Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Storie romantiche: le 4 da conoscere assolutamente

Storie romantiche: le 4 da conoscere assolutamente

Quali sono le storie romantiche da conoscere assolutamente?

Tanto si è scritto sull’amore, ma si sa, le storie non sono tutte uguali. Le emozioni che riescono a farci vivere dipendono dal modo in cui vengono raccontate e da quanto riescono a coinvolgere chi le ascolta o chi le legge.

“L’amor che move il sole e l’altre stelle” (Paradiso XXXIII, v. 145): basterebbe solo questo verso, l’ultimo della terza cantica della Divina Commedia di Dante Alighieri, ed anche l’ultimo dell’intero capolavoro, ad esprimere pienamente la forza motrice del sentimento più intenso che possa travolgere l’essere umano ed ispirare le sue azioni. Raccontato in tutte le sue sfaccettature dalla letteratura italiana e straniera di tutti i tempi, l’Amore, quello con la A maiuscola, ha appassionato milioni di lettori che si sono emozionati con i protagonisti delle sue storie, fino ad immedesimarsi in loro, soffrendo delle loro sventure o gioendo della loro felicità.

Molte sono, infatti, le storie romantiche che ancora oggi sanno condurre il lettore in un mondo di magia. Alcuni di questi amori, poi, si sono radicati talmente nella cultura collettiva da finire per rappresentare, ormai da secoli, la passione per antonomasia, diventando dei veri e propri miti.

È dunque indispensabile dover conoscere i più suggestivi, i più controversi, i più emozionanti.

4 storie romantiche indimenticabili

Vediamo quali sono le 4 storie romantiche più celebri ed i loro protagonisti.

Romeo e Giulietta

“Oh Romeo, Romeo, perché sei tu Romeo? Rinnega tuo padre e rifiuta il tuo nome! O, se non lo vuoi, tienilo pure e giura di amarmi, ed io non sarò più una Capuleti!”.

Con queste parole, la dolce Giulietta immaginava di rivolgersi al suo Romeo, quando affacciata al celeberrimo balcone della sua stanza sognava il suo amato, disperandosi per via dell’odio che le loro famiglie condividevano e che ostacolava il loro amore. Una passione talmente grande da resistere a tutto, anche alla morte, che purtroppo porta via entrambi proprio a causa della sua forza disperata.

Tra le storie romantiche per eccellenza, i due veronesi incarnano la coppia più famosa, il mito assoluto. Il capolavoro shakespeariano ha ispirato tantissimi altri racconti letterari e cinematografici e ancora oggi Romeo e Giulietta rappresentano un’icona tra le storie più romantiche di tutte le epoche.

Amore e Psiche

Scritta nel II secolo d.C. da Apuleio nelle sue Metamorfosi, questa leggenda racconta di una bellissima fanciulla di nome Psiche e di Amore (Cupido), figlio di Venere. La dea della bellezza, invidiosa della ragazza, chiese a suo figlio di colpirla con una delle sue frecce affinché si innamorasse dell’uomo più brutto della Terra. Alla vista della giovane, però, Amore restò folgorato e, distratto dall’emozione, rimase colpito proprio da una sua freccia, innamorandosi perdutamente di Psiche. Essendo un dio, non poté rivelare la sua identità, ma quando la ragazza, spinta dalla curiosità, ne venne a conoscenza, l’amato fu costretto a fuggire e Venere, per punirla, la sottopose a varie prove. Di queste, l’unica che Psiche non superò fu quella della discesa agli inferi per chiedere alla dea Proserpina un po’ della sua bellezza. Pur essendole stato vietato, Psiche aprì l’ampolla che la dea le aveva donato e la nuvola che ne fuoriuscì la fece cadere in un sonno profondo.

Amore, che soffriva per la mancanza della sua amata, andò a cercarla e la risvegliò. Decise allora di portarla sull’Olimpo, dove la fanciulla bevve dell’ambrosia e diventò una dea. I due innamorati si sposarono e dall’unione nacque una splendida bambina di nome Voluttà.

Orgoglio e Pregiudizio

Antipatia e stima, odio e amore. Sono proprio queste dicotomie a rendere la storia d’amore narrata nel romanzo di Jane Austen un capolavoro. Sentimenti contrapposti uniscono la bella e fiera Elizabeth Bennet e il ricco Fitzwilliam Darcy: nell’Inghilterra borghese tra Sette e Ottocento, dopo mille equivoci, alla fine i due scopriranno di non poter più fare a meno l’uno dell’altra e non riusciranno più ad opporsi alla passione che li lega e che trionferà su tutto.

Via col Vento

Il capolavoro di Margaret Mitchell racconta uno degli amori più romantici e appassionati della letteratura mondiale. Una passione che nasce senza le migliori premesse quella tra la giovane Rossella O’Hara, forte donna del Sud, e l’avventuriero Rhett Butler. Quest’ultimo, non esattamente un modello di virtù, riconosce da subito in Rossella la sua donna ideale, la sua vera anima gemella, ma la donna lo respinge più volte, credendo erroneamente di amare il pacato e riflessivo Ashley Wilkes.

Ambientata nell’Ottocento, durante la guerra di Secessione Americana, la storia tra i due avrà numerosi alti e bassi, dovuti alle ritrosie di Rossella, che ostinatamente cerca di conquistare Ashley, riservando a Rhett un trattamento molto poco romantico. Ma, dopo due matrimoni di convenienza e mille peripezie dovute anche alle difficoltà della guerra, Rossella scoprirà di essere stata da sempre innamorata di Rhett, il quale, deluso, nel frattempo ha deciso di andarsene. La donna, determinata a riconquistarlo, pronuncia la celebre frase che conclude il romanzo: “Dopotutto, domani è un altro giorno!”.

Queste, quindi, alcune delle storie romantiche, impossibili da non conoscere, che hanno fatto sognare intere generazioni e che sono ancora oggi simbolo del sentimento più intenso e profondo che si possa raccontare.