condividono uno stesso interesse. Ma c’è di più: le fabbriche si sono trasformate in luoghi di confronto con gli stessi scrittori, proprio come nelle presentazioni che siamo abituati a seguire nelle librerie.

Un altro obiettivo che “Los libros, a las fábricas” si pone è quello di far diventare gli operai veri e propri ambasciatori della lettura, portando il loro amore per le storie fuori dal luogo di lavoro, tra i parenti e gli amici, raccontando le loro emozioni, i dubbi.

Perché imporre la lettura non ha mai giovato a nessuno.

 

 

Print Friendly, PDF & Email