Seguici e condividi:

Eroica Fenice

InstaBook

Arriva InstaBook, lo Shazam della letteratura

Il suo nome è InstaBook, ed è già stata definita “lo Shazam della letteratura“. Si tratta di un’applicazione, scaricabile dal Play Store dei dispositivi Android, sviluppata da tre giovani ingegneri e sviluppatori italiani – Andrea Spostato, Angelo Ragusa e Ronny Meringolo – che si sono lanciati nella realizzazione di un’app che trova riscontro in una buona fetta di pubblico.

InstaBook, infatti, permette di trovare il nome di un libro partendo semplicemente da una sua citazione e – qualora si conoscesse – dall’autore. L’interfaccia dell’applicazione è pulita e di facile intuizione, seppure con numerosissime pubblicità che, tuttavia, non interferiscono con il normale utilizzo della stessa.

Basta inserire la citazione nell’apposito spazio, premere il tasto giallo con il fulmine in basso a destra, e il sistema caricherà titolo e autore di diversi libri da cui la frase potrebbe essere tratta.

InstaBook, per trovare il libro che cerchiamo

Proprio questo “potrebbe” costituire un punto debole di InstaBook: se la citazione non è precisa, infatti – cosa che potrebbe accadere, specie nel caso in cui si cercasse il nome di un libro di cui ricordiamo solo alcuni frammenti -, l’applicazione fornisce una serie di titoli di cui non sempre il primo è quello che stiamo cercando. Allo stesso tempo, se anche la frase viene riportata in modo esatto, InstaBook aggiunge al libro che stiamo cercando altri che contengono frasi simili, e ciò accade anche se l’opera da ricercare non è inserita nel database dell’applicazione. Nella visualizzazione dei possibili titoli, inoltre, non c’è la possibilità di leggere un estratto. Dunque chi, colpito da una citazione trovata casualmente sul web, utilizza InstaBook allo scopo di trovare il libro da cui proviene per poterlo leggere, non è in grado di sapere quale sia realmente l’opera che desidera acquistare.

Al di là di queste piccole pecche, InstaBook è un’applicazione nuova, che quindi dovrà ancora essere modernizzata e migliorata, a partire da un’idea di base che si presenta innovativa e quasi da sogno per coloro che i libri ancora li leggono, ma anche utile e stimolante per coloro che hanno smesso di leggere, o che forse non hanno mai iniziato.

Print Friendly, PDF & Email