Ogni fuga è un’arte, di Andrea Kaemmerle | Recensione

Ogni fuga è un'arte

Recensione dello spettacolo di apertura della nuova stagione teatrale della Galleria Toledo, Ogni fuga è un’arte, della compagnia Guascone Teatro

La realtà non mi impressiona. Io credo solo nell’ebrezza, nell’estasi, e quando la vita ordinaria mi incatena, scappo, in un modo o nell’altro. Nessun muro mi può bloccare.
Con queste parole la scrittrice statunitense Anaïs Nin riassumeva perfettamente quello che la fuga dovrebbe presentare nell’economia emotiva degli individui. La fuga non è quindi – e il comportamento animale ce lo insegna – un atto vigliacco, tutt’altro, è piuttosto salvaguardia, presa di consapevolezza della fragilità insita nel nostro bizzarro pellegrinaggio terreno. Questo e tanto altro ci ha raccontato, con ironia, malinconia ed un pizzico di romanticismo, Ogni fuga è un’Arte, pièce di apertura della nuova stagione della Galleria Toledo, che ha visto in Andrea Kaemmerle un istrionico mattatore. Coadiuvato dai suoi fedelissimi musicanti balcanici, l’attore fiorentino è, infatti, riuscito a costruire una narrazione semplice ma profonda delle grottesche situazioni che ci legano con il nostro passato recente, con la religione e con il mondo animale. I fil rouge che le uniscono tutte sono essenzialmente due: quello della fuga, come già citato in precedenza, e quello dell’umorismo. Umorismo visto come forza scaramantica e in grado di alleggerire il peso, spesso estenuante, della realtà. L’uomo è l’unico animale in natura che ride, non può permettersi di smettere, neanche in un periodo storico del genere.

Ogni fuga è un’arte, buona la prima!

Ogni fuga è un’arte, grazie ad una scrittura arguta e ad una interpretazione coinvolgente e carismatica, non ha quindi deluso le aspettative su di una stagione progettata per stupire. Una stagione, la 2022/2023, in cui vedremo una bilanciata alternanza tra talenti nascosti e riconferme, tra classici e sperimentazioni.
Un lavoro di scouting finalizzato ad un ritorno alle origini quello della direttrice Laura Angiulli, che siamo sicuri – se le premesse sono queste – saprà divertire, commuovere ed intrattenere un pubblico affamato di emozioni. 

I prossimi appuntamenti 

La stagione della Galleria Toledo proseguirà dal 7 al 9 ottobre con The Jokerman, dal 21 al 23 ottobre con L’inizio del buio dal romanzo di Walter Veltroni, con la regia di Peppino Mazzotta. In scena il 26 ottobre L’ultimo fuorilegge, con la partecipazione in sala di Pino Mauro, protagonista del documentario. Nel mese di novembre, invece, sarà possibile assistere alla messinscena de Il Mercante di Venezia tratto dal dramma di Shakespeare, con la regia della stessa Angiulli.

1 – 2 ottobre 2022
Guascone Teatro
OGNI FUGA È UN’ARTE
di e con Andrea Kaemmerle
E con Ras Kornica (violino), Ivo Andreevic (fisarmonica),
Branka Ceperac (contrabbasso), Danko Jugovic (sax e clarinetto)

A proposito di Marcello Affuso

Direttore - Docente - Coautore del romanzo "A un passo da te" - Laureato in Filologia Moderna

Vedi tutti gli articoli di Marcello Affuso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *