Ricette Zuppe Invernali: i consigli di Eroica Fenice

Ricette Zuppe Invernali

Le zuppe invernali sono tra le assolute protagoniste della cucina italiana: con i legumi, i cereali, i tuberi, ogni ingrediente che la stagione fredda ci regala può essere protagonista delle ricette che stiamo per suggerirvi. Unica raccomandazione preliminare è quella di cucinarle con pazienza, godendosi la preparazione come fosse una coccola.

Le cinque ricette di zuppe invernali che vi illustreremo risultano essere adatte a tutti i gusti, hanno una  preparazione semplice e custodiscono un ricco sapore, avvolgendo la stanza con i profumi della buona cucina.

  • Zuppa con lenticchie

La prima ricetta è un grande classico invernale, in grado di fornire il giusto nutrimento e il gusto che si ricerca in un piatto caldo a ritorno dal lavoro. Per la preparazione occorre ammollare le lenticchie, successivamente scolarle e unirle a un soffritto di cipolla, aglio, sedano e carota. Dopo qualche minuto, aggiungete un cucchiaio di passata di pomodoro, il brodo e lasciate cuocere per un’ora. Quando le lenticchie sono morbide e il brodo è ristretto, bisogna aggiungere un filo di olio extravergine, e per il tocco finale una spolverata di pepe nero.

  • Zuppa di Topinambur e patate

Il topinambur, anche conosciuto come il carciofo di Gerusalemme, ha un sapore molto delicato. I due ingredienti principali di questa zuppa, il topinambur e le patate mescolano il proprio gusto a quello più deciso di un buon pesto. Come base della pietanza, preparate un soffritto con lo scalogno, in un secondo momento aggiungete le patate e il topinambur tagliati a pezzetti. Unite un brodo vegetale e lasciate cuocere lentamente. Per ottenere una consistenza vellutata, frullate il composto e servite la zuppa con un cucchiaio di pesto, preparato secondo la ricetta tradizionale, tritando e per l’appunto pestando, basilico, aglio, pinoli,  parmigiano e olio d’oliva.

  • Zuppa di miso

Questa zuppa è il primo piatto che arriva dalla tradizione culinaria giapponese, dando un tocco internazionale alle nostre cene. Per la sua realizzazione bisogna tagliare la cipolla, il sedano, la carota, la rapa e il porro. Metteteli a stufare in una pentola per 5 minuti con olio d’oliva, a fuoco vivo. Lavate le alghe e una volta che le verdure sono ben dorate, aggiungetele dopo averle tagliate a pezzettini. In seguito aggiungete 5 bicchieri d’acqua e lasciate cuocere fino a portare ad ebollizione. Appena cotte le verdure, aggiungete il miso stemperato con un po’ di brodo e lasciate cuocere ancora per poco.

  • Zuppa alla valdostana

Dopo una giornata passata sulla neve, una zuppa valdostana è ciò che serve per scaldarsi a dovere. Fate bollire in acqua salata la  verza, intanto imburrate una teglia e disponete delle fette di pane. Fate rosolare la verza nell’olio d’oliva extravergine, con la pancetta tagliata a dadini. Stendete la zuppa sulle fette di pane, ricoprite con il brodo vegetale e aggiungete delle fettine di fontina, facendo sciogliere il formaggio nel grill. Finalmente godetevi il piatto.

  • Zuppa di ceci e farro

Per una lenta preparazione consigliamo di utilizzare i ceci secchi, metteteli a mollo la sera prima e cuoceteli in una pentola a pressione, insieme al farro. Questa zuppa può essere servita come primo piatto, ma il suo tocco speciale è il soffritto, con la tradizionale preparazione che abbiamo indicato nelle ricette antecedenti, che regala un mix di gusto molto particolare. Si tratta di una zuppa vegetariana, adatta anche a chi non rinuncia alla carne. Dopo la cottura, lasciate che la zuppa riposi e assuma l’aspetto di una crema invitante.

Dunque, sbizzarritevi e godetevi il comfort food invernale.

Fonte immagine: Pixabay

A proposito di Carmen Giandomenico

Vedi tutti gli articoli di Carmen Giandomenico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *