Istruzione ebraica: come funziona

Istruzione ebraica

L’istruzione ebraica è fondamentale nella cultura semitica, è un processo di formazione morale e spirituale, centrato sullo sviluppo della virtù e della giustizia. Si basa sullo studio e la pratica dei comandamenti e sullo sviluppo del rispetto e aiuto dei poveri.

Dalla Scrittura si evince che Mosè, figura centrale nella religione ebraica, fu il primo a ricevere la Torah dal Dio ebraico Yahweh sul monte Sinai e trasmise poi queste leggi a tutto il popolo. Non è possibile identificare il primo insegnante ebreo, ma Mosè viene considerato il primo profeta poiché i suoi insegnamenti hanno influenzato la cultura ebraica. Dopo Mosè ci furono il re Davide, il profeta Isaia, il re Salomone e molti altri.

Nella società ebraica diversi attori sono presenti nel processo educativo: la famiglia, la scuola, scribi, sapienti, sacerdoti e profeti. L’istruzione ebraica inizia fin dalla tenera età, quando si insegna ai bambini ad amare Dio, a rispettare la comunità e a seguire i comandamenti. Attraverso l’educazione gli studenti imparano la lingua e lo studio dei testi sacri tra cui la Torah. Questo processo avviene nelle sinagoghe e nelle scuole ebraiche.

L’educazione ebraica è definita un processo continuo e duraturo: anche gli adulti sono incoraggiati all’apprendimento religioso. Le prime scuole ebraiche risalgono al 516 a.C. In esse ci si riuniva per insegnare la Torah e le leggi ebraiche e per discuterne. Tra il I e il IV secolo d.C., le scuole diventarono dei centri di studio e di insegnamento della Torah e delle leggi ebraiche.

L’istruzione ebraica si divide in:

  • Chedar: istruzione base, per studenti dai 5 ai 13 anni. In questi anni si studiano la lingua, la Torah e le preghiere;
  • Yeshiva: istruzione avanzata, durante la quale si studiano le leggi, la filosofia e la teologia. In alcune comunità ci sono classi separate per genere, in altre sono miste;
  • Ulpan: è un corso per adulti, nel quale si impara la lingua e la cultura ebraica;
  • Scuole pubbliche: in molti paesi viene data la possibilità di avere un’istruzione generale oltre a quelle della lingua ebraica e della religione. In queste scuola sono incluse materie come la matematica, le scienze e le lingue.

I testi sacri insegnati nelle scuole sono: la Torah, il testo centrale, che contiene i cinque libri di Mosè e nel quale vengono spiegate la creazione del mondo, la storia degli antenati ebrei, le leggi divine; i Nevi’im, in cui sono contenute la storia e le profezie dei profeti; i Ketuvim, in cui sono conservate le scritture storiche.

Ad oggi, l’istruzione è obbligatoria fino all’età di 16 anni anche se molti decidono di continuare. È importante considerare la differenza nell’istruzione tra uomo e donna: ad oggi questa disparità si tra riducendo, ma in passato solo gli uomini avevano la possibilità di apprendere la Torah e le leggi ebraiche mentre le donne erano addette alle mansioni domestiche e all’educazione dei figli. Le donne venivano istruite a casa e potevano frequentare solo le scuole locali.

Fonte immagine: Pixabay

 

Print Friendly, PDF & Email

A proposito di Angela Miranda

Vedi tutti gli articoli di Angela Miranda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *